www.giornalelirpinia.it

    21/05/2019

Federico Buffa porta in scena al Gesualdo le Olimpiadi del 36

E-mail Stampa PDF

Cecilia Gragnani e Federico BuffaNAPOLI – La programmazione del Napoli Teatro Festival Italia propone lo spettacolo di Federico Buffa, protagonista delle “Olimpiadi del 36”, impegnato in un tour in Campania. Iniziato lunedì al Teatro di San Carlo e proseguito martedì 21 al Verdi di Salerno, Federico Buffa sarà in scena domani, alle 21, al Teatro Gesualdo di Avellino e, a seguire, nuovamente al Teatro di San Carlo di Napoli (giovedì 23 alle ore 23) ed infine al Teatro Comunale di Caserta il 24 e 25 giugno (ore 21).

Il cronista sportivo, volto familiare al pubblico di Sky e non solo, ci trasporta in Germania nel 1936 con una narrazione avvincente delle Olimpiadi del 1936, regia di Emilio Russo e Caterina Spadaro e la musica dal vivo al pianoforte di Alessandro Nidi (che cura anche la direzione musicale) e la fisarmonica di Nadio Marenco,  la voce di Cecilia Gragnani.

La storia – si legge in una nota – è quella delle Olimpiadi di Berlino del 1936: Hitler e Goebbels vogliono trasformare i giochi nell’apoteosi della razza ariana e del “nuovo corso”. E invece quelle Olimpiadi diventano uno dei simboli più luminosi dell’uguaglianza. Il primo giorno di gara due atleti neri sul podio del salto in alto: Cornelius Jonshon e Dave Albritton. Jesse Owens di medaglie ne vince addirittura 4, due record mondiali e un record olimpico, il tutto documentato dalle immagini di Leni Riefenstahl. Mentre in quella stessa estate del 1936 il mondo assisteva in colpevole silenzio alla tragedia della guerra civile spagnola e la pace scricchiolava sull’asse Roma-Berlino-Tokyo, le Olimpiadi illuminavano il cielo con un’altra storia, forse la più incredibile.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com