Introspezioni, l’anima di Guardia negli scatti di Cipriano

Giovedì 11 Settembre 2014 06:36 Red.
Stampa

b_300_220_15593462_0___images_stories_Irpinia4_introspe_guar_lomb.jpgGUARDIA LOMBARDI – Resterà aperta per tutto il mese di settembre a Guardia Lombardi la mostra fotografica di Luigi Cipriano Introspezioni/L’anima di un luogo, inaugurata lo scorso 4 settembre nell’ambito della rassegna Le strade della cultura, presso la sala polifunzionale “Nicola Di Biasi” di via Roma.

Gli scatti fotografici di Cipriano, si legge in una nota, vogliono raccontare Guardia Lombardi sotto un aspetto diverso dalla classica fotografia documentaristica e di paesaggio. L’autore ha estrapolato particolari del luogo ospitante, sotto una luce ed un’angolazione diversa dal solito, in modo da poter cogliere l’atmosfera che si cela all’interno del paese: un'introspezione tra tradizioni, simboli, luoghi e la sua gente. Allestita su tre pareti, le 36 foto descrivono gli ambienti più suggestivi del luogo: scorci di vicoli, simboli, dettagli nascosti tra le mura e scatti di "street fotography" (che cercano di raccontare momenti tipici di vita del paese). Le immagini, scattate con alti contrasti, si propongono di tramettere una sensazione di coinvolgimento, di forza, di solidità che ė emanata dai soggetti ripresi e, contemporaneamente, un invito ad interrogarsi sul luogo e cosa rappresenta. Se non si può raccontare tutta l'anima di un paese, con questa mostra si propone un quadro d’insieme, soprattutto un'introspezione circa le tradizioni, i simboli, i luoghi e la sua gente. Inoltre, presso lo stesso luogo e negli stessi orari (dal lunedì al venerdì, dalle ore 16,00 alle ore 19,00) è possibile visitare anche la mostra “L’arte del ricamo nella tradizione guardiese” a cura del Museo della tecnologia, della cultura e della civiltà contadina dell’Alta Irpinia.