www.giornalelirpinia.it

    17/10/2018

Sanità 2/Il piano di Moscati e Asl per ridurre i tempi delle liste di attesa

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_citt_ospedaliera_ingresso.jpgAVELLINO – «Moscati» e Asl di Avellino in campo con due progetti per ridurre i tempi delle liste di attesa. Dunque, dopo l’esortazione, dal sapore di ultimatum, del governatore Vincenzo De Luca - «Entro il 2019 dobbiamo essere i primi in Italia», aveva detto l’ex sindaco di Salerno in visita ufficiale il 7 aprile scorso alla cittadella ospedaliera - le prime concrete mosse da parte dei direttori generali, Angelo Percopo («Moscati) e Maria Morgante (Asl).

A Contrada Amoretta, il manager ha deliberato il via libera al «Progetto aziendale per la riduzione delle liste di attesa» per complessivi 1 milione 191mila 600 euro finanziati nell’ambito degli interventi previsti dal cosiddetto decreto Balduzzi (dal nome dell’allora Ministro della Salute del governo Monti, Renato Balduzzi, poi convertito in legge la 189 del 2012). Suddiviso in tre step, l’iniziativa prevede un dettagliato cronoprogramma. Si parte a giugno con la prima fase, che terminerà il 31 dicembre prossimo, nella quale sarà attuato un piano straordinario per velocizzare le procedure attraverso l’incremento dell’offerta, utilizzando principalmente la formula dell’orario aggiuntivo del personale dipendente. L’obiettivo è quello di ridurre le code dalle agende del Cup e consentire di avviare lo step successivo senza rallentare le prestazioni di consulenza interna finalizzate alla riduzione dei tempi medi di degenza pre-operatoria.

Da gennaio a maggio dell’anno prossimo (secondo step), sarà esteso il sistema di criteri di priorità per alcuni tipi di esami a tutte le prestazioni diagnostiche e alle visite, ma in relazione solo al primo accesso. Per quelli successivi, che dall’esame dei volumi di attività rappresentano la maggiore quantità di richieste, il progetto intende realizzare agende specifiche e sistemi di presa in carico specialistica, tra i quali il Day Service e percorsi diagnostico-terapeutici assistenziali nei quali il paziente è preso in carico dopo il primo accesso, secondo la complessità del caso che emerge dalla diagnosi, con accessi preferenziali che utilizzano il Cup, ma con agende riservate che comprendono anche eventuali valutazioni di equipe.

Infine, l’ultima fase, da giugno a dicembre 2019 con l’introduzione di nuove modalità di presa in carico che saranno sviluppate progressivamente. È questo lo step in cui si concretizzerà la vera sfida per giungere al superamento del tradizionale sistema di prenotazione e offrire ai cittadini un accesso più snello e calibrato al bisogno assistenziale. Durante il percorso, il livello di realizzazione delle finalità del progetto sarà certificato dalla verifica dell’organismo indipendente di valutazione attraverso il confronto tra i tempi di attesa attuali - fino a 30 giorni se si tratta di visite specialistiche - e quelli registrati il 30 giugno 2019.

In via degli Imbimbo, invece, è stato affidato il servizio di integrazione del Cup con il sistema di Recall, che si interfaccerà con il software che attualmente gestisce le prenotazioni evitando l’evasione dell’utenza e garantendo i livelli essenziali di assistenza. In sostanza, i pazienti che hanno prenotato prestazioni specialistiche e di diagnostica strumentale, alcuni giorni prima della data fissata per la visita, saranno contattati da un centralino telefonico automatico sia ai numeri fissi che cellulari comunicati al momento della prenotazione per confermare o disdire l’appuntamento tramite un sms. Il nuovo sistema contribuirà significativamente ad abbattere i tempi di attesa.

Sarà la società avellinese «Santec», già fornitrice del software Cup, a predisporre l’infrastruttura di richiamata per un importo complessivo di 8mila 930 euro. Inoltre, nella fase di start up, Luigi Califano, dell’unità controllo di gestione, curerà la messa in esercizio.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com