Anche ad Avellino i rappresentanti di “Fermare il declino”

Giovedì 29 Novembre 2012 12:55 Red.
Stampa

b_300_220_15593462_0___images_stories_Politica_fermare_il_d_eclino.jpgAVELLINO – Sabato prossimo 1° dicembre saranno ad Avellino, per incontrare amici e simpatizzanti, i coordinatori campani di “Fermare il declino”, il movimento che si propone il cambiamento e la rottura con il passato e di cui sono promotori Michele Boldrin, Sandro Brusco, Alessandro De Nicola, Oscar Giannino, Andrea Moro, Carlo Stagnaro, Luigi Zingales.

Da 12 settimane esponenti di questo sodalizio stanno animando incontri nei teatri e nelle piazze italiane per affermare che il nostro Paese “può e vuole crescere. Per farlo deve generare mobilità sociale e competizione, rimettendo al centro lavoro, professionalità, libera iniziativa e merito individuale.” “La classe politica emersa dalla crisi del 1992-94 – sostengono gli appartenenti al movimento – ha fallito, tranne poche eccezioni individuali. “ Da qui la necessità di sostituirla giacché  “è parte e causa del declino che vogliamo fermare”.

Nella nostra città il meeting si terrà, con inizio alle ore 11,30 presso il White Stone, in via Serafino Soldi. Ci sarà anche Antonluca Cuoco, coordinatore per la Campania e la Basilicata dell’associazione.