www.giornalelirpinia.it

    23/10/2018

Open innovation, esperti ed economisti a confronto ad Avellino

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Economia_bper_av.jpgAVELLINO – “Open innovation - Infrastruttura produttiva/Infrastruttura intelligente” è il tema del convegno-tavola rotonda promossa dalla Bper (Banca popolare dell’Emilia Romagna), in collaborazione con l’Università di Salerno e Confindustria Avellino, in programma il prossimo 28 marzo nell’auditorium di Collina Liguorini.

L’open innovation (“innovazione aperta”) è un modello di innovazione secondo il quale le imprese, per creare più valore e competere meglio sul mercato, non possono basarsi soltanto su idee e risorse interne, ma hanno il dovere di ricorrere anche a strumenti e competenze tecnologiche che arrivano dall’esterno, in particolare da startup, università, istituti di ricerca, fornitori, inventori, programmatori e consulenti.

Il termine è stato coniato dall’economista statunitense Henry Chesbrough,  nel saggio “The era of open innovation” (2003). Il modello di innovazione per cui le aziende ricorrono anche a risorse provenienti dall’esterno sta diventando sempre più diffuso. Solo in Italia può generare una crescita del Pil dell’1,9% in più. Il modello dell’open innovation  prevede che un’azienda possa accedere alle innovazioni “in vendita” sul mercato integrandole con il proprio modello di business. E un processo del genere consente anche un tempo minore per passare dalla fase di ideazione del prodotto o servizio o alla sua immissione sul mercato. Secondo questo schema, la competizione quindi non la vince chi produce al proprio interno le migliori innovazioni, ma chi riesce a creare prodotti e servizi innovativi modulando al meglio ciò che viene da dentro e ciò che viene da fuori.

Il programma dei lavori, che avranno inizio alle ore 9:00, prevede, dopo i saluti istituzionali di Ermanno Ruozzi direttore territoriale Bper Campania, Paolo Foti sindaco di Avellino, Domenico Gambacorta presidente della Provincia, e Giuseppe Bruno presidente Confindustria Avellino, gli interventi di Costanzo Jannotti Pecci consigliere Bper Banca, Mauro Caputo ordinario gestione dell’innovazione e della tecnologia presso l’Unisa, Andrea Giorgio Ceo Tecnologica, Ambrogio Prezioso presidente Confindustria Campania. Seguirà la tavola rotonda, che sarà moderata dal giornalista Salvatore Biazzo, cui prenderanno parte Antonio Di Bella direttore Rai News 24, Pierpio Cerfogli Vdg Ceo Bper Banca, Aurelio Tommasetti rettore Unisa, Massimo Genito responsabile Test management Bper Services e Carmine Festa capo redattore Corriere della Sera.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com