www.giornalelirpinia.it

    19/03/2019

I Gaia Quatro a Musica al parco la notte di San Lorenzo

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Spettacoli_gaia.jpgAVELLINO –  Ancora grande jazz internazionale a Musica al parco, venerdì prossimo, alle 20.30, con il quartetto nippo-argentino dei Gaia Cuatro e con la partecipazione straordinaria del noto armonicista francese Olivier Ker Ourio, acclamato dalla critica come il vero erede di Toots Thielemans.

“Quello di venerdì sera sarà, si legge in un comunicato, uno di quei concerti imperdibili dove poter dire, un giorno, “c’ero anch’io”, poiché non solo la musica dei Gaia Cuatro è davvero raffinata, piacevole e di ascolto immediato, ma anche e soprattutto per lo straordinario incontro con l’armonica cromatica dello special guest, Olivier Ker Ourio, ecclettico musicista francese, nato a Parigi ma cresciuto nelle isole Reunion dell’Oceano Indiano, che saprà fare, da perfetto collante tra i ritmi e le melodie della caliente Argentina e dell’irraggiungibile Giappone, unendo queste due culture, e facendo passare questa musica anche attraverso l’Asia ed il Mediterraneo, riuscendo in questo modo ad abbracciare, in un unico concerto, tutto il mondo per un caleidoscopio di emozioni, colori e originalità assoluta”.

Da corollario ci sarà (con inizio alle 20.30) Retropalco, l’appuntamento fisso dell’estate al Gesualdo, fortemente voluto dall’Associazione I Senzatempo, che cura la direzione artistica del festival.  Retropalco è l’incontro intimo e diretto, nel giardino del parco, tra il pubblico e gli artisti della serata, affidato alla bravura ed alla competenza del giornalista e critico musicale Alceste Ayroldi. Venerdì prossimo ci saranno anche ospiti d’eccezione: il fiorentino Filippo Bianchi  scrittore, giornalista (la Repubblica, il Manifesto, l'Unità, il Sunday Times, il mensile Musica Jazz, di cui è stato il direttore per una decina d'anni fino alla fine del 2011), conduttore radiofonico per la Rai, produttore e direttore artistico di innumerevoli festival in Italia e all’estero, grande esperto di musica e di jazz in particolare. Nel 1987 ha ideato e fondato l’Europe Jazz Network - organismo internazionale che riunisce 89 organizzazioni musicali di 28 paesi europei ed è componente della commissione “musica” presso il Ministero per I Beni e le Attività Culturali. Con lui sarà ospite anche Sandra Costantini, giornalista e direttrice artistica di innumerevoli importanti festival come il Festival di Ravenna, il Crossroads dell’Emilia Romagna (un grande festival itinerante).

Ma anche il “palato” degli spettatori avrà una simpatica accoglienza con i piccoli ma gustosissimi assaggi sapientemente preparati dal famoso locale irpino La locanda di bu dello chef Antonio Pisaniello, innaffiati dalle bollicine delle cantine Le Masciare di Paternopoli. Nell’ambito, invece, dell’iniziativa Avellino suona bene si esibiranno, in preconcerto, i giovani talenti musicali irpini  Carlo Martiniello e Antonio Marena.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com