www.giornalelirpinia.it

    30/05/2024

Cicalese: «Sui rifiuti un inutile spreco di denaro pubblico. Chi paga?»

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Politica2_cicalese_virg.jpgAVELLINO – «Ho visto decine e decine di contenitori distribuiti in città pochi mesi fa per effettuare il porta a porta spinto nelle periferie, abbandonati in diverse sale condominiali e centri sociali dei quartieri, come ad esempio a San Tommaso. Un inutile spreco di denaro da parte di chi adesso propone nuovi modelli per la gestione della raccolta dei rifiuti. Non si può fare esperienza sulla città di Avellino. Ed è per questo che noi abbiamo chiamato il meglio che c'è in Italia: il dottor Montanino». Sulla questione rifiuti Virgilio Cicalese, candidato sindaco di “Impegno Civico per Avellino Futura”, “Vincere per Avellino” e “Cad Lista Civica Avellino”, ha le idee chiare a sostegno delle quale ha chiamato il professor Salvatore Montanino (membro del Cad - Il cittadino al centro degli interessi), consulente del ministero delle Politiche agricole e del Miur, direttore di un avanzato centro di ricerche, esperto tecnico-scientifico, consulente per diverse Regioni del Paese.

E il professor Montanino, nel corso del focus sulla questione-rifiuti, ha parlato della realizzazione di un impianto ad Avellino per sfruttare al massimo l'immondizia facendola diventare un vero e proprio valore per il Comune. Montanino: «La raccolta differenziata basta, perché è fatta secondo programmi di legge. Per quanto riguarda il ciclo integrato dei rifiuti, invece, mancano gli impianti che trattano l'umido urbano. Per questo motivo la Campania è obbligata a smaltirlo fuori regione. Quindi le amministrazioni, al fine di risparmiare sui costi di smaltimento, dovrebbero provvedere a realizzare impianti sul proprio territorio. Tali impianti produrrebbero biometano e biopellet in modo da ottenere dei combustibili a costo zero. Per una città come Avellino  - ha concluso Montanino - il tipo di impianto ideale sarebbe quello di 15mila tonnellate l'anno, che assorbe circa 45mila abitanti». Impianto che, secondo Cicalese, è una realtà e non un'ipotesi: «Nel momento in cui noi andremo a gestire il Comune di Avellino  - ha spiegato - una delle priorità è data proprio da questo tipo di programma. Un intervento che non porterà dei costi per le casse comunali, ma solo contributi e vantaggi che fanno da corredo a questo tipo di impianto già testato in altre realtà italiane e internazionali».

Aggiornamento del 17 maggio 2013, ore 16.56 - Cicalese e le sue liste lanciano il “Laboratorio delle idee” - «Raccogliamo le vostre idee. Saremo pronti a “seminarle”, con voi». Originale, tra la gente, con la gente. Prosegue la campagna elettorale al servizio dei cittadini del dottor Viriglio Cicalese. Domani pomeriggio, sabato 18 maggio, a partire dalle 17, il candidato sindaco e le sue liste, sempre unite, compatte e creative, saranno con un gazebo al Corso Vittorio Emanuele, di fronte Palazzo Carullo. Un “laboratorio delle idee” che partirà dapprima in maniera itinerante (appuntamento in via Nappi) per poi spostarsi in modo fisso al Corso.

L’iniziativa è già stata lanciata sui social. Su Facebook attraverso un evento in cui ognuno può lasciare la propria idea. Ed anche su twitter ognuno può presentare la sua istanza o proporre la sua idea utilizzando l'hashtag #Raccogliamoidee. I cittadini possono inoltre riportare le loro richieste o proposte all’indirizzo email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .  E le adesioni sono state già massicce. Tutte le proposte e le richieste raccolte saranno poi “seminate” per la città di Avellino nei prossimi giorni. In ogni zona sarà infatti piantata simbolicamente una pianta alla quale saranno appese le idee o le richieste dei cittadini.

«Piantiamo fiori come simbolo di rinascita della città nella sua complessità, perché per noi non esistono periferie o zone decentrate», afferma il dottor Cicalese. «Esiste una città, Avellino, di cui vogliamo prenderci cura nel complesso, senza creare distinzioni interne. Vogliamo operare per i cittadini, senza che nessuno si senta di un grado inferiore. Non esistono avellinesi di serie B. Esistono gli avellinesi ed è per questi che noi dobbiamo impegnarci garantendo una città che abbia nuovamente la sua dignità. Invitiamo i cittadini a trasmetterci le loro idee e a prendersene cura insieme a noi. Le piante, collocate nei diversi punti della città, dovranno essere curate dagli abitanti della zona. Vogliamo creare una sinergia tra aspiranti amministratori e cittadini in modo che entrambi siano, in modo reciproco, responsabili delle sorti della propria città». Dopo il “laboratorio”, Cicalese incontrerà i residenti di Picarelli presso il circolo Santissimo Salvatore.

Aggiornamento del 18 maggio 2013, ore 20,03 - Cicalese lancia la sfida agli altri candidati - «Voglio dei confronti diretti sulle problematiche della nostra città con gli altri candidati sindaco. Sento dire tante cose inesatte. Sono in tanti, troppi, ad esempio, quelli che parlano di area vasta: a me sembra un mero slogan perché, di proposte concrete, non ce ne sono». Così Virgilio Cicalese, candidato sindaco per “Impegno Civico, “Cad” e “Vincere per Avellino. «Per noi area vasta non deve essere – dichiara Cicalese – il mero accorpamento dei servizi, cosa sicuramente utile in un periodo così difficile per i Comuni, anzi, direi un obbligo se si vuole uscire dalla crisi. Per noi area vasta significa parlare di macro-aree, di condivisione con i comuni contermini, per arrivare ad una città di centomila abitanti ed oltre. Una condivisione che migliori i servizi e che porti, però, anche sviluppo e lavoro. Per questo motivo, occorre sedersi attorno ad un tavolo e ragionare seriamente di percorsi comuni dal punto di vista storico, religioso, enogastronomico, ambientale. Deve esserci un’osmosi continua su tutti questi temi con gli altri comuni, per creare sinergie virtuose di servizi e di sviluppo. Ho parlato già con diversi sindaci dei paesi vicino Avellino, c’è grande sintonia».

