www.giornalelirpinia.it

    18/11/2017

Madre denuncia la scomparsa del figlio, scoperta casa a luci rosse in pieno centro

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Polizia2_app_seques.jpgAVELLINO – Gli agenti  dell’ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico hanno sottoposto a sequestro una casa d’appuntamento e deferito in  stato di libertà due donne argentine di 37 e 44 anni per esercizio della prostituzione e soggiorno illegale sul territorio nazionale.

Alla scoperta della casa a luci rosse si è giunti in un modo alquanto insolito. Tutto è partito dalla denuncia sporta in questura da una madre la quale, visibilmente preoccupata, riferiva della scomparsa del figlio. Il giovane si era allontanato da casa senza dare più alcun a notizia di sé.  I poliziotti iniziavano subito le indagini partendo dall’ultimo posto in cui era stato visto; lì, in un cassonetto non distante dal luogo dove poi è stata scoperta la “casa di appuntamento”, rinvenivano il suo cellulare.  Dopo aver  ascoltato le sue ultime conversazioni telefoniche, grazie ad un’apposita applicazione installata sul telefonino, accertavano che il ragazzo aveva avuto ripetute conversazioni con due giovani donne dall’accento straniero; il  tenore delle conversazioni non lasciava ombra di dubbio sull’“l’attività lavorativa” esercitata dalle interlocutrici.

Sulla scorta degli elementi acquisiti gli agenti, spacciandosi per normali clienti, dopo aver contattato telefonicamente le donne, concordavano un appuntamento. Indossando abiti civili, si sono recati presso l’abitazione delle due; accolti con grande cordialità dalle avvenenti argentine –che non sospettavano minimamente di trovarsi di fronte a rappresentanti delle forze dell’ordine-  chiedevano per le loro prestazioni la somma di 50 euro. Con loro amara sorpresa, però, i due falsi clienti, invece dei soldi, hanno tirato fuori dalle tasche i tesserini di poliziotti.

Le due prostitute sono state accompagnate in questura. Dopo agli accertamenti di rito, sono state denunciate all’autorità competente in stato di libertà. Come detto, l’appartamento è stato sequestrato.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Archivio Cronaca Flash

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com