www.giornalelirpinia.it

    13/12/2018

Passa il Nola, Avellino fuori dalla Coppa Italia

E-mail Stampa PDF

Un'azione di gioco di Avellino-Nola (fonte Ssd Avellino)Marcatori:  40’ pt Esposito

AVELLINO-NOLA 0-1

AVELLINO (4-4-2):

Lagomarsini; Acampora (20' s.t. Matute), Morero, Ciotola, Ventre (1' s.t. Tompte), Scarf, Nocerino (33' s.t. Mentana), Buono (Gerbaudo 1' s.t.), Totaro, Dondoni, Sforzini (12' s.t. De Vena). A disposizione: Bruno, Mikhaylovskiy, Patrignani, Urbansky. Allenatore: Graziani.

NOLA (4-4-2): Gragnaniello; Lippiello (Paradisone 8' s.t.), Lenci, Olivieri, Pepe, Varriale (Del Prete S. 29' s.t.) , Del Prete Simone, Vaccaro, Esposito, Colarusso (Esposito Lauri 24' s.t.), Tagliamonte. A disposizione: Capasso, Madonna, Gioventù, Mazo. Allenatore: Liquidato.

Arbitro: Matteo Centi di Viterbo.Guardalinee: D’Ilario di Tivoli e Mattera di Roma.

Ammoniti: 18’ pt Colarusso, 45’ pt Morero, 8’ st Del Prete, 23’ st Dondoni, 38’ st Tompte

Espulso: 45’ st Dondoni

Recuperi: 1’ più 4’.

AVELLINO – L'Avellino non ce la fa a vincere nella prima gara ufficiale, sia pure di Coppa, dinanzi al pubblico amico e viene sconfitto dal Nola rimanedo così fuori dalla competizione tricolore. La squadra di Graziani è apparsa meno brillante rispetto alla partita di domenica scorsa vinta contro il Ladispoli ma è stata egualmente appaludita a fine incontro dai circa tremila tifosi accorsi sugli spalti del Partenio-Lombardi. Ora il riscatto è atteso già a partire da domenica prossima quando, sempre tra le mura amiche, si giocherà la seconda di campionato contro l'Albalonga.

La cronaca – È subito battaglia tra Avellino e Nola. Al 3’ pt prima grossa occasione da gol per gli ospiti con Del Prete, la palla è di poco fuori. Insistono in avanti i bianconeri che imprimono alla gara un ritmo elevato creando più di un’apprensione alla difesa di casa. Prova a reagire l’Avellino e a dare una maggiore organizzazione al proprio gioco, soprattutto nel reparto centrale del campo. La partita è piacevole e le due tifoserie – presente una nutrita rappresentanza di ultras nolani – si fanno sentire sugli spalti.

Al 16’ pt prima conclusione dell’Avellino con Ventre dopo uno tocco di tacco di Sforzini, palla sul fondo. Al 18’ pt ammonito per il Nola Colarusso. Al 27’ pt colpo di testa di Morero su punizione di Acampora, palla alta sulla traversa. Sembra prendere più consistenza il gioco dei padroni di casa che ora sono in grado di dare maggiore continuità alla loro manovra. Al 32’ pt parata in due tempi di Lagomarsini su punizione dalla distanza del Nola. La gara sembra assestarsi sui binari di un sostanziale equilibrio. Ma il Nola è sempre in agguato e pronto a colpire: ci riesce al 40’ pt portandosi in vantaggio con Esposito su cross di Tagliamonte. Accusa il colpo la squadra di Graziani che al 43’ pt corre un grosso pericolo su una punizione di Vaccaro che sempre Esposito prova a capitalizzare con un colpo di testa deviato all’ultimo momento sul palo da Lagomarsini. Al 45’ pt ammonito Morero. Un minuto di recupero. Finisce il primo tempo con il Nola in vantaggio: 0-1.

Ripresa – Nell’Avellino in campo dal 1’ minuto del secondo tempo Gerbaudo al posto di Buono e Tompte che rileva Ventre. Subito in avanti i biancoverdi per cercare di conquistare il pareggio. All’8’ st nel Nola esce Lippiello, entra Paradisone. Non decolla, comunque, la manovra dell’Avellino. Al 13’ st nuova sostituzione nelle file irpine con De Vena che rileva Sforzini. Un minuto dopo occasione d’oro non sfruttata dall’Avellino proprio con De Vena che, servito da Tompte, non centra lo specchio della porta. Si fa ora più insistente la pressione dei padroni di casa ma il Nola sembra in grado di difendersi senza correre pericoli. Al 20’ st inizia la partita di Matute che va in campo al posto di Acampora. Al 23’ st ammonito Dondoni. Subito dopo nel Nola esce Colarusso, dentro Lauri. Continua la girandola delle sostituzioni: al 29’ st fuori Varriale, dentro Simone Del Prete. Al 31’ st esce Vaccaro, al suo posto in capo Falanga. Al 33’ st fuori  Nocerino, dentro Mentana. Al 37’ st bella conclusione a giro di Ciotola, palla fuori di poco. Al 39’ nel Nola esce il numero 9 Esposito, al suo posto in campo Stoia. L’Avellino le prova tutte per rientrare in partita ma fa fatica a sfondare il muro eretto dal Nola. Al 45’ st arriva la seconda ammonizione, quindi l’espulsione per Dondoni. Quattro i minuti di recupero annunciati, ma si gioca ben oltre, fino al 97' st. Il risultato, comunque, non cambia nonostante l'arrembaggio finale degli uomini di Graziani: il Nola passa al Partenio-Lombardi, Avellino fuori dalla Coppa Italia. In aggiornamento…

Aggiornamento del 19 settembre 2018, ore 23.20 - Le dichiarazioni di mister Graziani e di Matute - Al termine della partita tra Avellino e Nola, mister Archimede Graziani ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: "Perdere non piace a nessuno, ma la partita è stata utile per provare alcune cose sul campo e forzare delle situazioni di gioco che si riveleranno importanti nel futuro. Abbiamo 26 giorni di allenamento nelle gambe rispetto ai 40 che hanno in media i nostri avversari, ma da oggi in poi questo discorso lo dobbiamo mettere in un cassetto e non aprirlo più, perché non dobbiamo cercare alibi". Sul pubblico, il mister è stato chiaro: "Sono venuto qui con due obiettivi. Il primo è far passare il messaggio che abbiamo bisogno dei nostri tifosi, il secondo è che indipendentemente dal risultato ci impegneremo per 90 minuti".

Dello stesso avviso Kelvin Matute: "Stiamo dando sempre il massimo, tutti stanno lavorando bene. Sappiamo che chi affronta l'Avellino avverte la sfida quasi come una Champions, noi dobbiamo mantenere un atteggiamento umile perchè non è il nome a vincere le partite ma i giocatori ed il gruppo".

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com