www.giornalelirpinia.it

    18/01/2020

L’Avellino prima va sotto, poi rimonta e fa 1-1 con la Vibonese

E-mail Stampa PDF

Foto di Massimo D'ArgenioMarcatori: 18’ pt Petermann, 47’ pt Parisi

AVELLINO-VIBONESE 1-1

AVELLINO  (3-5-2): Tonti; Njie (22′ st Evangelista), Zullo, Illanes; Celjak, De Marco (46′ st Karic), Di Paolantonio, Silvestri (15′ pt Rossetti), Parisi; Micovschi, Albadoro. A disposizione: Pizzella, Carbonelli, Acampora, Petrucci. Allenatore: Capuano.

VIBONESE (4-3-3): Greco; Ciotti (25’ st Rezzi), Redolfi, Mahrous, Tito; Tumbarello (35′ st Prezzabile), Pugliese (25′ st Del Col), Petermann; Bubas, Bernardotto, Emmausso (41′ st Napolitano). A disposizione: Mengoni, Quaranta, Raso, Spinelli, Doko, Riga. Allenatore: Modica.

Arbitro: Sajimir Kumara di Verona. Guardalinee: Giovanni Mittica e Dario Gregorio di Bari.

Ammoniti: 24’ pt Ciotti, 33’ pt Parisi, 38’ pt Zullo, 2’ st Pugliese, 3’ st De Marco, 10’ Redolfi, 43’ st Prezzabile.

Espulsi: 39’ pt Capuano, allenatore dell’Avellino, per proteste.

Recuperi: 6’ pt più 3’ st.

Note: angoli 3-5. Venduti 1069 biglietti con un incasso di 7882 euro. Confermate circa trecento presenze dalla zone alluvionate di Cervinara, San Martino Valle Caudina e Forino.

AVELLINO  – È un pareggio il primo risultato per l’Avellino in questo 2020 alla ripresa del campionato di Lega Pro, girone C. Contro la Vibonese di Modica la squadra di Capuano non è andata al di là di un 1-1 che, tutto sommato, per quanto si è visto in campo, al di là di alcune decisioni arbitrali, è un risultato giusto. L’Avellino rimane a ridosso della zona playoff ad un solo punto di distacco dal Teramo che dovrà affrontare domenica prossima in trasferta in terra d’Abruzzo. Non ci sarà, con ogni probabilità, in panchina mister Capuano che quest’oggi si è fatto espellere per proteste sul presunto rigore non assegnato nel finale alla sua squadra.

La cronaca –  Avvio al ralenty tra Avellino e Vibonese che si attardano, in questo avvio della prima partita del girone di ritorno, nella canonica fase di studio. Arriva all’8’ pt la prima emozione della gara con Parisi che, dopo essersi involato in area calabra, fa partire un diagonale che si stampa sul palo alla sinistra della porta di Greco. Non sta a guardare la squadra di Modica che prova a punzecchiare la difesa di casa in contropiede. All’11’ pt s’infortuna al ginocchio Silvestri che viene soccorso e trasportato in barella negli spogliatoi: al suo posto, al 15’ pt, Capuano manda in campo il numero 8 Rossetti. Al 16’ pt tentativo dalla distanza di Tumbarello, palla fuori. Pericoloso contropiede, un minuto dopo, dell’Avellino sulla fascia destra, ma è la Vibonese che, al 18’ pt, si porta in vantaggio con Petermann che, imbeccato da Bernardotto, fa secco Tonti con un sinistro rasoterra. Sfiora il raddoppio la squadra ospite, al 23’ pt, con Emmausso il cui tiro lambisce il palo. Si riversa in avanti l’Avellino in cerca del pareggio: al 24’ pt c’è il primo cartellino giallo del match per Ciotti, autore di un fallo su Parisi. Ancora pericolosi i rossoblù calabri, alla mezz’ora, con una staffilata dalla distanza di Emmausso che sfiora la traversa. Avellino vicinissimo all’1-1, al 32’ pt, con Di Paolantonio il cui calcio di punizione da fuori area si stampa all’incrocio dei pali. Parisi si becca l’ammonizione al 33’ pt per ostruzionismo. Insistono i biancoverdi in avanti con Parisi che, al 38’ pt,  cade in area, viene reclamato il calcio di rigore, ci sono proteste di cui fanno le spese prima Zullo, ammonito, poi l’allenatore Capuano che, un minuto dopo, viene espulso dall’arbitro Kumara. Fioccano i fischi dagli spalti ad indirizzo del direttore di gara. Al 41’ pt tentativo di testa di Albadoro in area calabra, para senza difficoltà Greco. Ci saranno sei minuti di recupero. L’Avellino non ci sta a perdere e le prova tutte per chiudere il tempo con il pareggio e ci riesce alla grande con Parisi che, al 47’ pt, supera con un tunnel il proprio marcatore e mette in rete: esplode il tifo sugli spalti del Partenio-Lombardi. Si chiude il tempo sul risultato di 1-1.

Ripresa – Si riparte con le stesse formazioni con cui si è chiuso il primo tempo. A guidare la panchina biancoverde è ora l’allenatore in seconda Padovano. Si becca subito l’ammonizione, al 2’ st, Pugliese. Stessa sorte, un minuto dopo, per De Marco. Squadre apparentemente guardinghe in attesa l’una della mossa dell’altra. Cartellino giallo, al 10’ st, per Redolfi. Sciupa l’Avellino, al 12’ st, una buona occasione per portarsi in vantaggio prima con Di Paolantonio, poi con De Marco. Si fa sempre più insistente la manovra offensiva dei padroni di casa che appaiono intenzionati ora a conquistare per intero la posta in palio. Si difende, comunque, con attenzione la Vibonese che preferisce manovrare a centrocampo ed, eventualmente, provare a ripartire. Al 22’ st Evangelista rileva Njie.  Al 25’ st alta la conclusione a botta sicura di Tito. Doppia sostituzione nelle file della Vibonese: dentro Rezzi e Del Col, fuori Ciotti e Pugliese. Sbroglia una difficile situazione, al 33’ st, Tonti che continua ad incitare i suoi compagni in avanti. Al 35’ st fuori Tumbarello, dentro Prezzabile. Finale che si fa sempre più vibrante: alta, al 37’ st, la conclusione di De Marco. Manca letteralmente il gol del 2-1 Micovschi che si esibisce in un colpo di testa, a porta vuota, da… dimenticare. Al 41’ st esce Emmausso, entra Napolitano. Al 43’ st ammonito Prezzabile. Al 44’ st colpo di testa in area irpina di Bubas che fallisce il gol del vantaggio. Tre i minuti di recupero. Al 46’ esce De Marco, dentro Karic. Il risultato non cambia: finisce 1-1. In aggiornamento…

Foto di Massimo D'Argenio

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com