www.giornalelirpinia.it

    19/01/2020

L’Avellino aspetta il Gubbio. Fabbro, Giosa e Fumagalli incontrano gli alunni delle scuole

E-mail Stampa PDF

Fabbro, Giosa e Fumagalli (Fonte As Avellino)AVELLINO – Fatta chiarezza sulla questione delle fidejussioni con il “carteggio” As Avellino-Lega Pro che, in risposta ad una richiesta dell’amministratore delegato Iacovacci, ha confermato “ la piena validità ed efficacia delle garanzie bancarie fornite dall’A.S. Avellino”, si torna a parlare di calcio giocato. La squadra, al completo, ha sostenuto nel pomeriggio una intensa seduta di allenamento in preparazione della gara casalinga di domenica con il Gubbio.

Gli umbri, dopo la clamorosa promozione in cadetteria di tre stagioni fa, hanno fatto pronto ritorno in Prima Divisione, ma in casa rossoblù è forte la voglia di rivincita e l’obiettivo minimo stagionale non può che essere il raggiungimento dei play off. Reduce dal rinvio di Carrara per maltempo, la squadra allenata da Sottil non verrà in Irpinia per recitare il ruolo della comparsa. Diversi i giocatori rimasti dalla scorsa annata che, con l’aiuto di qualche innesto, fanno del Gubbio un avversario non facile. In difesa, spicca il nome di Alessandro Radi, a lungo inseguito in estate dall’Avellino e ottimo battitore di calci piazzati. A centrocampo giostra il figlio d’arte Alessandro Sandreani insieme con l’ex Nicola Malaccari e il potente Boisfer, già al Genoa. In avanti attenzione, in particolare, al bravo Scardina.

Dopo la gara di domenica la Prima Divisione osserverà un turno di riposo. Ripresa dei giochi ancora in casa per i biancoverdi che, la prima domenica di dicembre, ospiteranno il temibile Latina, allenato dall’ex calciatore biancoverde, Fabio Pecchia. De Giosa e Cottafava in difesa, Cejas, Burrai e Sacilotto a centrocampo, Barraco e Tortolano in attacco i punti di forza di una compagine di spessore che, fino ad ora, ha fatto davvero bene. La domenica successiva la truppa di Rastelli tornerà a giocare fuori casa dopo esattamente un mese dalla brutta sconfitta patita per mano della Nocerina. Si giocherà sul campo dell’Andria che sta facendo un campionato al di sopra delle aspettative. L’ex di turno sarà il velocissimo Federico Comini. Penultima giornata, prima del giro di boa, si giocherà il 16 dicembre al “Partenio-Lombardi” col Catanzaro. Gara amarcord che fa venire alla mente dei meno giovani le sfide Palanca-Di Somma. Oggi il Catanzaro è un a squadra in forte difficoltà di classifica che ha deluso le aspettative di inizio stagione, ma rinfrancata dalla clamorosa vittoria a Perugia di domenica scorsa.

Fin qui il calendario. Ritornando alla gara col Gubbio, domani mattina è in programma la rifinitura a porte chiuse cui seguirà la diramazione della lista dei convocati. Da segnalare, infine, la bella iniziativa portata avanti dalla società irpina nelle scuole. Questa mattina, infatti, i calciatori Alessandro Fabbro e Antonio Giosa, hanno preso parte all’assemblea di istituto del liceo scientifico “ Vittorio De Capraris” di Atripalda dialogando con gli oltre 500 alunni presenti sui temi dello sport tra alimentazione e salute. Presente anche l’allenatore della Sidigas Volley Atripalda, Michele Totire. Impegnato a confrontarsi con i giovani discenti della scuola elementare “Edmondo De Amicis”  anche il portiere Ermanno Fumagalli, sottoposto ad un vero e proprio tiro incrociato da parte degli scolari delle classi quinte che successivamente realizzeranno un opuscolo per raccontare la loro esperienza di baby giornalisti per un giorno.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com