www.giornalelirpinia.it

    30/05/2024

Wifi e verde pubblico, il M5S incalza Giordano

E-mail Stampa PDF

Una veduta di Corso Vittorio EmanueleAVELLINO – Sulle questioni della rete wifi libero da estendere anche alle zonne periferiche della città e su quella del verde pubblico, interviene con un comunicato il M5S che fa il punto della situazione anche in merito alla recente mozione presentata dal consigliere-parlamentare di Sel Giancarlo Giordano. “Il Movimento 5 Stelle di Avellino – si legge nel testo – accoglie con entusiasmo la mozione del consigliere comunale Giordano che, intendendo ripartire dalle piccole cose, identifica il primo passo di tale percorso con l'attivazione del wifi gratuito nei quartieri popolari, non limitando, quindi, il servizio, a suo dire, alle zone centrali della città. Avendo a cuore la tematica da anni, ci teniamo, tuttavia, a far sapere allo stesso consigliere Giordano, visto che deve essergli sfuggito, che non può dare per scontato il funzionamento del wifi lungo l'arteria principale della città. Sul Corso Vittorio Emanuele, infatti, è installata una rete capace di distribuire il segnale wifi in tutta l'area. Tale rete, però, non è mai entrata in funzione. I cittadini non hanno mai usufruito di tale servizio, nonostante il Comune e, quindi, tutti gli avellinesi hanno sostenuto un costo per tale installazione. Il M5S sta aspettando da mesi delucidazioni a riguardo, avendo presentato richieste in tal senso, con lettera protocollata, tuttora rimaste inevase.

Non sarà che il consigliere Giordano, essendo anche un deputato della Repubblica italiana, non riesca a seguire, come dovrebbe, le faccende locali perché gravato dai tanti impegni dovuti al doppio incarico? Condividiamo pienamente il suo "partiamo dalle piccole cose", anzi, a tal proposito, invitiamo l’onorevole Giordano ad applicare prima di tutto a se stesso l'invito rivolto ad altri. Non sarebbe il caso di impegnarsi seriamente, senza sviste, su un solo fronte, rinunciando ad una delle due cariche magari? Non sarebbe il caso di rendere funzionante il wifi che c'è già o, meglio, quello che doveva già esserci? Sottoscriviamo, inoltre, l’interrogazione presentata dal consigliere Giordano per chiedere quali iniziative il Comune intenda intraprendere per ripristinare la decenza delle aree verdi comunali. Il M5S di Avellino, in attesa della presa in carico della manutenzione del verde pubblico da parte dell'amministrazione, si è rimboccato le maniche e ha promosso un'azione di guerrilla gardening nei giardinetti di Derna che sono stati ripristinati e restituiti agli avellinesi. Seguiranno altre iniziative simili, cui prenderanno parte tutti coloro che vogliono partecipare attivamente alla vita della città”.

Sempre dal M5S c’è da registrare una dichiarazione del deputato cittadino Carlo Sibilia sulla mancata approvazione di un emendamento, presentato ieri l’altro in aula all’articolo 15 del disegno di legge di conversione del decreto legge cosiddetto “eco-bonus”. Questa norma prevede che “nelle more della definizione di misure ed incentivi selettivi di carattere strutturale, finalizzati a favorire la realizzazione di interventi per il miglioramento, l’adeguamento antisismico e la messa in sicurezza degli edifici esistenti, nonché per l’incremento del rendimento energetico degli stessi, si applicano le disposizioni di cui agli articoli 14 e 16”, cioè – rispettivamente – le detrazioni fiscali per interventi di efficienza energetica e la proroga delle detrazioni fiscali per interventi di ristrutturazione edilizia. “Il M5S – spiega Sibilia – ha presentato alla Camera una proposta emendativa molto semplice ma importantissima: aggiungere dopo le parole ‘l’adeguamento antisismico’ le seguenti ‘la rimozione dei materiali contenenti amianto’. Ciò avrebbe consentito di accedere, nel breve periodo, alle detrazioni fiscali in materia edilizia e, a lungo termine, alle misure strutturali per incentivare la rimozione dei materiali contenenti amianto. Quell’amianto ancora presente in tantissimi edifici e pericoloso per la salute umana. Quell’amianto alla cui rimozione, troppo spesso, o non si dà luogo per gli alti costi di smaltimento o si provvede in maniera illegale con conseguenze dannose per l’ambiente. Ebbene, le forze politiche che appoggiano il Governo Pd-Pdl e che, in tutte le sedi, si dicono disponibili ad impegnarsi su questa questione, ancora una volta non hanno fatto seguire i fatti alle parole e hanno bocciato l’emendamento. Confido nel fatto che i cittadini sapranno fare le dovute riflessioni”.

Aggiornamento del 2 agosto 2013, ore 18.07Campo estivo giardinetti via Derna Ieri 1 agosto si è concluso il mini campo estivo organizzato dagli attivisti del M5Stelle Avellino nei giardinetti siti all’angolo tra via Derna e via Asmara. Dopo l’operazione di guerilla gardening, svoltasi il giorno 29 luglio nei giardinetti, i bambini del quartiere sono stati invitati a riappropriarsi di quello spazio verde per poter riscoprire il piacere di giocare all’aria aperta in un luogo pulito e sicuro. L’iniziativa prevedeva varie attività tutte volte a favorire l’aggregazione e l’aumento della consapevolezza dell’importanza di tutelare gli spazi verdi in città e sono stati gli stessi bambini a trasformare la fontana dei giardinetti ridotta ad una pozza di acqua stagnante in una vasca capace di accogliere i pesci rossi diventati nuove stars del quartiere. Nonostante il mini campo si sia concluso ieri, i bambini si sono ritrovati nei giardinetti anche stamattina per nutrire e curare i nuovi amici. Tutti i soldi donati dai genitori dei partecipanti sono stati impiegati per le attività di aggregazione e per far rivivere la fontana. Dopo questa esaltante esperienza gli attivisti del M5Stelle stanno pensando di promuovere  iniziative analoghe in altri quartieri della città.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com