www.giornalelirpinia.it

    27/09/2022

L’Avellino fa fatica e delude, la Gelbison resiste e fa 0-0

E-mail Stampa PDF

Foto di Arturo Greco

AVELLINO-GELBISON 0-0

AVELLINO (3-4-3): Marcone; Moretti, Aya, Zanandrea; Rizzo (14’ st Ricciardi), Casarini, Franco (23’ st Dall’Oglio), Tito (40' st Guadagni); Di Gaudio (40’ st Trotta), Murano (14’ st Gambale), Kanoute. A disposizione: Pizzella, Antignani, Garetto, Russo, Ceccarelli, Matera, Auriletto, Micovschi. Allenatore: Taurino.

GELBISON (3-4-3): Vitale; Cargnelutti, Bonalumi, Grilli; Statella (26’ st Savini), Foresta (6’ st Fornito), Uliano, Loreto; Graziani (26’ st Marong), De Sena (32’ st Sorrentino), Sane (6’ st Kyeremateng). A disposizione: D'Agostino, Cannizzaro, Onda, Sorrentino, Di Fiore, Mesisca, Citarella, Correnti, Nunziante, Paoloni, Faella. Allenatore: Esposito.

Arbitro: Mattia Ubaldi della sezione di Roma 1. Assistenti: Veronica Vettorel e Marco Cirilli della sezione di Latina. Quarto uomo: Luca Angelucci della sezione di Foligno.

Ammoniti: 23’ pt Foresta, 11’ st Gilli, 35’ st Esposito (allenatore della Gelbison), 42’ st Uliano.

Recuperi: 0’ pt più 5’ st

Note: angoli, 7-3. Spettatori 5000.

AVELLINO – Delusione Avellino che, nella prima gara interna dinanzi al proprio pubblico, non va oltre uno striminzito 0-0 contro la Gelbison di Esposito, compagine di Vallo della Lucania, matricola nel campionato di serie C. La squadra di Taurino ha deluso non poco i propri sostenitori che non hanno, a fine gara, lesinato fischi e cori di disappunto per ciò che si è visto, o meglio dire, che non si è visto in campo. I biancoverdi hanno fatto veramente fatica a dare un’impostazione dignitosa e appena accettabile al proprio gioco, venendo meno anche sul piano dell’agonismo, della determinazione, diremmo della voglia di vincere. Ci sarà ancora molto da lavorare per il tecnico Taurino, soprattutto sul piano psicologico, sul gruppo, per cercare di trasmettere più convinzione quando si scende in campo. Mercoledì prossimo primo turno infrasettimanale di questo campionato: l’Avellino dovrà vedersela con il Monopoli uscito oggi sconfitto dal Crotone per 2-0.

La cronacaSi parte. Squadre schierate a specchio col 3-4-3. Si fa sentire il tifo sugli spalti da parte della Curva Sud. Presenti anche 300 supporter cilentani giunti da Vallo della Lucania. Preme di più l’Avellino in questo avvio di partita. Al 7’ pt primo pericolo per la porta di Vitale su una punizione di Casarini dal limite che finisce sul palo. Aumentano i ritmi della gara con le due squadre che sembrano volersi affrontare a viso aperto. Al 15’ pt deviata in angolo una mazzata di Franco. Match, comunque, finora equilibrato sia pure con poche emozioni. Al 22’ pt autentica svirgolata in piena area irpina di De Sena, palla in fallo laterale. Un minuto dopo ammonito Foresta. È ora la Gelbison a portarsi in avanti e a creare qualche preoccupazione alla difesa di casa con De Sena. Al 35’ pt tiro a volo di Tito, palla alle stelle. Finale di tempo in tono minore su entrambi i fronti. Le due squadre sembrano, per ora, accontentarsi di quanto espresso (poco) in campo. Finisce 0-0 il primo tempo. Piovono fischi dagli spalti.

Ripresa – Non ci sono cambi. Al 6’ st primi cambi: nella Gelbison fuori Sane e Foresta, dentro Kyeremateng e Fornito. All’11’ st cartellino giallo per Gilli, autore un fallo su Kanoute. Non cambia in questo avvio di secondo tempo la sostanza del gioco con l’Avellino che non riesce a dare concretezza e vitalità alla sua manovra. Ancora fischi dalla Curva Sud. Al 14’ st doppio cambio anche nell’Avellino: Ricciardi e Gambale in campo al posto di Rizzo e Murano. Al 17’ st pericolo sotto la porta dell’Avellino, sbriglia la matassa il neo entrato Ricciardi. Si agita nella sua area tecnica Taurino che vuole maggiore impegno dai suoi. Incomincia a crederci di più la Gelbison che si porta in attacco.  Al 23’ st nuovo cambio nelle file dell’Avellino: fuori Franco, dentro Dall’Oglio. In avanti, al 24’ st, l’Avellino con azione di Ricciardi, Di Gaudio e Kanoute ma le idee appaiono annebbiate in fase conclusiva. Al 26’ st ancora due cambi tra gli ospiti cilentani: Savini e Marong rilevano Statella e Graziani. Al 32’ st fuori De Sena, dentro Sorrentino. Cartellino giallo, al 35’ st, per l’avellinese Esposito, tecnico della Gelbison, per proteste. Al 37’ st alta la conclusione di Tito da posizione favorevole: ancora fischi dagli spalti. Alto sulla traversa il colpo di testa di Kanoute al 39’ st. Un minuto dopo ultimi due cambi nelle file dell’Avellino: dentro Trotta e Guadagni, fuori Di Gaudio e Tito. Al 42’ st ammonito Iuliano. Ci si avvia verso il finale di gara senza che succeda proprio nulla. Ci saranno cinque minuti di recupero. Non cambia il risultato. Fischi a fine gara ad indirizzo dell’Avellino.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com