www.giornalelirpinia.it

    21/01/2021

L’Avellino riesce a tener testa alla Ternana, ma nel finale subisce il gol del ko

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Calcio8_av-ternana20.jpgMarcatori: 9’ pt Vantaggiato, 38’ pt Aloi, 45’ st Laverone

AVELLINO-TERNANA 1-2

AVELLINO (4-4-2): Pane, Ciancio, Rocchi, Dossena, L. Silvestri;  Adamo (29’ st Rizzo), Aloi, D’Angelo (29’ st M. Silvestri), Tito (29’ st Burgio); Fella (26’ st Bernardotto), Santaniello (17’ st Maniero). A disposizione: Pizzella, Leoni, Miceli, Nikolic. Allenatore: Braglia

TERNANA (4-2-3-1): Iannarilli; Laverone, Russo, Boben, Salzano; Damian, Proietti (34’ st Bergamelli); Partipilo (38’ st Peralta), Palumbo (23’ st Falletti), Furlan (34’ st Paghera); Vantaggiato (23’ st Raicevic). A disposizione: Vitali, Ferrante, Torromino, Ndir,  Onesti. Allenatore: Lucarelli

Arbitro: Mario Vigile della sezione di Cosenza. Assistenti: Riccardo Vitali della sezione di Brescia e Massimo Salvalaglio della sezione di Legnano. Quarto uomo, Ermes Fabrizio Cavaliere della sezione di Paola.

Ammoniti: 31’ pt Proietti, 35’ Dossena, 30’ st Boben, 45’ st Laverone

Recuperi: 1’ pt più 5’ st

Note: angoli, 3-5. Partita a porte chiuse.

AVELLINO – L’Avellino esce sconfitto dal match con la capolista Ternana che nel finale riesce a mettere a segno il gol della vittoria grazie ad un lampo in area dell’ex Laverone. Finisce 2-1 per le fere umbre che conquistano la loro decima vittoria e consolidano il già robusto primato in classifica. La squadra di Braglia, che ha accusato comunque qualche rilassamento di troppo, è attesa ora da una serie di impegni che avranno inizio mercoledì prossimo, sempre in casa, con il recupero della gara con il Monopoli. Seguirà la trasferta di Bari e, l’antivigilia di Natale, la gara interna con la Vibonese.

La cronaca – Un minuto di raccoglimento in onore di Paolo Rossi con le due squadre – Avellino in tenuta verde, Ternana in completo bianco – raccolte sul cerchio di centrocampo. Ritmi subito intensi con i due schieramenti che si danno battaglia a viso aperto con continui capovolgimenti di fronte. Al 4’ pt gran tiro dalla distanza di Proietti, palla in angolo. Al 7’ pt ci prova Ciancio di testa, sfera sul fondo. Sono gli umbri ad esercitare, comunque, una maggiore pressione e al 9’ pt si portano in vantaggio con il numero 10 Vantaggiato che fa fuori Pane dopo aver raccolto un cross di Boben. Non trova, per ora, consistenza il vago tentativo di reazione dei padroni di casa perché sono ancora le fere che riescono a tenere in mano il pallino del gioco non dando spazio alla manovra irpina e rendendosi peraltro pericolosi con veloci ripartenze. Al 23’ pt c’è una conclusione di Fella, palla sul fondo. Al 29’ pt ancora un tentativo di Fella, questa volta di testa, alto sulla traversa. Al 31’ pt cartellino giallo per Proietti autore di un fallo su D’Angelo. Ammonito al 35’ pt anche Dossena per un fallo su Vantaggiato. Al 36’ pt ghiotta occasione per la Ternana per raddoppiare con Partipilo, sbroglia la situazione Pane. Arriva, due minuti dopo, il gol dell’1-1 di Aloi che capitalizza al meglio un cross di Ciancio. Al 41’ pt lupi ancora pericolosi con Santaniello che non arriva in tempo su un preciso passaggio filtrante da centrocampo. Al 44’ pt D’Angelo di testa mette di poco fuori un assist su punizione di Tito. Un minuto di recupero. Finisce 1-1 il primo tempo.

Ripresa – In campo senza che siano stati effettuati cambi. Ritmi sostenuti anche in quest’avvio di ripresa ma squadre molto attente a controllarsi a vicenda. Al 12’ st rovesciata spettacolare in area di Vantaggiato, respinge il portiere Pane. Al 16’ st diagonale di Palumbo, para a terra il portiere Pane. Al 17’ st prima sostituzione nell’Avellino: fuori Santaniello, dentro Maniero. Prende, in questa fase, più coraggio la squadra di Braglia che prova a portarsi con maggiore continuità in avanti. Non sta a guardare la Ternana di Lucarelli. Al 23’ st doppia sostituzione nella Ternana: fuori Vantaggiato e Palumbo, dentro Raicevic e Falletti. Al 26’ st esce Fella, dentro Bernardotto. Al 29’ st tripla sostituzione nelle file dell’Avellino: fuori Tito, Adamo e D’Angelo, dentro Burgio, Rizzo e M. Silvestri.

Al 30’ st cartellino giallo per Boben per un fallo su Maniero che è costretto ad uscire a bordo campo. Al 33’ st punizione di Burgio, palla messa in angolo da Iannarilli. Al 34’ fuori Furlan e Proietti, dentro Paghera e Bergamelli. Al 38’ st nella Ternana Peralta rileva Partipilo. Finale molto combattuto con le due squadre che provano a superarsi a vicenda. Al 43’ st gran tiro a volo di L. Silvestri, sfera di poco alta sulla traversa. Va invece a segno, al 45’ st Laverone lesto a mettere dentro una respinta del portiere Pane su tiro di Falletti. Per l’ex biancoverde arriva il cartellino giallo per essersi tolto la maglia. Una vera beffa, comunque, per l’Avellino che, di certo, nell’economia generale della partita, non ha demeritato. Saranno 5 i minuti di recupero. Il risultato non cambia.

Chiudiamo con una curiosità: alle 16.30 atterra sullo spiazzale alle spalle della Curva Nord del Partenio-Lombardi l’elicottero con a bordo il presidente della Ternana Stefano Bandecchi. Un epigono di Elio Graziano che addirittura, ai tempi d’oro della serie A, atterrava con il suo elicottero sul manto erboso dello stadio di contrada Zoccolari.

Aggiornamento del 13 dicembre 2020, ore 20.23 – Le dichiarazioni dell’allenatore  dell’Avellino Piero Braglia nel post-gara – “È normale che quando perdi al 90esimo, dopo aver avuto un minuto prima un’occasione con Silvestri per poter passare in vantaggio…il calcio è questo: se noi sbagliamo, poi è chiaro che la puoi perdere la partita. Però è stata una buona gara, noi abbiamo fatto la gara che dovevamo fare, potevamo vincerla, potevamo pareggiare, l’abbiamo persa. Però la squadra si è espressa, secondo me, in un modo buono, perciò sono soddisfatto. È chiaro che non mi fa piacere perdere la partita, questa è la terza che perdiamo in casa, quelle altre due le abbiamo perse, però…Io credo che la squadra sia sulla buona strada, però il calendario non dà respiro. Poi oltre al Covid ci si mettono altri infortuni ed allora tutto diventa difficile. Ora dobbiamo solo riuscire a tenerci strette le posizioni che riusciremo a raggiungere vincendo qualche partita. Oggi io penso che come atteggiamento, come voglia di fare risultato ma anche come qualità l’Avellino ha fatto bene, mi dispiace di aver perso perché non si meritava”.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com