www.giornalelirpinia.it

    04/08/2020

L’Avellino detta legge in campo, non c’è scampo per il Monopoli

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Calcio7_monopavelli.jpgMarcatori: 27’ pt Parisi, 4’ st Di Paolantonio

MONOPOLI-AVELLINO 0-2

MONOPOLI (3-5-2): Antonino; Rota, De Franco, Mercadante (9’ st Donnarumma); Hadziosmanovic (9’ Tazzer), Carriero, Giorno (10’ st Triarico, 22’ st Cuppone), Piccinni, Antonacci; Jefferson (35’ st Salvemini), Fella. A disposizione: Milli, Menegatti, Pecorini, Cavallari, Tuttisanti, Mariano, Nina.  Allenatore: Scienza.

AVELLINO (3-5-2): Tonti; Laezza, Morero, Illanes; Celjak, Silvestri, De Marco (37’ st Evangelista), Di Paolantonio, Parisi; Alfageme (35’ st Albadoro), Micovski (45’ st Karic). A disposizione: Abibi, Zullo, Njie, Carbonelli, Acampora, Petrucci. Allenatore: Capuano.

Arbitro: Alberto Santoro della sezione di Messina. Guardalinee: Claudio Barone della sezione di Roma 1 e Gabriele Bertelli della sezione di Busto Arsizio.

Ammoniti: 15’ pt Alfageme, 29’ pt De Marco, 38’ pt Laezza, 45’ pt Rota, 13’ st Morero, 32’ st Tonti, 38’ st Carriero, 41’ st Micovschi

Recuperi: 0’ pt più 5’ st.

Note: angoli 5-1.

MONOPOLI (Bari)  – Un Avellino determinato e senza timore ha ragione con il più classico dei punteggi di un Monopoli molto volenteroso ma non in grado di impensierire, nonostante le due traverse, una difesa, quella irpina, che questa sera in terra di Puglia ha disputato una delle migliori partite di questo campionato. La squadra di Capuano fa poker di vittorie consecutive ed irrompe in piena zona play off chiudendo alla grande questo girone di andata. Un bravo particolare va agli autori dei due gol, Parisi e Di Paolantonio, al centro di due performance, il primo su azione in corsa, il secondo su punizione, veramente di ottima fattura tecnica e, soprattutto, tali da riconciliare anche i più scettici e riottosi con il gioco più bello del mondo. Grande la soddisfazione della tifoseria una cui nutrita rappresentanza ha raggiunto le sponde dell'Adriatico per sostenere dal primo all'ultimo minuto i propri beniamini. Domenica prossima c'è in calendario la prima del girone di ritorno, in trasferta, contro il Catania che al Partenio-Lombardi vinse con il reboante punteggio di 6-3.

La cronaca – Gara al via con 15 minuti di ritardo per la vertenza-defiscalizzazione (minaccia di sospensione del campionato da parte del presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli). È subito bagarre tra pugliesi e irpini al “Vito Simone Veneziani” con le due squadre che si affrontano a viso aperto per cercare di mettere nei primi minuti il sigillo al match con il gol del vantaggio. Si fanno sentire sugli spalti i circa duecentocinquanta tifosi di fede biancoverde. Al 15’ pt cartellino giallo per Alfageme per simulazione. Gioco che, comunque, ristagna prevalentemente nella zona centrale del campo. Bisogna, infatti, attendere fino 17’ pt per assistere alla prima conclusione di testa da parte di Laezza che sfiora il palo. Avellino ancora pericoloso, al 20’ pt, con Micovschi il cui tiro viene deviato miracolosamente da Antonino. Prende consistenza la manovra dei lupi che provano ora a capitalizzare questa fase di maggiore pressione esercitata verso la porta dei padroni di casa. E ci riescono nel migliore dei modi, al 27’ pt, con uno spettacolare gol di Parisi che, con un sinistro micidiale, fa fuori Antonino. Al 29’ pt ammonito De Marco. Non si fa attendere la reazione dei pugliesi che si riversano in avanti in cerca del gol del pareggio. L’Avellino, comunque, dà l’impressione di essere in grado di poter reggere senza problemi. Al 33’ pt gran tiro da fuori area di Giorno, para in due tempi Tonti. Al 38’ pt ammonito per l’Avellino anche Laezza. Ci si avvia verso la fine del primo tempo con i padroni di casa che le provano tutte per cercare di conquistare il gol dell’1-1. Al 43’ pt punizione per il Monopoli: sulla palla c’è Giorno la cui conclusione finisce sulla barriera irpina. Al 45’ pt c’è l’ammonizione per Rota. Non c’è recupero. Si va negli spogliatoi con l’Avellino in vantaggio grazie al gol-capolavoro di Parisi.

