www.giornalelirpinia.it

    27/09/2022

Il Pescara ci crede di più, l’Avellino si arrende e va ko

E-mail Stampa PDF

I tifosi dell'Avellino sugli spalti dell'Adriatico di PescaraMarcatori: 18’ st Lescano

PESCARA-AVELLINO 1-0

PESCARA (4-3-2-1): Plizzari; Cancellotti, Pellacani, Ingrosso, Milani; Germinario (9’ st Gyabuaa), Kraja (31’ st Palmiero), Mora; Cuppone (45’ st Brosco), Delle Monache (9’ st Kolay); Lescano (31’ st Tupta) . A disposizione: Sommariva, D'Aniello, Vergani, De Marino, Boben, Desogus, Mehic, Saccani. Allenatore: Colombo.

AVELLINO (3-4-3): Marcone; Illanes, Aya, Zanandrea (43’ st Russo); Ricciardi (19’ st Rizzo), Casarini, Franco (19’ st Dall’Oglio), Tito (19’ st Micovschi); Guadagni (25’ st Di Gaudio), Murano, Kanoute. A disposizione: Pizzella, Antignani, Garetto, Gambale, Ceccarelli, Matera, Maisto, Auriletto, Moretti. Allenatore: Taurino.

Arbitro: Paride Tremolada della sezione di Monza. Assistenti: Stefano Camilli della sezione di Foligno e Andrea Cravotta della sezione di Città di Castello. Quarto uomo: Fabio Pacella della sezione di Roma 2.

Ammoniti: 21’ pt Franco, 30’pt Cancellotti, 34’ pt Murano, 42’ pt Mora, 4’ st Delle Monache, 47’ st Illanes

Recuperi: 0’ pt più 4’ st

Note: angoli, 3-2. Spettatori 4000.

PESCARA – Inizia con una sconfitta il campionato in Lega Pro dell'Avellino che cede al Pescara per 1-0 al termine di una gara in cui si poteva fare di più. Il Pescara di Colombo ha avuto il merito di crederci fino in fondo e alla fine ha raggiunto l'obiettivo della vittoria. La squadra di Taurino, che pure ha avuto le sue occasioni, non è stata capace di dare continuità alla sua azione ed ha finito col subire troppo l'iniziativa degli avversari che, senza strafare, hanno messo in campo più convinzione e determinazione. Domenica prossima esordio in casa dei lupi d'Irpinia contro il Gelbison.

La cronaca – Si parte. Schermaglie iniziali legate alla fase di studio tra Pescara e Avellino in campo allo stadio Adriatico-Cornacchia per la prima di campionato. Più di cinquecento i supporter di fede biancoverde giunti in terra d’Abruzzo. Al 12’ pt mette in angolo Marcone una conclusione di Lescano. È il Pescara, in questa fase iniziale, ad esercitare una maggiore pressione in avanti, in sostanza però non ci sono pericoli per le due porte. La prima ammonizione della partita, al 21’ pt, è per Franco. Arriva al 26’ pt anche la prima conclusione dell’Avellino, ne è autore Guadagni, para Plizzari. Gara, comunque, sostanzialmente equilibrata, senza però emozioni di sorta. Alla mezz’ora c’è l’ammonizione per Cancellotti. Stessa sorte, al 34’ pt, per Murano. Al 36’ pt contropiede dei biancoverdi, fuori di poco la conclusione di sinistro di Guadagni. Cartellino giallo, al 42’ pt, per Mora. Arriva la conclusione di questa prima frazione con il risultato bloccato sullo 0-0. Non c’è recupero.

Ripresa – Non ci sono cambi ad inizio di secondo tempo. Al 4’ st ammonito Delle Monache. Un minuto dopo opportunità per l’Avellino con Ricciardi che prova a capitalizzare una punizione di Franco: libera la difesa abruzzese. Doppio cambio, al 9’ st, nelle file del Pescara: fuori Germinario e Delle Monache, dentro Gyabuaa e Kolay. Occasione da gol, al 14’ st, per il Pescara, favorita da una distrazione difensiva di Ricciardi, con il neo entrato Kulay il cui lob finisce di poco fuori. Insistono i avanti i padroni di casa che, al 18’ st, mettono a segno il gol del vantaggio con Lescano. Immediata la reazione dalla panchina di Taurino che, un minuto dopo, effettua ben tre sostituzioni: fuori Tito, Franco e Ricciardi, dentro Micovschi, Dall’Oglio e Rizzo. Non si ferma l’offensiva del Pescara, irpini in difficoltà. Al 25’ st Di Gaudio rileva Guadagni. Il Pescara non si ferma e continua ad attaccare mettendo in difficoltà la difesa irpina. Al 31’ st ancora due cambi nel Pescara: fuori Lescano e Kraja, dentro Tupta e Palmiero.  Al 34’ st occasione per l’Avellino con Murano imbeccato da Di Gaudio, si distende e respinge Plizzari evitando il gol dell’1-1. Prova l’Avellino a spingersi in avanti in questa fase finale del match, ma il Pescara non è disposto a concedere spazi. Arriva al 43’ st l’ultimo cambio nell’Avellino: Russo in campo al posto di Zanandrea. Ultime speranze per gli irpini. Al 44’ st deviata in angolo una conclusione ravvicinata di Kanoute. Un minuto dopo Brosco rileva Cuppone. Saranno quattro i minuti di recupero. Ammonito al 47’ st Illanes. Finisce la gara con la vittoria del Pescara grazie al gol di Lescano.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com