E oggi pomeriggio, come annunciato, il dottor Cicalese ha incontrato i cittadini lungo il Corso, nel gazebo allestito dai giovani candidati delle sue liste, per il “Laboratorio delle idee”. Una caramella in cambio di un’idea, è lo slogan appropriato che ha contraddistinto la giornata. I giovani, “armati” di penne, taccuini e con tanto di magliette “Virgilio Cicalese sindaco”, sono stati degli ottimi reporter per contribuire al miglioramento della città. Le numerose idee raccolte – oltre un centinaio le persone che si sono fermate – saranno “seminate”, nei prossimi giorni, in tutto il capoluogo.

Aggiornamento del 19 maggio 2013, ore 19.27 - «Periferie abbandonate» - «I confronti che stiamo avendo nelle periferie mi restituiscono problematiche abbastanza comuni a tutti i quartieri di Avellino. Da Picarelli a San Tommaso, da Bellizzi a Quattrograna, a Rione Mazzini, tra le esigenza che mi sono state segnalate maggiormente, prevalgono la mancanza di spazi per gli anziani e la preoccupazione per il futuro dei giovani». Virgilio Cicalese nella tappa di rione Mazzini ha incontrato tantissimi cittadini: «Come intendo risolvere la mancanza di spazi sociali per la terza età? Dal momento della nostra elezione noi, entri sei mesi, ristruttureremo e faremo di nuovo utilizzare tutti gli spazi sociali pubblici oggi in disuso, dai centri sociali ai campetti di calcio, di bocce e quant’altro. Poi, subito dopo, affronteremo la gestione di questi spazi sociali in modo concreto, efficace ed efficiente, tenendo conto esclusivamente dell’interesse dei cittadini. Per molte di queste strutture bandiremo un concorso tra i giovani disoccupati che devono riunirsi in cooperativa, per poterle affidare a loro. Ed in questo mondo, cercheremo di dare risposte anche al futuro dei nostri ragazzi. Dedicheremo a tutti questi temi grande attenzione e grande competenza e ci affideremo non agli improvvisati della politica, ma ad esperti. Da parte mia, ci sarà tutto il mio impegno. Sarò in Comune gran parte della mia giornata». «Si può provvedere a piccole riparazioni e a piccoli lavori in maniera immediata, senza attendere tempi biblici. Dalla strada rotta, alla buca, al verde abbandonato. Occorre soltanto cambiare mentalità e con noi sarà di sicuro così». «Credo che in questa città la differenziata non venga fatta in modo serio. Occorre maggiore vigilanza e questa si può attuare mettendo in piedi anche un serio servizio di controllo nei pressi dei cassonetti ed affidarlo ai giovani».

Aggiornamento del 20 maggio 2013, ore 19.30Proposte edilizia abitativa - «All’interno delle liste si vedono gli stessi personaggi, di destra e di sinistra, che hanno già privato della dignità i cittadini di Avellino nel corso della passata amministrazione». Questa la denuncia del candidato sindaco diImpegno Civico per Avellino Futura”, “Vincere per Avellino” e “Cad Lista Civica Avellino”, Virgilio Cicalese, in occasione dell'incontro organizzato dal Sunia (Sindacato unitario nazionale inquilini assegnatari) con l'obiettivo di rassegnare ai candidati a sindaco della città di Avellino alcune criticità che attanagliano la città per quanto riguarda la situazione degli alloggi di edilizia popolare. «In occasione della passata consiliatura – ha esordito Cicalese – posso dire di essere stato l'unico a presentare, nel corso di un'interrogazione, un dossier sui tetti in amianto di diverse abitazioni di edilizia popolare della città. Rappresentai inoltre il deterioramento di tali abitazioni proprio a causa della mancanza del tetto spiovente. Ciò significa che chi ha governato fino ad adesso lo ha fatto male, gestendo il denaro pubblico in modo non adeguato. E queste persone che hanno messo in atto questo scempio, attualmente trovano ancora posto all'interno delle liste comunali. Mi riferisco a personaggi di destra e sinistra che in questi anni hanno gestito la nostra città. Personaggi a cui ho rivolto interrogazioni, nel bene dei cittadini, senza mai ricevere risposte». Quindi Cicalese ha esposto quello che sarà il suo progetto in caso di elezione: «Creare regole tra i condomini affinché facciano diventare i propri alloggi degli ambienti di prima categoria. Va fatto perché la dignità dei cittadini sta al primo posto. Non è solo importante costruire una casa, ma creare le condizioni affinché tutto vada bene. Insomma bisogna rispettare i cittadini e pretendere da loro i giusti doveri. Personalmente  - ha concluso - sono disposto ad una collaborazione onesta, dove mi riterrò responsabile, come uomo, pronto a risolvere qualsiasi problema dovesse sorgere».  Domani pomeriggio, alle 19.00, il candidato sindaco Cicalese e gli esponenti delle sue liste incontreranno i cittadini di Valle presso i locali della quinta circoscrizione.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com