www.giornalelirpinia.it

    21/11/2017

In un dizionario la storia dei grandi irpini dal Medioevo ad oggi

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Cultura4_diz_biog.jpgAVELLINO – È in programma giovedì prossimo, alle 18:00, presso la libreria Mondadori di Piazzale Amedeo Guarino, lungo il Corso Vittorio Emanuele di Avellino, la presentazione del Dizionario Biografico Irpino di Francesco Barra, volume I (lettera A), nuova pubblicazione del Terebinto Edizioni.

Il programma dei lavori, che saranno moderati da Gianni Festa, direttore del Quotidiano del Sud, prevede gli interventi, oltre che dell’autore, di Flavio Petroccione, direttore del Museo Irpino, e degli studiosi Armando Montefusco e Paolo Saggese.

Il Dizionario Biografico Irpino – si legge in una nota – è un repertorio biografico su scala provinciale che esprime l’ambizione di tracciare un quadro delle classi dirigenti irpine e del loro contributo alla vita nazionale. Il fine è quello di fornire un quadro il più completo possibile degli irpini che si sono distinti in tutti i campi, dal medioevo ad oggi. Ogni voce costituisce quindi una monografia autonoma ed organica, affidata a singoli studiosi, nella consapevolezza che ogni biografia costituisce in qualche modo un frammento di storia generale.

Di qui, infine, il senso del valore morale – prima ancora che culturale – che caratterizza l’impresa del Dizionario Biografico Irpino: la rivisitazione (e in qualche caso la riscoperta) attenta, critica e documentata di coloro che ci hanno preceduto e che, ciascuno nel suo tempo e a proprio modo, hanno fatto la storia dell’Irpinia, e non solo di essa. L’opera vuol quindi costituire un omaggio – non retorico ma sostanziale – all’Irpinia e alle sue genti.

L’autore - Francesco Barra è professore ordinario di Storia moderna presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Salerno. Laureato in Lettere moderne presso l’Università di Napoli – dove è stato allievo di Pasquale Villani e Giuseppe Galasso – e specializzato in Bibliografia e archivistica.

Autore di numerosi saggi e volumi, fin dagli inizi dei suoi studi ha rivolto i propri prevalenti interessi di ricerca al Mediterraneo e al Mezzogiorno d’Italia nella cruciale fase di transizione tra il declino dell’ancien régime, la crisi rivoluzionaria ed il periodo napoleonico. Tra le sue opere principali ricordiamo: Chiesa e società in Irpinia dall’unità al fascismo, Roma 1978; Cronache del brigantaggio meridionale 1806-1815, Salerno-Catanzaro 1981; Il Mezzogiorno e le potenze europee nell’età moderna, Milano 1993; Il Mezzogiorno dei notabili. Carteggi politici e familiari dei Molinari di Morra De Sanctis, Avellino 1997; Michele Pezza detto Fra’ Diavolo, Cava de’ Tirreni 2000; Chiesa e società nel Mezzogiorno d’Italia, Avellino 2002; Il brigantaggio del Decennio francese (1806-1815). Studi e ricerche, vol. I, Salerno 2003; Il Mediterraneo tra ancien régime ed età napoleonica, vol. I, Avellino 2005; Il decennio francese nel regno di Napoli. Studi e ricerche, vol. I, Salerno 2007, e vol, II, Salerno 2009; Pietro Paolo Parzanese. Una biografia politica, Avellino 2011; Capri “inglese” e napoleonica 1806-1815, Avellino 2011.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com