www.giornalelirpinia.it

    24/09/2018

L’Avellino va in vantaggio, il Bari rimonta e vince

E-mail Stampa PDF

I calciatori del Bari festeggiano con i propri tifosi (fonte Us Avellino)Marcatori: 31’ pt Vajushi, 19’ st Nenè, 47' st Cissè.

AVELLINO-BARI 1-2

AVELLINO (4-2-3-1): Lezzerini; Pecorini, Ngawa, Kresic, Marchizza; Moretti, D'Angelo; Cabezas (36' st Morosini), Asencio, Vajushi (17’ st Laverone); Ardemagni (13’ st Castaldo). A disposizione: Casadei, Migliorini, Falasco, Morero, Molina, De Risio, Rizzato, Wilmots. Allenatore: Novellino.

BARI (4-3-3): Micai; Sabelli, Gyomber, Marrone, Balkovec; Iocolano (27’ st Tello), Basha, Henderson; Galano (42' st Cissè), Nenè (30' st Floro Flores), Improta. A disposizione: De Lucia, Conti, D'Elia, Petriccione, Kozak, Cassani, Cissè, Andrada, Busellato, Empereur. Allenatore: Grosso.

Arbitro: Antonio Rapuano di Rimini. Guardalinee: Giuseppe Opromolla  di Salerno  e Maurizio De Troia di Termoli. Quarto uomo, Daniele Viotti di Tivoli.

Ammoniti: 37’ pt Moretti, 41' st Basha, 43' st Marchizza, 50' st Pecorini, 51' st Asencio.

Recuperi: 1’ più 4'.

AVELLINO  – Seconda sconfitta consecutiva per l'Avellino di Novellino che, dopo il ko rimediato con il Parma, le prende anche dal Bari di Grosso dinanzi al proprio pubblico mandando letteralmente in frantumi quella che, un tempo, era la legge del Partenio-Lombardi. Un brutto segnale che non lascia sperare nulla di buono in vista del terzo incontro casalingo, quello con il Perugia, in programma in notturna, con inizio alle 20:30, lunedì prossimo. Quello che sarebbe dovuto essere un vantaggio non di poco conto, giocare cioè tra le mura amiche, con il sostegno dei propri tifosi, si sta trasformando in un vero e proprio incubo. La squadra biancoverde, ormai in caduta libera, appare frastornata, assolutamente non in grado di reagire e questo preoccupa non poco e per la classifica, che si è fatta sempre più pericolosa, e per il prosieguo del campionato. A rischio, inutile negarlo, è a questo punto anche la panchina del tecnico Walter Novellino la cui sorte potrebbe essere decisa già nelle prossime ore.

La cronaca – Avellino subito in avanti con un’incursione sulla fascia di Vajushi il cui cross attraversa tutta l’area senza creare però pericoli. Al 4’ pt prova Ardemagni, imbeccato da D’Angelo, a superare il muro della difesa pugliese. La replica degli ospiti è affidata alle conclusioni prima di Improta, poi d Basha: è attento Lezzerini. Gara vivace con continui capovolgimenti di fronte e con le due squadre intenzionate a superarsi a vicenda. All’11’ pt ci prova Galano con un tiro di sinistro, sulla respinta di Lezzerini libera Kresic con Nenè in agguato. Sale in questa fase la pressione dei galletti biancorossi, Avellino costretto ad arretrare e a difendersi. Al 25’ pericolosa conclusione in corsa di Iocolano che sfiora il palo. Arriva invece al 31’ pt il vantaggio dell’Avellino: Kresic intercetta una palla a centrocampo e serve sulla fascia il giovane Vajushi, finora uno dei migliori in campo, che con un delizioso e preciso tiro a giro, fa secco Micai. Al 37’ pt ammonito Moretti per proteste. Ci prova lo stesso Moretti al 41’ pt su punizione, palla alta sulla traversa. Al 43’ pt Bari vicinissimo al gol del pareggio con Nenè il cui colpo di testa, su cross di Balkovec, sfiora la traversa. Un minuto di recupero. Non cambia il risultato del primo tempo.

Ripresa – In campo senza cambi. Subito in avanti il Bari che, al 2’ st, sfiora la traversa con una bordata dalla distanza di Henderson. Al 4’ st Asencio riesce a deviare in scivolata una palla messa in area da Ardemagni, palla sul fondo. Al 9’ st ci prova ancora Henderson, sfera che sfiora il palo. Al 13’ Castaldo rileva Ardemagni. Bari sempre proteso in avanti in cerca del gol del pareggio. Al 17’ st fuori Vajushi, dentro Laverone. Al 19’ st c’è il gol del Bari con Nenè che approfitta di un errore di Kresic. Al 27’ st nel Bari Tello rileva Iocolano. Alla mezz'ora, sempre nelle file del Bari, Floro Flores prende il posto di Nenè. Al 35' st pericolosa conclusione di Improta che lambisce il palo alla sinistra di Lezzerini. Un minuto dopo nell'Avellino esce Cabezas, in campo ci va Morosini.  Al 41' st ammonito Basha per un fallo su Morosini. Un minuto dopo Cissè rileva Galano. Ammonito al 43' st Marchizza autore di un fallo su Improta. Avellino in difficoltà nel finale, soprattutto nel reparto difensivo. Quattro i minuti di recupero. Al 47' st arriva il gol del vantaggio pugliese con un preciso rasoterra del neoentrato Cissè. Ancora biancorossi pericolosi in contropiede. Finisce con la vittoria del Bari per 2-1 tra i fischi del pubblico del Partenio-Lombardi ad inidirizzo di Novellino e della squadra. In aggiornamento...

Aggiornamento del 2 aprile 2018, ore 18:00 - Le dichiarazioni di Novellino - "Il Bari ha vinto col minimo sforzo, perché noi siamo stati sfortunati e poco furbi. Detto ciò, mi assumo ogni responsabilità. La società deciderà cosa fare, intanto io continuo nel mio lavoro per salvare questa squadra"

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com