www.giornalelirpinia.it

    20/04/2018

Una petizione popolare per il reimpianto dei platani a viale Italia

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Attualita9_platani.jpgAVELLINO – Abbattuti altri due platani secolari in viale Italia. Anche questi erano affetti dall’ormai noto cancro colorato che ne ha sterminati, in quest’area, oltre 100 e ha decimato altre piantumazioni tra via Verdi, via De Gasperi, via Capozzi e la villa comunale di Corso Vittorio Emanuele. Qui come altrove, il provvedimento s’è reso necessario a seguito di una perizia commissionata dall’amministrazione comunale le cui risultanze, a seguito delle analisi effettuate dagli agronomi, hanno evidenziato la presenza del parassita.

L’altra settimana, sotto l’occhio vigile degli ispettori fitosanitari inviati dalla Regione, le operazioni sono iniziate alle 7 con l’interdizione al traffico veicolare fino alle 18 nel tratto compreso tra l’intersezione con via Errico, nei pressi della clinica Malzoni, e quella con via Rubilli. Gli operai della ditta «L’arte del verde» di Melito di Napoli, al lavoro per due giorni, hanno rimosso anche la base dei tronchi e le radici: tutto sarà smaltito presso la centrale termica di Casalnuovo.

Prosegue, dunque, la strage dei platani che colpisce viale Italia da oltre un decennio: attualmente sono una ventina gli arbusti che ancora resistono, ma il cui destino è probabilmente segnato. Altri accertamenti sono, infatti, in corso e non sono escluse altre imminenti azioni.

Sulla questione verte anche la petizione popolare promossa sul noto sito internet «Change.or» da Antonio Dello Iaco, un tredicenne avellinese che è riuscito a raccogliere oltre 1500 firme – tra le quali pure quella dell’assessore all’Ambiente del Comune di Avellino Augusto Penna – per chiedere la riqualificazione della storica arteria proprio attraverso il reimpianto dei platani. E dopo i ripetuti annunci, rimasti sempre lettera morta, qualcosa sul fronte verde comincia a muoversi. L’altro girono, i tecnici di Palazzo di città hanno avviato l’iter per l’affidamento di alcuni lavori che riguarderanno la villa comunale e alcune tra le principali strade del centro e della prima periferia. Inoltre, entro la fine del mese, dovrebbe essere pronto un bando per appaltare la realizzazione della rotatoria compresa tra viale Italia, via Dorso e via Marconi con la messa a dimora di 40 nuovi platani immuni al cancro colorato e la realizzazione di due percorsi ciclopedonali che, costeggiando l’intero viale, arriveranno fino all’ingresso dell’istituto agrario «De Sanctis» all’incrocio con via Brigata.

Addio ai platani anche in via Verdi. Qui, sono state tagliate le ultime 3 piante rimaste delle 12 che una volta abbellivano l’arteria che collega via Mancini col Corso Vittorio Emanuele. Rispetto a viale Italia in via Verdi la strage è iniziata solo a marzo dell’anno scorso, col taglio dei primi due arbusti secolari: da allora, però, quasi senza soluzione di continuità, si è giunti al triste epilogo. Adesso, come più volte annunciato, l'amministrazione comunale dovrebbe procedere anche in quest’area a una nuova piantumazione. In via Verdi i platani dovrebbero essere sostituiti dagli aceri che sono già presenti, da diverso tempo, sull’altro lato della carreggiata.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com