www.giornalelirpinia.it

    22/01/2019

Zingaretti: «Abbiamo litigato molto, discusso poco. Si può fare politica in maniera diversa»

E-mail Stampa PDF

Nicola Zingaretti ad AvellinoAVELLINO – “Piazza grande è un’occasione per andare a cercare chi non è più interessato a noi, chi ha perso la fiducia, chi ci ha criticato, chi non ci ha più votato, chi militante è ormai disilluso, chi rischiava di perdere la speranza, e tentare non a parole di vivere anche la stagione congressuale non come un’opportunità per litigare tra di noi, ma per iniziare a dimostrare che si può fare politica in una maniera diversa”: rilancia l’appello all’unità il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, questa pomeriggio ad Avellino per spiegare le ragioni del progetto di Piazza grande e della sua candidatura alla segreteria nazionale del Pd.

Presente nella sala blu dell’ex carcere borbonico una parte del Pd irpino a testimonianza che il discorso dell’unità appare, comunque, ancora fortemente compromesso dalle divisioni e dalle polemiche che hanno caratterizzato il dibattito interno negli ultimi anni in via Tagliamento.

“Dobbiamo dirci la verità – ha spiegato Zingaretti – e cioè che parte della nostra crisi è anche legata a quello che siamo stati, ad una forza politica che ha litigato molto ed ha discusso poco, ad un modo di relazionarsi all’interno di questa comunità con troppa rabbia e poca passione, e quindi dobbiamo ritrovare casomai passione, abbassare la dose della rabbia. E troppo spesso siamo stati una comunità che ha dato più importanza alla fedeltà, magari al capo di turno, e non al merito, al valore, all’esperienza, al radicamento territoriale, alla capacità di coinvolgere, ed anche alla capacità ed alla possibilità di avere dei dubbi, di sentirsi non d’accordo con qualcuno”.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com