www.giornalelirpinia.it

    18/08/2018

San Valentino/La polizia di Stato scende in campo contro la violenza sulle donne

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Polizia2_questononamore.jpgAVELLINO – Nella  tradizionale festività di San Valentino la Polizia di Stato irpina scende in campo per stare  vicino alle donne,  con la campagna “Questo non è amore”. L’iniziativa che in molte province italiane ha già visto la presenza di camper e gazebo è finalizzata – si legge in una nota – a rompere l’isolamento ed il dolore delle vittime di violenza di genere. Il progetto vuole    sensibilizzare l’opinione pubblica sulla delicata tematica della violenza di genere, aiutare le persone vittime di tali comportamenti e stabilire un contatto diretto con le donne che sono vittime di questo odioso reato.

Oltre alla tutela offerta dalle legge, che va dagli strumenti dell’ammonimento al divieto di avvicinamento fino ai domiciliari e al carcere per i casi più gravi, la battaglia più importante si gioca sul campo della prevenzione in cui la Polizia di Stato è impegnata non solo nel contribuire attraverso l’informazione al superamento di una mentalità di sopraffazione, ma a fare da sentinella allo scopo di intercettare prima possibile l’insorgere di comportamenti violenti ed intimidatori di cui rimangono vittima le donne. È di fondamentale importanza svolgere una continua informazione sul problema affinché le donne possano trovare il coraggio per rappresentare, nelle sedi opportune, le varie forme di violenza subite e beneficiare degli strumenti di tutela offerti dall’ordinamento.

La Polizia di Stato irpina, nel prosieguo delle molteplici  manifestazioni che hanno già riscosso ampi plausi e consensi, si attiva in tal senso con una propria iniziativa  e scende in campo nel giorno di San Valentino, allo scopo di fornire informazione e supporto in ordine alla problematica.

A partire dalle ore 10,00 e fino alle 13,30, in Corso Vittorio Emanuele, nei pressi del piazzale antistante la villa comunale, sarà installato un gazebo, ove funzionari di polizia, personale della divisione di polizia anticrimine, della squadra mobile e dell’ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico, collaborati da personale del centro antiviolenza “La goccia”, associazione irpina quest’ultima che da sempre si occupa dei problemi delle donne, forniranno, anche mediante la diffusione di preziosi opuscoli predisposi per l’occasione, ogni utile supporto e consiglio.

Alle ore 11:30, inoltre, il prefetto di Avellino Maria Tirone ed il questore Luigi Botte saranno presenti sul luogo per illustrare l’importanza dell’iniziativa promossa dalla questura di Avellino e dare una concreta testimonianza dell’attenzione e dell’impegno che la Polizia di Stato, quotidianamente,  pone per combattere l’odioso fenomeno della violenza sulle donne.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Archivio Cronaca Flash

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com