www.giornalelirpinia.it

    20/11/2017

Quando la poesia si fa musica, lezione-concerto al Cimarosa

E-mail Stampa PDF

Il conservatorio Domenico CimarosaAVELLINO – Domani, alle ore 17, presso l’aula 41 del Conservatorio «Domenico Cimarosa» di Avellino, presieduto da Luca Cipriano e diretto da Carmine Santaniello, il maestro Maria Gabriella Della Sala, accompagnata al pianoforte dal maestro Concetta Varricchio, terrà una lezione-concerto dal titolo «Quando la poesia si fa musica».

Un momento di studio, ricerca e ascolto che – si legge in una nota – illustrerà testi scritti da D’Annunzio, Pepoli, Gastaldon e Metastasio mettendoli in relazione con le musiche composte da Rossini, Tosti, Mercadante e Debussy, per sottolineare lo straordinario rapporto tra la parola scritta e la composizione musicale, tra formazione e produzione. La lezione-concerto si declinerà attraverso un programma articolato che vedrà protagonisti gli allievi del corso di Storia delle forme e dei repertori inserito nel biennio di canto e spazierà da «L’invito» scritto da Carlo Pepoli e messo in musica da Giocchino Rossini al «Per Morire» di Gabriele D’Annunzio e le musiche di Francesco Paolo Tosti che vedrà esibirsi il soprano Fiorenza Barsanti. Si proseguirà con «O falce di luna calante» tratta da «Due piccoli Notturni» di D’Annunzio musicata da Tosti e «La Zingarella spagnola» tratta da «Les soirées italiennes» di Pepoli per la composizione musicale di Saverio Mercadante con il soprano Annarita Terrazzano; «Musica Proibita» per il testo e le musiche di Martino Stanislao Luigi Gastaldon e «Vorrei» ancora del “duo” D’Annunzio-Tosti con Roberto Gaudino, basso.

La seconda parte della lezione-concerto prenderà le mosse da «La Promessa» di Pietro Metastasio per le musiche di Giocchino Rossini e «Van gli effluvi de le rose» tratto ancora da «Due piccoli Notturni» di D’Annunzio per le musiche di Tosti con il soprano Silvia D’Errico.  «La pastorella della Api» di Pepoli messa in musica ancora da Rossini e «Chi sei tu che mi parli» di D’Annunzio per la partitura musicale di Tosti», invece, vedranno protagonista il soprano Nataliia Dmytruk. La celebre «A vucchella» e «In van preghi» tratto dalle «Quattro Canzoni di Amaranta» scritte da D’Annunzio per Tosti saranno portate in scena dal soprano Ouyang Ping.

La lezione-concerto si concluderà con «Malìa» di Rocco Emanuele Pagliara per le musiche di Francesco Paolo Tosti e «Noel des enfantes qui n’ont plus de maison» testo e musiche di Claude- Achille Debussy che avranno la voce del tenore Alessandro Caro.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com