www.giornalelirpinia.it

    21/03/2019

La danza contemporanea affascina il pubblico del Gesualdo

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Spettacoli2_re-zeitung.jpgAVELLINO – «È stata una serata in compagnia della migliore e più sofisticata danza contemporanea europea. Certamente una proposta rischiosa per le consuetudini del pubblico avellinese e campano ma, conoscendo l’altissimo livello del lavoro della De Keersmaeker, con forza e con un pizzico di “visionarietà”, ho voluto tentare la sfida.  La qualità indiscutibile e l’autenticità di un oggetto di grande arte possono scuotere gli animi rispetto a consuetudini e piccole diffidenze culturali e “toccare” tutti? Ebbene, ieri questo è successo. Sono veramente grata e felice per la risposta del pubblico che ha seguito con crescente attenzione e partecipazione il lavoro dei sei splendidi danzatori, fino alla standing ovation finale. Dopo lo spettacolo, oltre ai tanti ringraziamenti espressi, ho percepito una generale atmosfera di “felicità dello spirito”, la gente era sinceramente sorridente e commossa, gente di tutte le età, del settore e non, avellinesi ma anche gente proveniente da altre città campane, da Roma e da altrove... Insomma ieri Avellino, per una sera, mi è sembrata una piccola capitale della grande danza europea». È quanto sottolinea con orgoglio Adriana Borriello, coreografia di grande fama, responsabile del “Progetto Danza” del teatro comunale irpino, a commento del grande successo di ieri sera dello spettacolo Re-Zeitung che ha inauguto il cartellone “Gesualdo/Danza”, la prima rassegna dedicata alla danza contemporanea organizzata dal teatro Carlo Gesualdo di Avellino. Lo spettacolo, portato sul palco del Gesualdo dalla Parts Foundation, progetto della Performing Arts Research and Training Studio, una delle più importanti Scuole di danza contemporanea a livello internazionale fondata nel 1995 a Bruxelles dalla Compagnia di danza Rosas e dal teatro lirico De Munt/La Monnaie, diretta dalla coreografa Anne Teresa De Keersmaeker, ha raccolto il favore del pubblico avellinese accorso numeroso al teatro comunale irpino.

Il “Gesualdo/Danza”, quarto cartellone che il teatro Carlo Gesualdo di Avellino, mette in campo per la nuova stagione, giunto alla seconda edizione, proseguirà, sabato 15 novembre, (ore 21:00), con la performance “Dolce vita – Archeologia della Passione” di Virgilio Sieni, direttore della Biennale di Venezia, settore Danza, che per la prima volta porterà la sua compagnia in Campania. Inoltre, sempre sabato 15 novembre, alle ore 12, il direttore della Biennale di Venezia incontrerà il pubblico del “Gesualdo” per un confronto/dibattito sui temi della danza contemporanea.

Lo spettacolo di Virgilio Sieni sarà preceduto, giovedì 13 novembre, da un nuovo appuntamento con le “Conversazioni sulla danza contemporanea” che vedrà il direttore artistico del “Gesualdo/Danza” Adriana Borriello dialogare con Rossella Battisti, una delle firme più importanti del settore, per introdurre il pubblico avellinese ai linguaggi dei coreografi/autori, delle loro poetiche e dei loro principi estetici, in relazione ai fondamenti della danza contemporanea, delle sue pratiche creative e del generale contesto storico e artistico.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com