www.giornalelirpinia.it

    27/09/2022

L’Avellino tira fuori l’orgoglio e batte il Messina

E-mail Stampa PDF

Foto di Arturo GrecoMarcatori: 22’ pt Dall’Oglio, 28’ pt Catania, 19’ st Russo

AVELLINO-MESSINA 2-1

AVELLINO (4-3-3): Marcone; Ricciardi, Moretti, Aya, Auriletto; Casarini, Franco (1’ st Matera), Dall'Oglio (12’ st Garetto); Russo, (45’ st Rizzo), Trotta (28’ st Gambale), Ceccarelli (12’ st Kanoue). A disposizione: Pizzella, Antignani, Illanes, Tito, Guadagni, Micovschi, Murano. Allenatore: Taurino.

MESSINA (3-4-3): Daga; Trasciani (1’ st Konate), Camilleri, Filì; Angileri, Fofana, Fiorani, Marino; Iannone (18’ st Grillo), Balde (24’ st Napoletano), Catania (38’ st Curiale). A disposizione: Lewandowski, Berto, Zuppel, Ferrini, Versienti, Mallamo. Allenatore: Auteri.

Arbitro: Marco Emmanuele della sezione di Pisa. Assistenti: Matteo Pressato della sezione di Latina e Veronica Martinelli della sezione di Seregno. Quarto uomo: Gabriele Scatena della sezione di Avezzano

Ammoniti: 8’ pt Filì, 21’ pt Camilleri, 23’ pt Auriletto, 37’ pt Trasciani, 5’ st Russo, 11’ st Konate, 34’ st Moretti, Catania

Espulso: 49’ st Filì

Recuperi: 2’ pt più 5’ st

Note: angoli, 6-3. Spettatori 3.500

AVELLINO – Giunge alla quarta giornata di campionato la prima vittoria dell'Avellino che, con un gol dell'ex Russo, stende il Messina dell'ex Auteri e ritrova quello spirito necessario per andare avanti in un clima di maggiore serenità, soprattutto sul piano psicologico, che finora mancava all'interno del gruppo. Di buon livello, sia pure a tratti, la qualità di gioco messa in campo dagli uomini di Taurino che hanno saputo tirar fuori carattere e orgoglio al momento giusto raggiungendo l'obiettivo prioritario che era appunto quello della vittoria. Sabato prossimo trasferta nel Lazio contro il Latina che ha pareggiato 2-2 con il Giugliano.

La cronaca Osservato un minuto di raccoglimento, prima del fischio d’inizio, per le vittime dell’alluvione nelle Marche. Applausi reciproci tra le due tifoserie che sono legate da un antico e sentito gemellaggio. Al 3’ pt deviato in angolo da Moretti un tiro di Catania. Messina più intraprendente in questo avvio di gara con l’Avellino che preferisce non scoprire ancora le proprie carte. All’8’ pt arriva la prima ammonizione: è per Filì del Messina. Match finora tranquillo, senza emozioni anche perché non ci sono stati tiri in porta di rilievo sull’uno e sull’altro fronte. Avellino più pericoloso tra il 17’ e il 18’pt con due conclusioni prima di Trotta, poi di Russo. Al 21’ pt cartellino giallo per Camilleri. L’Avellino appare ora più intraprendente e, al 22’ pt, si porta in vantaggio con una punizione impeccabile di Dall’Oglio che lascia di stucco l’incredulo Daga. Ammonito un minuto dopo Auriletto. Al 25’ pt manca il raddoppio di testa Russo su cross di Ceccarelli. Il Messina, comunque, non sta a guardare e, al 28’ pt, conquista il pareggio con una grande conclusione dalla distanza di Catania che s’infila all’incrocio dei pali. Avellino 1-Messina 1. Al 30’ pt ancora un’occasione per Catania, alta sulla traversa la sua conclusione. Al 37’ pt ammonito Trasciani. Finale di tempo all’insegna del controllo reciproco. Saranno 2 i minuti di recupero. Finisce in parità il primo tempo.

Ripresa – Cambi in apertura di ripresa: nell’Avellino Matera per Franco, nel Messina Konate per Trasciani. Subito in avanti gli irpini che provano a mettere a segno il gol del vantaggio: al 5’ st alta la conclusione di Ceccarelli. Ammonito Russo. Continuano sugli spalti gli scambi di gemellaggio tra le due tifoserie con cori e striscioni. All’11’ st cartellino giallo per il neo entrato Konate. Al 12’ pt doppia sostituzione nell’Avellino: fuori Dall’Oglio e Ceccarelli, dentro Garetto e Kanoute. Al 18’ nelle file del Messina Grillo rileva Iannone. Insistono in avanti i padroni di casa che, al 19’ st, si portano in vantaggio con l’ex del Messina Russo che capitalizza al meglio una respinta del portiere Daga su tiro di Trotta. Corre ai ripari Auteri, ex allenatore dell’Avellino, che, al 24’ st, manda in campo Napoletano al posto di Balde. Al 28’ st esce Trotta, entra Gambale. Al 34’ st ammonito Moretti. Al 36’ st ammonito Catania.  Stessa sorte, un minuto dopo, per Napoletano. Al 38’ st Curiale in campo al posto di Catania. Un minuto dopo nuova occasione per l’Avellino. Al 41’ ammonito l’allenatore Taurino per essersi portato oltre il limite dell’area tecnica. Al 45’ st fuori Russo, dentro Rizzo. Ci saranno 5 minuti di recupero. Al 49' st rosso diretto per Filì. Il risultato non cambia: l'Avellino vince 2-1.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com