Arriva la Torres, Bucaro: «Onoreremo fino all’ultimo la nostra maglia ed i nostri tifosi»

Venerdì 26 Aprile 2019 19:00 Red.
Stampa

Giovanni BucaroAVELLINO – “La partita di domenica è, per come si sono messe le cose, la più importante della stagione. È   fondamentale mantenere in vita quella fiammella di cui abbiamo parlato fino ad oggi e continuare a gestire gambe e testa in vista del finale. La tensione è normale che si accumuli più ci si avvicina al calcio d’inizio, ma i ragazzi si sono allenati bene e sono sicuro che interpreteremo la gara al meglio”. Così il tecnico Giovanni Bucaro presenta la penultima gara di campionato contro il Sassari Torres in programma domenica prosisma, con inizio alle ore 15:00 allo stadio Partenio-Lombardi.

Subito un bilancio sulle condizioni dei suoi giocatori: “Alfageme si è allenato tutta la settimana, sarà dei 20 ma vedremo se schierarlo dall’inizio o a partita in corso. Viscovo ha completamente recuperato dalla botta alla mano mentre Carbonelli, pur non avendo tutti e 90 i minuti nelle gambe, è per noi una soluzione in più che teniamo in considerazione”.

“La gara d’andata - ha dichiarato mister Bucaro - è stata forse la peggior partita della nostra gestione, complici anche alcuni episodi che ci hanno condizionato, anche per questo motivo vogliamo giocare questa al 100%. Ce lo meritiamo noi, se lo merita la società e se lo meritano i tifosi”.

Sarà determinante l’apporto dei tifosi sugli spali: “Sotto il profilo dell’entusiasmo qualcosa l’abbiamo fatta, è vero, ma potremo dire di aver fatto il nostro solo alla fine del percorso. Il finale di campionato regala sempre grandi emozioni, tanto più quando si incrociano due scontri testa-coda. Io credo nella regolarità e nella correttezza del campionato, come tutte le squadre hanno dato l’anima contro l’Avellino mi auguro che facciano il loro in questi ultimi 180 minuti”.