www.giornalelirpinia.it

    24/06/2019

Giovani e classi dirigenti: ad Avellino le giornate di studio del Centro Dorso

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Cultura_centro_dorso1.jpgAVELLINO – Due le iniziative culturali promosse in questo mese di dicembre 2016 dal Centro di ricerca Guido Dorso di Avellino presieduto da Sabino Cassese. A partire da mercoledì 14 dicembre, in collaborazione con la Camera di Commercio e d'intesa con l’Ufficio scolastico provinciale, è in programma anche quest’anno il corso "Parliamo del vostro futuro", presso l'Oratorio della SS. Annunziata, in Piazza Duomo, ad Avellino. L'iniziativa, inaugurata nel 2014 ad Avellino e nel 2015 a Sant'Angelo dei Lombardi, vedrà la partecipazione dei migliori studenti del penultimo anno di tutti gli istituti superiori della città.

Gli ottimi risultati raggiunti dalle edizioni precedenti, che hanno visto la partecipazione di circa cinquanta studenti per ogni annualità, hanno permesso di verificare sul campo l'efficacia e la validità della proposta: i giovani partecipanti sono stati entusiasti e hanno seguito e appreso con grande interesse e attenzione.

Il corso, che si svolgerà dal 14 al 21 dicembre, ha lo scopo di informare e orientare i giovani nella scelta delle materie e delle professioni e mestieri. Agli studenti parleranno grandi studiosi e esperti, in grado di illustrare le diverse discipline (economia, biologia, chimica, fisica, diritto, storia), ma non in termini generali, bensì parlando di uno specifico tema. Nonché professionisti, impiegati, imprenditori, che illustreranno la propria esperienza professionale e la loro vita di persone impegnate nell’economia, nella finanza, nella scuola, ecc. Lo scopo ultimo – si legge in una nota – è di mettere a contatto i giovani con maestri di vita o di studio per aprire le loro conoscenze in modo non scolastico verso campi del sapere o dell’esperienza con i quali siano meno in contatto.

L’altro momento culturale di rilievo, in attesa del varo del programma che il Centro Dorso ha in animo di portare avanti in occasione delle celebrazioni per il bicentenario della nascita di Francesco De Sanctis, il grande critico di Morra autore della Storia della letteratura italiana, è quello del confronto sul tema delle classi dirigenti: martedì 13 dicembre, presso l’ex carcere borbonico (Sala blu, ingresso da via Alfredo De Marsico), dalle ore 9.00 alle ore 18.00, il Centro Dorso, con il patrocinio della Provincia di Avellino, organizza un seminario di ricerca su “Classi dirigenti e territori in età contemporanea. Asimmetrie tra centri e periferie, continuità e discontinuità. Il caso italiano (1861-2015)”.

Partendo dalla ricerca “Per una storia delle classi dirigenti meridionali: il caso irpino 1861-2016" (finanziata dalla Regione Campania con il Piano azione e coesione III), coordinata dal prof. Sabino Cassese, presidente del Centro Dorso, e dai proff. Guido Melis e Antonella Meniconi, Università di Roma La Sapienza, si è proceduto all’individuazione e alla realizzazione dei profili biografici dei componenti dei gruppi dirigenti di una provincia meridionale, quella irpina, allargando i confini dell’indagine ad altre realtà del Mezzogiorno italiano.

Da questa esperienza di ricerca e dalla consapevolezza di un così fertile ambito di studi è nata – si legge in una nota – l’esigenza di aprire il confronto e la discussione con gli studiosi del tema, senza sottrarsi ad una comparazione anche di raggio transnazionale, o relativa ad aree diverse da quella italiana e delle sue già complesse articolazioni territoriali e a cogliere, sul piano temporale, continuità, discontinuità e rotture.

Coordinati da Giuseppe Ambrosino, Mario De Prospo e Luigi Musella, gli studiosi che interverranno presenteranno le proprie ricerche, che affrontano casi locali, casi nazionali, confronto tra realtà locali, regionali e nazionali o eventuali comparazioni tra il piano transnazionale e il contesto della penisola italiana. Verranno approfonditi specifici e differenti aspetti, quali i luoghi di formazione, i percorsi professionali, la presenza nella vita politica e le differenti radici sociali, culturali ed economiche dei vari gruppi dirigenti.

Interverranno: Andrea Azzarelli, Ermanno Battista, Luigi Chiara, Daria De Donno, Andrea Di Michele, Fabio Ecca, Michele Fasanella, Giuseppe Ferraro, Gaetano Morese, Giuseppe Moricola, Francesca Romano, Maria Grazia Rossi, Carmen Trimarchi, Valerio Vetta.

Il seminario, inserito tra i seminari Sissco (Società italiana per lo studio della storia contemporanea), si avvale di un comitato scientifico composto dai Giuseppe Ambrosino, Sabino Cassese, Marco De Nicolò, Mario De Prospo, Paolo Macry, Guido Melis, Antonella Meniconi, Marco Meriggi, Luigi Musella e ha come partner la Società per gli studi di storia delle istituzioni e MaTrix – Laboratorio di storia, sociologia e scienza delle istituzioni.

Nel corso del 2017 sono in programma altri due appuntamenti, il 23 febbraio presso il Dipartimento di studi umanistici dell’università degli studi di Napoli “Federico II” e il 6 aprile presso il Dipartimento di scienze documentarie, linguistico-filologiche e librarie e geografiche dell’Università degli studi di Roma “La Sapienza”.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com