www.giornalelirpinia.it

    18/03/2019

L’Avellino batte il Flaminia ed ora punta alla rimonta

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Calcio7_av-flamin.jpg

Marcatori: 31’ st Matute

AVELLINO-FLAMINIA 1-0

AVELLINO (4-3-3): Viscovo; Betti, Dionisi, Capitanio, Parisi; Matute, Gerbaudo (28’ st Di Paolantonio); Carbonelli (1’ st Tribuzzi), Alfageme, De Vena (45’ st Ciotola), Pepe (1’ st Da Dalt). A disposizione: Lagomarsini, Mentana, Omohonria, F. Buono, Capitanio. Allenatore: Bucaro.

FLAMINIA (4-3-1-2): Vitali, Gnignera, D'Orsi, Cangi, Carta (38' st Morbidelli); Seck, D. Buono (23' st Guadalupi), Mattia (46' st Modesti); Lazzarini; Genchi (36' st Mignone), Abate (28' st Ferrara). A disposizione: Montesi, Staffa, Giovannetti, Fapperdue. Allenatore: Schenardi.

Arbitro: Stefano Nicolini di Brescia. Guardalinee, Mattia Rigattieri di Finale Emilia e Emanuele Spagnolo di Reggio Emilia.

Ammoniti: 33’ pt Vitali, 44’ pt Gerbaudo, 2’ st Gnignera, 3’ st Da Dalt, 44’ st Mattia

Recuperi: 1’ pt più 4’ st.

Note: angoli 4-0. Spettatori 3011 di cui 2200 abbonati.

AVELLINO  – L'Avellino supera con un gol del camarunense Matute il Flaminia e continua la sua rimonta in classifica guidata sempre con sette punti di vantaggio dal Lanusei, oggi vittorioso in trasferta sul campo dell'Atletico. La squadra di Bucaro è ora a tre punti dal Trastevere, secondo, e ad un solo punto dal Sassari Latte Dolce, prossimo avversario nella gara di domenica prossima in terra di Sardegna. Continua, dunque, con questa terza vittoria consecutiva la risalita verso la vetta dei lupi d'Irpinia che oggi hanno dato vita ad una gara dai due volti con una prestazione assolutamente sotto tono e pressoché senza idee nel primo tempo, più convinta e sostenuta da un maggiore ritmo nella ripresa. Un merito particolare va senz'altro a Matute, e questo non solo perché è stato l'autore di un gran gol grazie ad un tiro veramente imparabile, ma anche perché oggi è apparso in gran forma creando più di un grattacapo ai suoi marcatori.

La cronaca – Provano a punzecchiarsi Avellino e Flaminia con il gioco, però, che ristagna nella zona centrale del campo. Cercano gli irpini, in completa tenuta bianca, di imporre l’iniziativa ma dimostrano di saper reagire e tenere bene il campo i rossoblù laziali che al 9’ pt vanno al tiro con Abate, peraltro in fuorigioco. Gara, comunque, che stenta a decollare frenata com’è, in questa fase iniziale, da un eccessivo tatticismo sull’uno e sull’altro fronte. Al 19’ pt conclusione dalla distanza di Mattia, sfera abbondantemente fuori. Partita veramente deludente, nessun pericolo per le due porte. Al 22’ pt cross dalla sinistra di Parisi, palla direttamente sul fondo. Al 24’ pt timido tentativo di testa di De Vena dopo una uscita a vuoto del portiere Vitali su cross di Parisi, pallone che supera la traversa. Regna la noia in campo e sugli spalti. Uno dei primi tempi più brutti e soporiferi visti al Partenio-Lombardi dall’inizio di questo campionato. Arriva al 32’ pt la prima conclusione ad indirizzo della porta laziale: ne è autore Matute, il più in palla fra le file dei padroni di casa, palla di poco alta sulla traversa. Al 33’ pt ammonito il portiere Vitali del Flaminia che si attarda nella rimessa. Al 44’ pt cartellino giallo per Gerbaudo autore di un fallo su Genchi. Un minuto di recupero. Finisce 0-0 il primo tempo.

Ripresa – Doppia sostituzione nelle file dell’Avellino ad inizio di secondo tempo: Da Dalt per Pepe e Tribuzzi per Carbonelli. Al 2’ st ammonito nel Flaminia Gnignera per fallo su Da Dalt. Al 3’ st cartellino giallo per Da Dalt per simulazione. Al 6’ st tiro di Tribuzzi di collo esterno in area grande, palla alta sia pure di poco. Sembra l’Avellino in grado, in questo avvio di ripresa, di dare una certa continuità alla sua maggiore pressione, anche se la manovra non trova sbocchi in fase di conclusione. Primo tiro in porta al 14’ st di De Vena, palla deviata in angolo da Vitali. Sempre il numero 10 colpisce di testa, un minuto dopo, su cross di Tribuzzi, si fa trovare ancora pronto il portiere ospite che respinge. Insiste l’Avellino in attacco e, al 18’ st, ci prova dalla media distanza Gerbaudo, ancora attento l’estremo difensore rossoblù che neutralizza con una tranquilla parata. Prima sostituzione, al 22’ st, nelle file laziali: dentro Guadalupi, fuori Buono. Buona occasione al 25’ st per l’Avellino con Alfageme che, servito da Da Dalt, spara sul portiere Vitali. Ancora sostituzioni al 28’ st: nel Flaminia Ferrara rileva Abate mentre nell’Avellino Di Paolantonio va in campo al posto di Gerbaudo. Al 31’ st c’è la svolta dell’inconro con l’Avellino che va in vantaggio con un eurogol di Matute da 25 metri. Avellino 1-Flaminia 0. Esplode il tifo sugli spalti del Partenio-Lombardi. Al 36’ st Mignone in campo al posto di Genchi. Le prova tutte il tecnico Schenardi che, al 38’ st, manda in campo Morbidelli al posto di Carta. Nell’Avellino al 45’ st Ciotola in campo al posto di De Vena. Quattro i minuti di recupero. Al 46’ st fuori Mattia, dentro Modesti. Flaminia vicinissimo al pareggio con Morbidelli, salva in extremis Betti anticipando l’intervendo di D’Orsi. In aggiornamento…

Aggiornamento del 13 febbraio 2019, ore 17. 58 - Le dichiarazioni di Bucaro – "Nella prima ora di gioco abbiamo creato poco ma non abbiamo mai rischiato, poi nel finale siamo riusciti a trovare la via del goal. Non è una questione di singoli interpreti o di modulo, eravamo tutti al di sotto delle nostre possibilità anche per via dell'impiego di energie fisiche e mentali della trasferta di Lanusei".

Lorenzo Betti, terzino dell’Avellino: "Il mio salvataggio? Ho solo rimediato ad una mia distrazione precedente  che poteva costarci cara. Alcuni risultati ci sono stati favorevoli, altri meno, ma noi dobbiamo solo continuare a guardare a noi stessi e concentrarci su una partita alla volta".

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com