L’Avellino vince ad Andria con una doppietta di Biancolino

Domenica 09 Dicembre 2012 17:43 Red.
Stampa

Castaldo e BiancolinoANDRIA-AVELLLINO  0-2

Marcatori: 19’ pt e 3’ st Biancolino.

ANDRIA (4-4-2): Rossi, Tartaglia, Larosa, Zaffagnini, Contessa, Arini, D’Errico (40’ st Loidice), Giorgino, Taormina (29’ st Mascolo), Lanteri (1’ st Comini), Innocenti. A disposizione: Sansonna, Nocerino,  Scrugli, Malerba. Allenatore: Cosco.

AVELLINO (4-3-1-2): Fumagalli, Zappacosta (29’ st Bittante), Izzo, Giosa, Pezzella (35’ st Bianco), D’Angelo, Massimo, Angiulli, Millesi (8’ st Catania), Biancolino, Castaldo. A disposizione: Orlandi, Herrera, Bariti, De Angelis.  Allenatore: Rastelli.

Arbitro: Rocca di Vibo Valentia. Guardalinee: Colì di Bologna e Villa di Rimini.

Ammoniti: Larosa, Contessa, D’Errico, Taormina, Millesi, Zappacosta.

Recuperi: 0’ più 4’.

ANDRIA – Nel segno di Biancolino la vittoria dell’Avellino sul campo dell'Andria. Il pitone ha colpito da par suo mettendo a segno una doppietta: due gol di buona fattura, il primo con un tiro-missile su punizione nel primo tempo, il secondo di rapina, di testa, ad inizio di ripresa. Un uno-due che ha letteralmente messo alla corde i padroni di casa che, questa volta, non sono riusciti a dar vita a quella rimonta che invece sono stati bravi a portare a termine in altra occasione.

Dimostra sicurezza, oltreché coraggio, l’allenatore Rastelli che su un campo difficile come il degli Ulivi di Andria non si tira indietro e schiera dall’inizio il duo d’attacco Biancolino-Castaldi. Una scelta apparsa ad alcuni azzardata, ma che invece si rivela azzeccata perché i gemelli del gol lasciano il segno mettendo veramente in difficoltà la difesa dei padroni di casa.

Bene ha fatto tutta la squadra con un centrocampo molto attento e ben impostato con Massimo, D’Angelo e Angiulli, ed una difesa apparsa sicura con Giosa lì, al centro del reparto, a giganteggiare.

Numerose le occasioni per incrementare il bottino, ma, come ha sottolineato Rastelli nel dopopartita, l’importante era vincere e conquistare tre punti preziosi. In classifica ora i biancoverdi, con 23 punti, sono ad un punto dalla coppia di testa composta da Pisa e Latina.

Domenica al Partenio-Lombardi c’è il Catanzaro, subito dopo è in programma lo scontro al vertice con il Pisa in trasferta che chiuderà il girone d’andata.

Soddisfatto l’allenatore Rastelli: “Abbiamo dato una dimostrazione di forza, di consapevolezza, su un campo difficile come questo di Andria. Loro hanno buone individualità, ma noi li abbiamo annullati. Oltre i due gol, abbiamo avuto altre due, tre occasioni molto nette". Richiesto di commentare la prestazione di Biancolino, il mister dichiara: "Io faccio l'allenatore, devo fare le scelte. So io quand'è il momento giusto per schierare o meno un calciatore. Biancolino l'ho visto bene in settimana sia fisicamente sia, soprattutto, mentalmente. Il mio compito è mettere in campo la formazione migliore. Quest'oggi l'esperienza di gente come Millesi, Castaldo e Biancolino è risultata vincente". Sprizza gioia da tutte le parti il bomber Biancolino: "Sono contento. L'importante era vincere, sapete tutti quando io tenga a questa maglia".