www.giornalelirpinia.it

    21/05/2019

Teatro Gesualdo, ad aprile il ritorno di Francesco De Gregori

E-mail Stampa PDF

Francesco De GregoriAVELLINO – Torna ad Avellino Francesco De Gregori, uno degli artisti più importanti ed amati della scena musicale italiana. Dopo lo straordinario evento del 2009 con il concerto in compagnia dell’indimenticato Lucio Dalla, giovedì 23 aprile, alle ore 21, De Gregori torna al teatro Carlo Gesualdo con il suo “Vivavoce Tour”, una tournée senza precedenti in cui l’artista romano rivisiterà con arrangiamenti inediti molti tra i più importanti e significativi brani del suo repertorio.

Il “Vivavoce Tour”, che partirà il prossimo 20 marzo dal Pala Lottomatica di Roma, toccherà Milano, Firenze, Bologna e Napoli, per arrivare in Irpinia il 23 aprile per la nona tappa della tournée che si concluderà a maggio. Il concerto di De Gregori è il primo grande appuntamento musicale della XIII stagione del teatro comunale di Avellino, organizzata in sinergia con il Teatro Pubblico Campano».

«Con Francesco De Gregori – spiega il presidente dell’Istituzione Teatro comunale Luca Cipriano –  iniziamo la stagione dei grandi concerti al “Gesualdo”, inserendo Avellino nel circuito dei principali eventi musicali italiani. La stagione del Carlo Gesualdo è in continua evoluzione e, grazie alla collaborazione con il Teatro Pubblico Campano, annunceremo presto ancora nuovi eventi».

La tournée proporrà al pubblico molti dei 28 brani arrangiati in maniera totalmente inedita presenti nell’album. Pezzi come “Alice”, presentato in una nuova versione cantata in duetto con Ligabue e “La donna cannone”, in una nuova versione che vede la collaborazione di Nicola Piovani che ne ha arrangiato e diretto gli archi, singoli che hanno anticipato l’uscita dell’album. Il doppio album contiene, inoltre, altri grandi brani del repertorio di Francesco De Gregori come “Generale”, terzo estratto attualmente in rotazione radiofonica, “La leva calcistica della classe ‘68”, “Titanic” “Niente da capire” “Vai in Africa Celestino”, “Viva l’Italia”, “Il bandito e il campione”, “La storia” e “Buonanotte fiorellino” presente nell'album con due arrangiamenti diversi, uno più simile alla prima versione della canzone e un altro più ritmato e festoso, che richiama a Rainy Day Women #12 & 35 di Bob Dylan da cui prende anche il titolo “Fiorellino#12&35”

“Vivavoce” contiene anche “Il futuro”, cover del brano “The future” di Leonard Cohen, che De Gregori ha riadattato in italiano e proposto spesso live nei suoi concerti, ora per la prima volta in una versione registrata in studio, e una versione de “La ragazza e la miniera”, arrangiata e realizzata da Ambrogio Sparagna con il contributo dell’Orchestra Popolare Italiana.

I biglietti del “Vivavoce Tour” (platea 55 euro – galleria 35 euro) saranno disponibili in prevendita, presso i botteghini del Teatro “Carlo Gesualdo” di piazza Castello a partire da martedì 10 febbraio.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com