L’Avellino fa 0-0 ed è fuori dai playoff, passa la Ternana

Mercoledì 01 Luglio 2020 22:35 Red.
Stampa

b_300_220_15593462_0___images_stories_Calcio8_tern_ave_poff.jpgTERNANA-AVELINO 0-0

TERNANA (4-3-1-2): Iannarilli; Parodi, Diakité, Bergamelli, Mammarella (43′ st Celli); Paghera (17′ st Damian), Salzano, Verna; Defendi (44′ st Furlan); Ferrante, Partipilo (27′ st Marilungo). A disposizione: Marcone, Tozzo, Vantaggiato, Russo, Mucciante, Torromino, Sini, Nesta. Allenatore.: Gallo.

AVELLINO  (3-4-2-1): Tonti; Illanes, Laezza, Bertolo (1′ st Rizzo); Celjak, Garofalo (1′ st Di Paolantonio), De Marco (22′ st Ferretti), Parisi; Micovschi, Izzillo (1′ st Rossetti); Albadoro (22′ st Pozzebon). A disposizione: Pellecchia, Palmisano, Morero, Njie, Alfageme, Evangelista, Federico. Allenatore: Capuano.

Arbitro: Francesco Meraviglia, della sezione di Pistoia. Guardalinee:  Gabriele Nuzzi di Valdarno e Dario Garzelli di Livorno.  Quarto uomo, Marco Monaldi di Macerata.

Ammoniti: 24′ pt Paghera, 37′ pt Bergamelli, 2′ st Rossetti per gioco scorretto.

Recuperi: 1’ pt più 3’ st.

Note: angoli 5-2.

TERNI – Addio sogni di gloria: niente da fare per l’Avellino di Capuano che esce dai playoff di Lega Pro dopo lo 0-0 rimediato al Liberati di Terni al termine di una gara dal livello appena dignitoso, per non dire deludente, se si considera che di tiri in porta se ne sono visti veramente pochi sull’uno e sull’altro fronte. Una partita che le “fere” di Gallo – cui bastava un pareggio per passare il turno – sono riuscite a controllare con un certa sicurezza senza dover far ricorso a nessuna strategia particolare per avere ragione di un Avellino modesto che non è riuscito, nel corso dei novanta minuti, a portare una parvenza di pericolo alla porta avversaria. Ma tant’è. Cosa fatta, capo ha. Ora c’è il tempo per riflettere ed impostare il discorso sul futuro in termini di concretezza e rimanendo con i piedi per terra. Staremo a vedere.