www.giornalelirpinia.it

    25/05/2018

Novellino carica i suoi: «Contro il Brescia in campo con la massima concentrazione»

E-mail Stampa PDF

NovellinoAVELLINO – “Arriviamo alla partita di domani con un bel carico di lavoro alle spalle e la voglia di iniziare bene l'anno. Per noi è come se fosse il primo giorno di scuola. Mi auguro di ripetere il girone di ritorno dell'anno scorso. La vittoria contro la Ternana ci ha restituito entusiasmo”.

È un Novellino carico quello che si appresta a guidare il suo Avellino impegnato, nella prima giornata del girone di ritorno, in trasferta in terra lombarda nel posticipo di domani, ore 15:00, allo stadio Rigamonti di Brescia.

Saltata l’operazione Cabezas tutta la concentrazione è ora rivolta al campo. “Il Brescia? È un avversario importante, spiega Novellino, che ha da poco cambiato allenatore, quindi dovremo prestare molta attenzione. La stessa attenzione che a volte ci è mancata nel girone di andata. La squadra sta bene. De Risio lo conosco, è il centrocampista che volevo, ha fame e mi sembra pronto per giocare così come Laverone e Di Tacchio. Gavazzi? Ha qualità e chi ha qualità gioca, ma è stato fermo a lungo e non dobbiamo accelerare il rientro. Abbiamo diverse soluzioni anche in difesa. Ardemagni e Rizzato? Non sono stati convocati”.

Ventuno, infatti, i calciatori convocati dopo l’allenamento di rifinitura di questa mattina: portieri, 1 Radu, 22 Lezzerini, 28 Pozzi; difensori, 13 Falasco, 5 Kresic, 3 Marchizza, 6 Migliorini, 15 Ngawa, 2 Pecorini; centrocampisti, 8 D’Angelo, 23 De Risio, 14 Di Tacchio, 24 Evangelista, 11 Gavazzi, 27 Laverone, 17 Molina, 33 Wilmots; attaccanti, 19 Asencio, 26 Bidaoui, 7 Camarà, 10 Castaldo.

La sosta invernale, in casa Brescia, è stata piuttosto movimentata. Prima il ritiro di Latina agli ordini di mister Pasquale Marino, poi, a metà di questa settimana, l’esonero inatteso dell’ex tecnico del Frosinone ed il ritorno di Roberto Boscaglia sulla panchina della società lombarda guidata dal vulcanico patron Cellino. Boscaglia era stato esonerato dopo l’ottava giornata. Quello di Marino rappresenta il trentesimo esonero nella carriera di proprietario di squadre di calcio di Massimo Cellino. L’esonerato Marino aveva raccolto 13 punti in 13 gare che, aggiunti ai 10 di Boscaglia, hanno collocato il Brescia in piena zona play-out.

Dunque, i lupi si troveranno a riprendere il campionato in un clima piuttosto teso. Boscaglia, in attesa che le diverse trattative di calciomercato di queste ore prendano forma,  dovrebbe rimanere fedele al suo 3-5-2, ma non è facile ipotizzare la formazione che schiererà, atteso il fatto che è ritornato in sella solo da qualche giorno e dovrà valutare, quindi, fino alla fine la condizione della rosa prima di scegliere gli undici da mandare in campo.

Dal canto suo, Novellino dovrebbe schierare Radu tra i pali; Laverone e Falasco sulle corsie esterne, Migliorini e Ngawa (novità al centro) come centrali di difesa; a centrocampo si viaggia verso la conferma del quartetto, da destra a sinistra, Molina, Di Tacchio, D’Angelo, Bidaoui; in attacco, considerati i problemi fisici di Ardemagni, spazio a Castaldo ed Asencio.

Ad arbitrare l’incontro sarà Antonello Balice di Termoli che ha diretto l’amichevole disputata a Frosinone domenica scorsa. A coadiuvarlo saranno i guardalinee Rossi della sezione di Rovigo e Grossi della sezione di Frosinone. Il quarto uomo sarà il signor Di Paolo della sezione di Avezzano. Queste le probabili formazioni:

Brescia (3-5-2): Minelli; Meccariello, Gastaldello, Coppolaro; Furlan, Bisoli, Ndoj, Martinelli, Longhi; Torregrossa, Caracciolo. Allenatore: Boscaglia.

Avellino (4-4-2): Radu; Laverone, Ngawa, Migliorini, Falasco; Molina, D’Angelo, Di Tacchio, Bidaoui; Castaldo, Asencio. Allenatore: Novellino.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com