www.giornalelirpinia.it

    18/01/2021

Scandone/Rinvio gara Supercoppa per Covid, la nota del giudice sportivo

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Basket5_logoscandon.jpgAVELLINO – La prudenza della Scandone e del suo medico, il dottor Elia De Simone, ha trovato riscontro nelle decisioni del giudice sportivo che ha deciso che la gara fra la formazione avellinese ed il Sant’Antimo dovrà essere recuperata a partire dal 14 ottobre. Lo spiega il comunicato ufficiale della Scandone: “La Lega Nazionale Pallacanestro, verificata la documentazione fornita, ha disposto il rinvio della gara ed ha fissato lo svolgimento della stessa a far data dal 14 ottobre 2020, così come in via cautelativa richiesto dalla nostra società. La decisione è stata assunta considerando cogente la normativa valida sul territorio nazionale di cui al Dpcm in essere, che impone una quarantena fiduciaria in caso di contatto accertato con soggetto clinicamente affetto da Covid-19, che quindi rende legittimo attendere prudentemente il 14° giorno prima di disputare una gara ufficiale. Le due società sono in contatto per concordare la data del recupero, testimonianza ne è la cordiale telefonata avuta nella giornata odierna tra i dirigenti societari”.

Il comunicato ufficiale del giudice sportivo analizza nei particolari la situazione, premiando il comportamento  attento alla salute e giudizioso tenuto dalla Scandone e dal suo medico:

“Gara n. 3237 FELICE SCANDONE AVELLINO – P.S.A. PARTENOPE SANT'ANTIMO, Super Coppa 2020 , 1 Giornata , Girone “Q”, di domenica 11 ottobre non disputata.

- in occasione della gara n. 3237 FELICE SCANDONE AVELLINO – P.S.A. PARTENOPE SANT'ANTIMO, la Società S.S. FELICE SCANDONE AVELLINO, per il tramite del proprio Medico Sociale Dottor DE SIMONE Elia Virginio, in qualità di DGE (Delegato gestione dell’evento stesso) verificata l’autocertificazione prodotta dal Dirigente della Squadra Ospite , Sig. DI DONATO Vittorio, nella quale, pur dichiarando il buono stato di salute di tutti i tesserati da iscriversi a referto, si confermava di aver avuto, negli ultimi 14 giorni, contatti con un caso confermato di covid-19 , lo stesso Dr. DE SIMONE per la tutela dei tesserati della propria Società ed in qualità di DGE, riteneva di impedire alla stessa Società PSA PARTENOPE SANT’ANTIMO di accedere all’impianto di gioco

- Letto l’allegato al rapporto Arbitrale, nonché la documentazione prodotta dalla Società S.S. FELICE SCANDONE(dichiarazione a firma del Dr. DE SIMONE) e dalla Società PSA PARTENOPE SANT’ANTIMO allegate agli atti,

- Considerato che - pur in presenza di un protocollo sanitario in corso di validità che specifica, tra le altre cose, le azioni che il DGE è chiamato ad assolvere prima e durante l’evento, si ritiene che il DGE stesso(nel caso il Dottor DE SIMONE), non abbia la facoltà di impedire l’accesso all’impianto di gioco, se non in presenza di sintomatologia riferibile a COVID 19, ed in ogni caso, non possa impedire lo svolgimento dell’evento; tale facoltà si ritiene sia da rimandarsi ad un soggetto terzo e competente in materia quale un ASL/ATS territorialmente responsabile ;

- Verificata la documentazione fornita dalla Società PSA PARTENOPE SANT’ANTIMO circa gli obblighi di cui al Protocollo Competizioni non professionistiche a carattere NAZIONALE, obblighi che risultano essere assolti correttamente, letta l’autocertificazione presentata agli Ufficiali di Campo nella quale si dichiarava di essere venuti a conoscenza di aver avuto contatto, negli ultimi 14 giorni, con un caso confermato di COVID-19, si ritiene che, pur in assenza di sintomi riferibili a COVID 19, e di una indicazione ricevuta dalle autorità territorialmente competenti quali ASL/ATS, sia invece cogente la normativa valida sul territorio nazionale di cui al DPCM in essere che impone una quarantena fiduciaria in caso di contatto accertato con soggetto clinicamente affetto da COVID-19, si possa prudentemente attendere il 14° giorno, prima di disputare una gara ufficiale;

tanto premesso, il Commissario P.Q.M. dispone la ripetizione della gara a far data dal giorno 14 Ottobre 2020.  Non assume ulteriori provvedimenti”.

La formazione partenopea, intanto, non giocherà nemmeno la gara contro la Virtus Arechi Salerno, in programma domenica prossima, ma rimandata al prossimo 28 ottobre perché in casa granata ci sono alcuni giocatori positivi. Il Covid-19 non dà tregua allo sport, ed il basket non è immune. La Scandone sta operando con la massima prudenza, ed uno dei segnali è l’arrivo scaglionato dei vari giocatori, tutti sottoposti a verifiche sanitarie. Ed infatti sono giunti in città Uchenna Ani, Danilo Mazzarese e Giancarlo Galipò, che si stanno regolarmente allenando con i nuovi compagni, mentre Sousa dovrà attendere sabato per potersi allenare, quando cioè terminerà il periodo di quarantena, e potrebbe anche essere in campo nel match di Supercoppa Centenario in programma a Pozzuoli domenica pomeriggio. Dalla prossima settimana, poi, dovrebbe esserci anche Domenico Marzaioli.

Aggiornamento del 16 ottobre 2020, ore 17.54 - Recupero Avellino VS Sant’Antimo e spostamento Pozzuoli VS Avellino - La S.S. Felice Scandone Avellino comunica che, come stabilito dalla Fip, la gara casalinga contro la Psa Partenope Sant’Antimo, valevole per la fase di qualificazione della Supercoppa Centenario 2020 (girone Q), non disputata domenica 11 ottobre, sarà recuperata mercoledì 21 ottobre alle 18:00 al PalaDelMauro. La Fip ha inoltre disposto lo spostamento della gara tra Virtus Pozzuoli e Felice Scandone Avellino, prevista da calendario per domenica 18 ottobre, a mercoledì 28 ottobre alle 19:30, presso il PalaErrico di Pozzuoli.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com