www.giornalelirpinia.it

    23/09/2017

Il Cimarosa suona bene/Grande musica con il concerto del pianista Di Palma

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Cultura4_aud_cimar.jpgAVELLINOUn concerto per piano solo sulle note di Schubert, Chopin Gershwin e Addinsel. Un giro del mondo in musica che toccherà la Vienna imperiale del primo ‘800 e la Ville Lumière parigina dei valzer, la New York del XX secolo, fucina di nuovi generi musicali, passando per una Varsavia sconvolta dall’invasione tedesca nella Seconda guerra mondiale.

Dopodomani, venerdì 20 gennaio, alle 21, l’auditorium del Conservatorio «Domenico Cimarosa» alza il sipario sul concerto per pianoforte «La fantasia e il romanticismo», undicesimo appuntamento con il cartellone «Il Cimarosa suona bene», rassegna concertistica organizzata dal Conservatorio di Avellino, presieduto da Luca Cipriano e diretto da Carmine Santaniello, incentrato sulla grande musica classica, sull’opera, il jazz, la musica sperimentale, il tango, il gospel, fino ai canti delle feste della tradizione natalizia.

In pedana il Maestro Antonio Di Palma, docente del «Cimarosa» e uno tra i più stimati ed eclettici pianisti del panorama musicale italiano ed europeo che accompagnerà il pubblico in un viaggio che abbraccerà il “Romantico viandante” di Franz Schubert, passando per la brillantezza di Parigi declinata attraverso i valzer di Fryderyk Chopin, le melodie del ‘900 cinematografico con la «Rapsodia in blu» di George Gershwin e il «Concerto di Varsavia» di Richard Addinsel.

Il programma della serata inizierà con la «Fantasia in do maggiore op. 15  "Wanderer"» di Schubert, che anticiperà cinque tra i valzer più famosi composti da Chopin come il «Valzer op.69 n° 1», il «Valzer op.64 n° 2», il «Valzer op.64 n° 1», il «Valzer op.34 n° 2» e il «Grande Valse Brillante op.18».

La seconda parte del concerto, invece, sarà incentrata sulle inconfondibili melodie del cinema internazionale della prima metà del ‘900 con la memorabile «Rhapsody in blue» di Gershwin, nella sua versione originale del 1924, una composizione classica che combina cinque melodie differenti e alterna il classicismo al jazz, fino al «Concerto di Varsavia» di Richard Addinsell, uno dei brani più conosciuti del compositore inglese, scritto in origine per il meno noto film drammatico del 1941, «Dangerous Moonlight».

Protagonista indiscusso della serata sarà l’armonioso suono del pianoforte solista del Maestro Antonio Di Palma, napoletano di nascita, ma avellinese d’adozione che, attraverso il suo tocco, farà rivivere la fantasia e il romanticismo declinato in due secoli di grande musica.

Il concerto «La fantasia e il romanticismo» della rassegna «Il Cimarosa suona bene» sarà ad ingresso gratuito, fino ad esaurimento posti.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Teatro Gesualdo Avellino

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com