www.giornalelirpinia.it

    21/11/2017

Il bicentenario/Francesco De Sanctis fondatore della nuova Italia

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Cultura4_ds.jpgMORRA DE SANCTIS – Hanno preso il via, questo pomeriggio, le celebrazioni in onore di Francesco De Sanctis, il grande critico ed uomo politico di Morra Irpina che vide la luce il 27 marzo del 1817. Nel paese natale la prima delle tre giorni organizzata dal comitato nazionale presieduto da Gerardo Bianco che si è riunito questo pomeriggio nella casa natale dell’autore della Storia della letteratura italiana e dei Saggi critici dove è avvenuta anche la proiezione del documentario De Sanctis e la scuola di Giulio Latini con letture di Massimo Dapporto.

Domani, sempre a Morra De Sanctis, alle ore 10.00, nel salone d’onore del castello Biondimorra, parte la prima sessione di studi presieduta da Gerardo Bianco. Il professore Toni Iermano, ordinario di letteratura italiana all’Università degli studi di Cassino e del Lazio meridionale, presidente del comitato scientifico nazionale per le celebrazioni desanctisiane, terrà la lezione sul tema «Contro l’uomo di tutte le opinioni». Francesco De Sanctis nella storia politica e letteraria dell’Italia Nuova. Sono previsti i saluti introduttivi di Pietro Mariani, sindaco di Morra De Sanctis, Felice Martone, sindaco di Castel Baronia, Francesco De Sanctis junior componente del comitato nazionale, Giampaolo D’Andrea, capo di gabinetto del ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo, Vincenzo De Luca, presidente della giunta regionale della Campania.

La tre giorni proseguirà domani a Sant’Angelo dei Lombardi mentre la chiusura è in programma dopodomani al teatro Carlo Gesualdo di Avellino.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com