www.giornalelirpinia.it

    21/07/2019

Finisce in parità il derby tra Avellino e Benevento

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Calcio_av-bn.jpgAVELLINO-BENEVENTO 1-1

Marcatori: Cia (22’ p.t.), Zigoni (48’s.t.)

AVELLINO (4-3-3): Fumagalli, Zappacosta, Pezzella (43’ s.t. De Gol), Massimo, Izzo, Cardinale, Millesi, D’Angelo, Zigoni, Arcuri (32’ s.t. Lasagna), Thiam (1’s.t. De Angelis). A disposizione: Fortunato, Puleo, Capua, Malaccari. All.: Bucaro.

BENEVENTO (4-3-3): Gori, D’Anna, Anaclerio, La Camera, Siniscalchi, Rinaldi, Cia, Rajcic (30’ s.t.Pedrelli), Altinier (35’ s.t.Sy ), De Vezze (Luisi 18’ s.t.) , Pintori. A disposizione: Mancinelli, Signorini, Vacca, Kanouté,  All.: Imbriani.

Arbitro: Cifelli di Campobasso.

Ammoniti: De Vezze, Anaclerio, Siniscalchi, D’Anna, De Angelis, Luisi, Pezzella.

Espulsi: D’Anna (29’ s.t.)

Recuperi:1 più 4.

AVELLINO – Finisce in parità, come all’andata, il derby tra Avellino e Benevento che, sotto le luci del Partenio-Lombardi e in diretta tv, hanno dato vita ad una gara, tutto sommato piacevole, in cui il Benevento è apparso compagine più solida ed esperta, con una superiorità di gioco soprattutto nel primo tempo, e l’Avellino, per contro, si è dimostrato un gruppo compatto nei momenti di difficoltà, che ha saputo, nel finale, tirar fuori le unghie per riacciuffare un risultato che sembrava compromesso. 1-1 il verdetto finale, con qualche nervosismo di troppo di cui hanno fatto le spese i due vice-allenatori, Martinez e Fabiano, espulsi dall’arbitro Cifelli.

I 22 giocatori scendono in campo con addosso una t-shirt con la scritta “Sahel emergency” in occasione della giornata europea dedicata alla lotta contro la fame nel mondo cui ha aderito la Lega Pro e tutto il calcio professionistico.

Bucaro viene raggiunto prima della gara dalla triste notizia della scomparsa di un suo vecchio compagno di squadra, Franco Mancini, 43 anni, colpito da un infarto nella sua casa di Pescara. Nella città abruzzese Mancini lavorava alla corte di Zeman come allenatore dei portieri.

Subito in attacco i padroni di casa: al 3’ atterramento dubbio in area di Thiam da parte di Siniscalchi, ma l’arbitro fa segno di continuare. Replicano gli ospiti con un’incursione di Cia sulla fascia destra annullata da un attento Pezzella.

La gara si gioca a centrocampo: Arcuri se la deve vedere con La Camera, Massimo con Rajcic, D’Angelo con De Vezze. Cardinale tiene Altinier, sul fronte opposto Siniscalchi marca Zigoni. Pezzella-Cia, Anaclerio-Millesi, D’Anna-Thiam i duelli sulle fasce.

Al 22’ il Benevento passa in vantaggio con Cia, lasciato inspiegabilmente e colpevolmente solo dalla difesa irpina, bravo a raccogliere dalla sinistra un cross di Pintori. Tenta subito di reagire l’Avellino: l’occasione si presenta a Thiam che al 26’ non riesce a mettere in rete un traversone di Millesi.

L’Avellino sembra in difficoltà. Zigoni riceve pochi palloni e rimane troppo isolato  lì, in avanti, intrappolato com’è nella gabbia del duo Siniscalchi-Rinaldi. Thiam non riesce quasi mai a superare l’attenta guardia di D’Anna. È Massimo che in cabina di regia prova a dettare i ritmi ai suoi compagni di squadra, ma il Benevento è in grado di controllare con tranquillità il gioco degli irpini. Provano a forzare i biancoverdi nei minuti finali del primo tempo.

Al 42’ Thiam si rende protagonista di un bel numero superando in dribbling un paio di avversari e riuscendo a concludere con un tiro teso che però Gori non ha difficoltà a neutralizzare.

Ripresa. Entra De Angelis al posto di Thiam. L’Avellino si riversa in avanti, ma non riesce a sfondare il muro di un Benevento che appare ben organizzato, soprattutto nella zona nevralgica del campo dove La Camera, De Vezze e Rajcic, davvero instancabili, comandano il gioco. E proprio Rajcinic  al 10’ s.t., ha sul piede destro il pallone per raddoppiare ma  il suo tiro viene parato da Fumagalli.

Replica l’Avellino con due punizioni di Millesi, al 15’e al 20’ s.t., entrambe respinte dalla barriera ospite. Al 23’ s.t. ghiotta occasione fallita dal Benevento per raddoppiare:  Pintori raccoglie un palla in area e colpisce clamorosamente il palo con Fumagalli ormai fuori gioco. Al 29’ s.t. viene espulso il capitano del Benevento D’Anna  (doppia ammonizione) per fallo su De Angelis.

Prova Bucaro a spingere un po’ di più facendo entrare Lasagna al posto di Arcuri; risponde il Benevento che sostituisce Altinier con Sy. Al 43’ il nervosismo costa caro a Martinez e Fabiano, rispettivamente allenatori in seconda di Imbriani e di Bucaro, sorpresi dall’arbitro a beccarsi dalle rispettive panchine: vanno fuori entrambi.

Il finale è dell’Avellino che ce la mette tutta per pareggiare. Allo scadere Zigoni riesce a mettere dentro un pallone dopo una furibonda mischia in area dei sanniti. Subito dopo, l’Avellino ha la possibilità di battere di nuovo a rete, ma il tiro di D’Angelo viene neutralizzato. Finisce 1-1.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com