Milano-Torino, il francese Démare primo sul traguardo di Stupinigi

Mercoledì 05 Agosto 2020 17:45 Red.
Stampa

Arnaud Démare NICHELINO (Torino) Il corridore francese Arnaud Démare (Groupama-Fdj) ha vinto la 101a edizione della Milano-Torino presented by Eolo, da Mesero a Stupinigi (Nichelino) di 198 km. Sul traguardo ha preceduto Caleb Ewan (Lotto Soudal) e Wout van Aert (Team Jumbo - Visma).

RISULTATO FINALE
1 - Arnaud Démare (Groupama-FDJ) - 198km in 4h18’57” 
2 - Caleb Ewan (Lotto Soudal) s.t.
3 - Wout van Aert (Team Jumbo - Visma) s.t

l vincitore Arnaud Démare, dopo la linea del traguardo, ha dichiarato: "Dopo aver corso bene già a Burgos, sapevamo di poter fare ancora meglio oggi. Come squadra siamo stati impeccabili, abbiamo corso alla perfezione. Questa vittoria ci da tanta carica, sopratutto in prospettiva Milano-Sanremo".

Aggiornamento del 5 agosto 2020, ore 20.09 – ll vincitore Arnaud Démare, ha dichiarato in conferenza stampa: "Sono in forma così come tutta la squadra, la vittoria di oggi è importante perchè ci da ulteriore fiducia in vista della Milano-Sanremo. Non so veramente se il nuovo percorso sia meglio o peggio per i velocisti. Non conosco la nuova salita, il Colle di Nava sarà una scoperta un po’ per tutti. Ci adegueremo al nuovo percorso, non sono preoccupato.

Saremo al via con sei corridori per squadra, questo potrebbe far esplodere la corsa o al contrario bloccarla. Con meno corridori in fuga potrebbe essere una Milano-Sanremo ancora più controllata del solito".

Il secondo classificato Caleb Ewan, ha dichiarato: "Non mi piace arrivare secondo ma sono contento di come sono andate le cose per questa che è la mia prima gara dopo cinque mesi, soprattutto in vista di sabato. All'ultima curva ero dove volevo essere. La mia squadra mi ha messo in una buona posizione. Ho solo dovuto fare una volata un po' troppo lunga per me".

Wout van Aert, terzo al traguardo, ha detto: "Sono soddisfatto del mio risultato, soprattutto visti i tanti velocisti forti che c'erano oggi. Avrei potuto fare leggermente meglio con un posizionamento migliore ma fa parte del gioco. Ero stanco sabato dopo la Strade Bianche anche se negli ultimi due giorni mi sentivo meglio. È davvero bello fare una gara come quella di oggi a metà settimana: super veloce e con poco vento. È stata un'ottima preparazione per sabato. Sono fiducioso per la Milano-Sanremo".