www.giornalelirpinia.it

    17/12/2017

Un proverbio alla volta/Quanne sì martiedde vatti quanne sì ‘ncudine statti

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Rubriche_proverbi.jpgCARIFE – Quanne sì martiedde vatti quanne sì ‘ncudine statti (Quando sei martello batti, quando sei incudine statti) - La vita, durante il suo corso,  ci mette spesso in situazioni che sono una l’opposto dell’altra. A volte  fa sembrare che tutto  vada bene, che tutto possa  essere favorevole alla nostra economia e alla nostra conduzione della vita familiare. Ci mette nella condizione di poter sfruttare a pieno il momento favorevole, con azioni  decise e continuate nel tempo. Ci rende, capaci di battere la via intrapresa e arrivare fino al successo di ogni iniziativa.

Altre volte, le cose non vanno bene e si verifica la necessità di stare fermi, di non poter fare tutto quello che servirebbe per risolvere tutti i problemi che si presentano. Anzi, in alcune occasioni, siamo costretti a subire  conseguenze non soddisfacenti e a sopportare periodi di vera avversità per le quali non possiamo fare assolutamente nulla.

Il proverbio, nella sua secca espressione, prova ad analizzare questi fatti e a consigliare la migliore strada da seguire nelle circostanze favorevoli o avverse. Quando sei in auge, insisti e persisti nelle tue attività, quando sei in “bassa fortuna” sopporta in silenzio e aspetta di cambiare posizione.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com