www.giornalelirpinia.it

    25/11/2020

L’Avellino vince il derby con la Casertana e fa poker di vittorie

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Calcio8_av_casertana.jpgMarcatori: 14’ pt Icardi, 29’ pt e 13’ st Maniero, 41’ st Adamo

AVELLINO-CASERTANA 3-1

AVELLINO (3-5-2): Pane; Ciancio, Miceli, Rocchi; Rizzo (11’ st Tito), Aloi (35’ st Bruzzo), De Francesco (29’ st M. Silvestri), D'Angelo, Adamo; Fella (29’ st Santaniello), Maniero (29’ st Bernardotto). A disposizione: Forte, Pizzella, Dossena, Errico, Mariconda, Burgio, Nikolic. Allenatore: Braglia.

CASERTANA (4-3-1-2): Dekic; Hadziosmanovic, Carillo, Konate, Setola (18’ st Ciriello); Bordin, Petruccelli (44' pt Buschiazzo), Izzillo; Icardi, Varesanovic (18’ Matese), Fedato (15’ st Pacilli). A disposizione: Zivkovic, Avella, Longobardo, Petito, De Sarlo, Valeau, De Lucia, Pacilli. Allenatore: Guidi.

Arbitro: Arbitro: Cristian Cudini della sezione di Fermo. Guardalinee:  Mattia Politi della sezione di Lecce e Riccardo Pintaudi della sezione di Pesaro. Quarto uomo, Francesco Cosso della sezione di Reggio Calabria.

Ammoniti: 39’ st Icardi, 44’ pt Miceli, 9’ st Rizzo, 16’ st Bordin, 46’ st Buschiazzo e M. Silvestri.

Espulso: 40’ pt Hadziosmanovic

Recuperi: 1’ pt più 3’ st

Note: angoli, 8-3. Spettatori: 156

AVELLINO – L’Avellino si aggiudica il derby con la Casertana con un reboante 3-1, festeggia la sua quarta vittoria in campionato e si posiziona tra le prime della classifica del girone C del campionato di Lega Pro. La squadra di Braglia ha capitalizzato al massimo la sua supremazia territoriale, soprattutto nel secondo tempo quando ha incalzato gli avversari con una manovra attenta e coordinata tra i vari reparti neutralizzando sul nascere i tentativi degli ospiti di rimettere in sesto la partita ormai compromessa.

La cronaca – Si parte sotto le luci del Partenio-Lombardi che ospita sugli spalti 156 spettatori. Avellino nella classica divisa bianco-verde, Casertana in completa tenuta bianca. Al 7’ pt prima occasione da gol per l’Avellino con Maniero lesto a concludere di testa su cross di Adamo, bravo a mettere in angolo il portiere Dekic. Gara subito impostata su ritmi sostenuti con le due squadre che sembrano intenzionate ad interpretare in pieno lo spirito del derby. Pericolosa la conclusione a volo, al 13’ pt, di Fedato con palla che viene deviata in angolo. Sull’azione conseguente al corner passa in vantaggio la Casertana con una precisa conclusione di Icardi. Immediata la reazione dei padroni di casa che si riversano in avanti in cerca del gol del pareggio. Danno gli ospiti l’impressione di essere in grado di controllare con una certa sicurezza l’offensiva biancoverde. L’Avellino però non demorde e riesce, al 29’ pt, ad andare a segno con un preciso colpo di testa di Maniero su un delizioso cross di D’Angelo. Avellino 1-Casertana 1. Gara che sale di tono con le due squadre che non si risparmiano e che appaiono intenzionate a superarsi a vicenda per conquistare tutta intera la posta in palio. Ammonito al 34’ pt Icardi per proteste. Al 40’ pt espulso Hadziosmanovic per proteste. Al 43’ pt sfiora il palo D’Angelo con una conclusione di testa dopo una punizione di De Francesco. Cartellino giallo, al 44’ pt, per il capitano dell’Avellino Miceli. Buschiazzo rileva Petrucelli nella Casertana. Ci sarà un minuto di recupero. Si va negli spogliatoi sull’1-1.

Ripresa – Squadre in campo con le stesse formazioni. Avellino in avanti in questo avvio di secondo tempo. Al 4’ st Rocchi impegna in una non difficile parata il portiere ospite con un tiro dalla distanza. Insistono i biancoverdi nella fase offensiva esponendosi però al contropiede dei casertani. Al 9’ st cartellino per Rizzo. All’11’ st nell’Avellino Tito rileva proprio Rizzo. Al 13’ st Avellino in vantaggio con Maniero che mette così a segno una doppietta. Al 15’ st Pacilli in campo al posto Fedato. Un minuto dopo dopo ammonito nelle file della Casertana Bordin. Al 18’ st doppia sostituzione nella squadra ospite: fuori Varesanovic e Setola, dentro Matese e Ciriello. Provano gli ospiti a dare una maggiore continuità e consistenza alla loro manovra offensiva per cercare di conquistare il pareggio, ma l’Avellino è pronto a ripartire e a colpire in contropiede. Al 29’ st tre sostituzioni nelle file dell’Avellino: Santaniello, M. Silvestri e Bernardotto in campo al posto di Fella, De Francesco e Maniero. Al 35’ st quinta sostituzione per l’Avellino: fuori Aloi, dentro Bruzzo.

Arriva al 41’ st il 3-1 per l’Avellino con Adamo che fa fuori Dekic con un gran tiro dal limite dell’area. Avellino che si avvia a fare poker di vittorie e a consolidare ulteriormente la sua posizione in classifica. Si fanno sentire sugli spalti i tifosi biancoverdi presenti. Ci saranno tre minuti di recupero. Al 46’ st ammoniti Buschiazzo e Marco Silvestri. Il risultato non cambia: l’Avellino si aggiudica il derby e festeggia la seconda posizione in classifica alle spalle della Ternana in attesa di recuperare le due partite in casa con Turris e Bisceglie. In aggiornamento…

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com