Ripresa –  Si ritorna in campo con i 22 del primo tempo. Al 3’ st pericolosa conclusione in area irpina di Fella, para Tonti. È invece l’Avellino, un minuto dopo, a mettere a segno il gol del raddoppio con un gran gol su punizione di Di Paoloantonio. Al 6’ st è sempre Di Paolantonio a far partire un autentico siluro che sfiora il palo della porta. Monopoli che fa fatica, ora, a riorganizzare le idee e a mettere ordine nella propria manovra. Doppia sostituzione al 9’ st nelle file del Monopoli: Donnarumma per Mercadante e Tazzer per Hadziosmanovic. Un minuto dopo, sempre nelle file dei pugliesi, Triarico rileva Giorno.  Al 13’ st ammonito il capitano dell’Avellino Morero. Si fa più insistente la pressione del Monopoli, ma non ci sono in verità grossi pericoli per la porta dell’Avellino. Al 19’ st palla-gol, la prima di tutta la partita finora, per i padroni di casa ma finisce fuori il colpo di testa, solo dinanzi a Tonti, di Jefferson. Al 22’ st pugliesi ancora vicini al gol, ma la conclusione dalla distanza di Donnarumma finisce sulla traversa. Al 23’ st Cuppone in campo al posto di Triarico che si è infortunato. Al 24’ st sorvola di poco la traversa il tiro di Carriero. Le prova veramente tutte il Monopoli per cercare di rientrare in partita, ma l’Avellino appare in grado di resistere e di rendersi pericoloso in contropiede. Al 28’ st tiro di Silvestri da fuori area, para a terra Antonino. Gli uomini di Capuano si avviano a conquistare la quarta vittoria consecutiva che consente loro di festeggiare questa chiusura del girone di andata e di rilanciarsi in classifica. Al 35’ st Albadoro in campo al posto di Alfageme mentre nel Monopoli esce Jefferson ed entra Salvemini. Al 37’ st nell’Avellino Evangelista rileva De Marco. Al 38’ st cartellino giallo per Carriero autore di un fallo proprio sul neo entrato Evangelista. Cartellino giallo anche per un componente della panchina dell’Avellino. Ancora una traversa colpita in pieno dal Monopoli, al 43’ st, con Tazzer. Al 45’ st Karic in campo al posto di Micovschi. Saranno cinque i minuti di recupero. Fallisce clamorosamente al 94’ st Karic il gol del 3-0 per l’Avellino. È festa grande sugli spalti e in campo al fischio finale dell’arbitro Santoro di Messina. In aggiornamento...

Aggiornamento del 15 dicembre 2019, ore 20.34 – Le dichiarazioni dell’allenatore Ezio Capuano - "Il Monopoli è un'ottima squadra ma noi abbiamo preparato benissimo la gara, con le quattro vittorie in fila abbiamo trovato grande morale ma sopratutto una posizione di classifica per certi versi impensabile. Abbiamo aumentato il divario dalla parte bassa della classifica e questo è un dato incontrovertibile. Tante assenze a Catania? Ci penseremo da martedì, ora godiamoci la vittoria e poi proveremo a chiudere l'anno nel migliore dei modi".

Marco Silvestri: "Sono contentissimo per la mia prestazione ma ancora di più per le quattro vittorie di fila  arrivare al giro di boa con 26 punti è eccellente, siamo in zona playoff ma continuiamo a tenere i piedi per terra e a volare bassi, guardiamoci sempre le spalle perché sappiamo qual è l'obiettivo con cui siamo partiti".

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com