www.giornalelirpinia.it

    23/11/2017

Il bicentenario/Masullo: «Il pensiero di De Sanctis? È già attuale»

E-mail Stampa PDF

Aldo MasulloAVELLINO – «Studiate il pensiero di De Sanctis, ma non attualizzatelo. Non ne ha bisogno». L’esortazione è del filosofo Aldo Masullo, intervenuto oggi presso la sala blu del carcere borbonico di Avellino all’insediamento del comitato provinciale per le celebrazioni del bicentenario della nascita del grande intellettuale e politico di Morra.

«Non sono preparato sulla materia, non sono un esperto», dice con eccessiva modestia Masullo, che poi, però, ragiona col piglio dell’accademico: «A differenza di Spaventa, che tralasciò il succo del pensiero hegeliano così come esso si esprime nell’estetica, Francesco De Sanctis fu uno studioso volto a interpretare il carattere sensibile dell’arte. È questa la sua grandezza specifica: l’aver rinnovato profondamente l’estetica. Anzi averla rifondata».

Prima del filosofo avellinese il presidente della Provincia di Avellino, Domenico Gambacorta, ha introdotto i lavori sottolineando l’obiettivo del comitato. «L’intento – sostiene Gambacorta – è quello di far tornare la figura di De Sanctis al centro del dibattito politico e culturale del nostro paese. Il programma approntato dal comitato provinciale toccherà tutte le tappe del “Viaggio elettorale” desanctisiano».

Oltre a Gambacorta (presidente) e Masullo, del comitato provinciale fanno parte Massimiliano Marotta, vicepresidente dell’Istituto per gli studi filosofici di Napoli, Giuseppe Gargani, ex europarlamentare, Rosa Grano, provveditore agli studi di Avellino, i filosofi Vincenzo Vitiello e Biagio De Giovanni, i docenti dell’Università di Salerno, Sergio De Piano, Alberto Granese, Giulio Rosa e Francesco Tomatis, il direttore de «Il Mattino» Alessandro Barbano, Sebastiano Maffettone, consigliere del presidente della giunta regionale della Campania, Rosa Grano, dirigente dell’ufficio scolastico territoriale di Avellino, Giuseppe Guglielmo, sindaco di Andretta, Marcello Antonio Arminio, sindaco di Bisaccia, Michele Di Maio, sindaco di Calitri, Antonio Di Conza, sindaco di Lacedonia, Rosa Anna Repole, sindaco di Sant’Angelo dei Lombardi, Giuseppe Covino, consigliere comunale di Morra De Sanctis, Gerardo Caputo, consigliere comunale di Morra De Sanctis, Salvatore Cincotti, amministratore delegato «Altergon», Otello Natale, amministratore delegato «Ema» e Paolo Scudieri, amministratore delegato «Adler Group Italia».

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com