Pd, alle primarie si sfidano in nove

Sabato 22 Dicembre 2012 20:28 Red.
Stampa

b_300_220_15593462_0___images_stories_Politica_partito_democratico_simbolo.jpgAVELLINO – Sono praticamente definite le candidature per le primarie del Pd (domani mattina la ratifica finale da parte della direzione provinciale) e non manca qualche sorpresa dell'ultima ora. Quattro sono i candidati uomini: il senatore uscente Enzo De Luca, l'ex sindaco di Avellino, Pino Galasso, il sindaco di Frigento, Luigi Famiglietti e Franco Vittoria. Cinque le candidate donna: Rosanna Repole, Valentina Paris, Roberta Santaniello, Grazia Vallone ed Elvira Matarazzo. L'unica accoppiata certa è quella dei renziani Famiglietti e Santaniello. Più marcato, soprattutto fra le donne, appare il criterio territoriale, con Repole radicata in Alta Irpinia, la Matarazzo ad Avellino città, la Santaniello nella Bassa Irpinia, la Paris ad Atripalda e la Vallone ad Ariano.

Fatta eccezione per la Vallone, della quale poco si sa, l'unico candidato che non proviene dai quadri di partito è l'avvocato Elvira Matarazzo, ex assessore all’Urbanistica nella giunta Galasso, presidente della sezione avellinese di 360 Irpinia, l’associazione che fa capo all’area Letta.

La novità dell'ultima ora è rappresentata però dal ritiro della candidatura di Francesco Todisco. La motivazione ufficiale è che per candidarsi si sarebbe dovuto dimettere da vicesegretario provinciale del partito, in un momento in cui, invece, il gruppo dei bersaniani ritiene importante essere presente ai vertici del partito (ma non poteva pensarci prima di candidarsi?). Contemporaneamente il coordinatore dell'area, Lucio Fierro, dà le proprie dimissioni, per favorire un ampio rinnovamento alla guida della corrente bersaniana. Su queste decisioni pesa probabilmente la lacerazione interna alla corrente, dopo la scelta di puntare sulla Paris e non sul consigliere regionale Rosetta D'Amelio. Un tentativo, forse, di superare le lacerazioni interne e ritrovare un minimo di compattezza per sostenere la candidatura di Valentina Paris.

Aggiornamento del 23 dicembre, ore 12.43

AVELLINO – Questo il testo del comunicato stampa della direzione provinciale del Partito democratico in merito alla presentazione delle candidature per le primarie in programma sabato prossimo. Accettate tutte le candidature tranne quella di Domenico Torello, consigliere comunale del Pd a Montoro Inferiore, per insufficienza di firme.

“Il giorno 23 dicembre si è riunita la Direzione provinciale del Partito democratico nel corso della quale la segretaria ha illustrato il lavoro dell’ufficio di coordinamento per le primarie che nella serata del 22 dicembre ha recepito la presentazione delle seguenti candidature: De Luca Vincenzo, Galasso Giuseppe, Famiglietti Luigi, Torello Domenico, Vittoria Francesco, Matarazzo Elvira, Paris Valentina, Repole Rosa Anna Maria, Santaniello Roberta, Vallone Grazia.

Il Coordinamento per le primarie ha accettato tutte le candidature presentate tranne quella di Torello Domenico perché non è stato soddisfatto il requisito numerico di firme raccolte a sostegno della candidatura. La Direzione provinciale, quindi, ha approvato all’unanimità le candidature anzi dette con l’esclusione della candidatura di Torello.