www.giornalelirpinia.it

    20/04/2018

È allerta meteo per l’arrivo di Burian: scatta il piano neve. Scuole chiuse

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_neve2.jpgAVELLINO – È allerta maltempo per l’arrivo di Burian con previsione di precipitazioni nevose per i giorni di lunedì e martedì. È in arrivo un’ordinanza del sindaco per la chiusura delle scuole cittadine. Per far fronte ad eventuali problemi di viabilità la prefettura di Avellino ha diramato un comunicato relativo al divieto di circolazione per i veicoli superiori a 7,5 tonnellate.

Questo il testo: A seguito della comunicazione pervenuta dal Ministero dell'Interno Dip. di P.S. — Servizio Polizia Stradale - Viabilità Italia in data 23 febbraio u.s. riguardante la previsione di precipitazioni nevose diffuse anche a quote di pianura, il Prefetto di Avellino, su conforme parere del Comitato operativo per la viabilità, tenutosi nel pomeriggio odierno, con proprio decreto, ha interdetto al traffico nel territorio della provincia di Avellino fuori dai centri abitati, a partire dalle ore 22,01 di domenica 25 febbraio 2018 e fino alle ore 24,00 di martedì 27 febbraio 2018 la circolazione dei veicoli e dei complessi di veicoli per il trasporto di cose di massa complessiva autorizzata superiore a 7,5 tonnellate, ad eccezione dei mezzi utilizzati per interventi urgenti e di emergenza, per esigenze di soccorso, di protezione civile e di tutela dell'ambiente, di manutenzione stradale e di raccolta, trasporto e conferimento di rifiuti urbani. Per tutta la durata del divieto saranno attive le aree di ammassamento per i mezzi pesanti previste dal Piano Neve 2017 - 2018 di questa provincia.

In ragione del previsto abbassamento delle temperature, si invita la cittadinanza ad assumere un comportamento responsabile, a partire dall'equipaggiamento del veicolo con mezzi antisdrucciolevoli (catene da neve) a bordo o pneumatici invernali montati, nelle strade ed autostrade dove questo è obbligatorio, nonché lo scrupoloso rispetto delle norme di comportamento improntate alla massima prudenza e l'osservanza della segnaletica fissa o mobile dislocata nelle aree di approssimazione ai punti di criticità, come delle indicazioni del personale su strada. Si consiglia, altresì, di non mettersi in viaggio in costanza delle precipitazioni, se non strettamente necessario.

È possibile mantenersi costantemente informati sulle condizioni di percorribilità di strade, autostrade e ferrovie:

• chiamando il numero gratuito 1518 del cciss.;

• ascoltando le trasmissioni di Isoradio (FM 103.3) ed i notiziari di Onda Verde (su Radio 1, 2 e 3); • utilizzando l'applicazione gratuita "cciss" per iphone e "My Way Truck" per smartphone; • consultando i siti web:

• cciss.it e mobile.cciss.it da smartphone e palmari; • fsnews.it, fsitaliane.it, trenitalia.corn, • società concessionarie autostradali, direttamente o attraverso il sito www.aiscat.it

La pianificazione, disponibile sul sito www.prefetturalt/Avellino, illustra le misure condivise in seno all'organismo per una gestione quanto più efficace della viabilità nella stagione invernale e delle eventuali emergenze viarie determinate da precipitazioni nevose.

Aggiornamento del 25 febbraio 2018, ore 12.57Settore Lavori pubblici ed infrastrutture- Servizio Protezione civile e pubblica incolumità. Questo il testo dell’ordinanza sindacale n. 71 del 2018: Il sindaco, visto l'avviso di condizioni meteorologiche avverse, emanato dalla Direzione generale (Iena Protezione Civile — Sala operativa Regionale, che dalla serata di oggi, domenica 25 febbraio e per le successive 24-36 ore prevede nella provincia di Avellino nevicate al di sopra dei 500-700 metri. con quota neve in progressivo calo tino a quote di pianura ; Vista la nota Prot. 9204/2018 PROT.C1V. emanata dal Prefetto di Avellino in data 24/02/2018; Visto il Decreto PG/2018/012711 l emanato il 24/02/2018 dalla Giunta Regionale della Campania; Considerato che per le motivazioni sopra espresse e al lino di garantire la pubblica incolumità si ritiene necessario provvedere, in via precauzionale, alla chiusura delle scuole di ogni ordine grado per le giornate di lunedì e martedì 26 e 27 Febbraio 2018 ; Vista la legge 07/08/1990 n. 241 e s. m. e i.; Visti gli art. 50 e 54 del D.Lgs. 267 del 18 agosto 2000 e ss.mm e ORDINA la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado del Comune di Avellino, per lunedì 26 e mar-tedi 27 febbraio 2018.

La presente ordinanza verrà pubblicata sul sito istituzionale del Comune di Avellino, e ne verrà data diffusione e pubblicità nel territorio comunale. Avverso il presente provvedimento, inoltre, è ammesso ricorso giurisprudenziale al T.A.R. entro 60 giorni, ai sensi dell'art. 29 del D.Lgs. 2 luglio 2010 n. 104.

Aggiornamento del 25 febbraio 2018, ore 18.22 - Comunicato stampa - Emergenza neve - Cgil - Flc  Cgil Avellino - Data l’allerta meteo e le ordinanze di chiusura delle scuole per i giorni 26 e 27 emanate dai sindaci di Avellino ed Ariano la Cgil e la Flc Cgil di Avellino stanno monitorando lo stato delle ordinanze dei restanti Comuni. Abbiamo chiesto a rsu, terminali associativi e personale della scuola – si legge in una nota  di Franco Fiordellisi, segretario generale Cgil Avellino, e Erika Picariello, segretario generale Flc Cgil Avellino – di segnalare lo stato delle ordinanze sindacali con particolare attenzione ai Comuni dell’Alta Irpinia. Nel corso degli ultimi due anni, ad ogni ‘emergenza neve’ abbiamo sollecitato la prefettura perché vigilasse su quelle ordinanza sindacali che invece di chiudere le scuole sospendevano semplicemente le attività didattiche determinando una incomprensibile sperequazione tra il personale della scuola.

Il monitoraggio richiesto, alla luce di quanto verificatosi negli scorsi anni, ci aiuterebbe a prevenire, mediante la richiesta di intervento tempestivo da parte del prefetto, il disagio che si ricrea ad ogni emergenza neve: non è superfluo ricordare, infatti, che nel caso di mera ‘sospensione delle attività didattiche’ da parte dei sindaci il personale Ata dovrebbe essere in servizio. Ci sembra necessario evitare questa inutile ed insopportabile ingiustizia.

Aggiornamento del 26 febbraio 2018, ore 18.37Lettera al prefetto – La scrivente organizzazione sindacale, confederale e di categoria,  rilevando quanto segue ovvero che:

• nel corso degli ultimi due anni, ad ogni ‘emergenza neve’ ha sollecitato la Prefettura perché vigilasse su quelle ordinanza sindacali che invece di chiudere le scuole sospendevano semplicemente le attività didattiche determinando una incomprensibile sperequazione tra il personale della scuola;

• anche nella giornata di ieri è stato avviato, per il tramite dei delegati sindacali CGIL, un monitoraggio delle ordinanze stesse allo scopo di prevenire il disagio che si ricrea nel caso di mera ‘sospensione delle attività didattiche’ per il personale Ata che dovrebbe essere in servizio;

• permane una difformità, seppur ridotta, dei comportamenti dei sindaci ma permane comunque una sperequazione nel trattamento dei dipendenti pubblici in caso di emergenza neve ovvero tra operatori della scuola statale e resto dei dipendenti pubblici;

• tale difformità si origina in differenti interpretazioni della norma da parte dei sindaci;

CHIEDE

l’apertura di una interlocuzione con i soggetti interessati ovvero Ufficio Scolastico Provinciale di Avellino, Organizzazioni Sindacali, Cisl e Uil, Sindaci dei Comuni della Provincia allo scopo di affrontare le differenti interpretazioni normative e conseguire il risultato di condividere una posizione omogenea in relazione  ai comportamenti da tenere rispetto ad eventi climatici straordinari nell’interesse dei lavoratori tutti e della comunità irpina.

Segretario Generale Cgil Franco Fiordellisi

Segretario Generale  Fp Cgil Marco D’Acunto

Segretario Generale  Flc Cgil Erika Picariello

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com