www.giornalelirpinia.it

    16/09/2019

I re di Napoli e l’Irpinia/Storia di un territorio tra passato, presente e futuro

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Cultura6_redinapoli.jpgAVELLINO – I re di Napoli e l’Irpinia, il volume di Carlo Silvestri, pubblicato dal Terebinto edizioni nello scorso mese di aprile, e presentato nel pomeriggio presso il circolo della stampa di Avellino, è un interessante volume che arricchisce di nuovi aspetti la storia irpina. Ma non per questo – lo si è più volte ribadito nel corso del dibattito – è un volume di storia locale, laddove per storia locale si intende una storia municipalistica, slegata dalla grande narrazione generale della storia.

La storia di Irpinia, come essa ci viene presentata nel libro di Silvestri, non è una storia slegata da quella generale del Regno e il titolo, del resto, ce lo ribadisce. Obiettivo del volume è, secondo le parole dell’editore, Ettore Barra, «quello di collegare la nostra storia, la storia di una regione, con quella della monarchia meridionale». Oggetto del libro è, infatti, il continuo rapporto, lungo 730 anni di storia, «una storia che inizia con Ruggero II e termina con Francesco II», tra i sovrani e la provincia di Avellino; in particolare si analizzano le visite che i diversi regnanti del Regno di Napoli prima e del Regno delle Due Sicilie poi, ebbero con quella periferia del Regno che fu l’Irpinia. Una periferia, però, centrale nell’economia dei commerci del regno napoletano: Avellino, infatti, sorgeva lungo la direttrice che legava Foggia e la Puglia con la capitale Napoli.

«Terra di passaggio, mai di arrivo l’Irpinia»: è la considerazione di Aldo Balestra. Questa caratteristica ha avuto degli effetti fondamentali non solo sul territorio, in quanto – come ha ricordato Armando Montefusco nel suo intervento – «il passaggio dei sovrani modificò sostanzialmente l’urbanistica e il paesaggio irpino», ma anche sulla costruzione stessa di un’identità territoriale e culturale, come ha evidenziato il professor Francesco Barra. L’ordinario di storia moderna all’Università di Salerno ha, infatti, dedicato molti passaggi del suo denso intervento sul problema – antico, ma strettamente attuale – della cosiddetta “identità irpina”. Cosa si intende per questa accezione? Barra ha evidenziato come «l’identità irpina è particolarmente evidente nelle zone più marginali, come l’Alta Irpina. Ancora oggi – ha proseguito – andando ad Ariano o a Sant’Angelo dei Lombardi si nota un senso di appartenenza quasi municipalistico». Tale identità, invece, non si sente nel capoluogo irpino. Questo perché Avellino, l’«Avellino città strada» di cui ha parlato Barra, è da sempre stata terra di passaggio, di emigrazione e in quanto tale ha perso la sua identità.

Se è vero, secondo la lezione del Croce, che «ogni storia è storia contemporanea», anche un volume come quello di Silvestri ci porta, come ha notato Faustino De Palma, «al nostro presente». E il presente dell’Irpinia ha a che fare con la vocazione del suo territorio. Si parla, spesso, di un’Irpinia a vocazione turistica. Una definizione fuorviante secondo Generoso Picone, il quale più volte, nel corso del suo ricco intervento, ha parlato delle aspettative presenti e future di Irpinia.

«Attraverso la storia di un luogo – ha esordito – si definisce il ruolo che questo luogo ha avuto nel passato, che ha nel presente e che potrà avere nel futuro». Ma se la storia di un luogo è anche – soprattutto – la sua geografia, la storia di Irpinia è dettata dalla sua conformazione orografica. La stessa che ha fatto un luogo di battaglie, di incontri, e di calamità naturali, come i terremoti: si può dire, con le parole di Picone, che «l’Irpinia si è sempre ricostruita in seguito a terremoti».

Ancora oggi sono evidenti a tutti i segni che hanno lasciato i terremoti sul nostro territorio, a partire da quello ultimo del 23 novembre 1980. Ma un territorio non è solo una costruzione naturale; «il territorio – ha ribadito l’ex responsabile della redazione di Avellino del “Mattino” – è frutto di quello che l’uomo fa: è, quindi, una costruzione politica». Politica nel suo senso più alto del termine, quale visione del mondo. Dunque, nell’ottica di questa visione del mondo, bisogna chiedersi quale vocazione tocchi al territorio irpino nel suo futuro.

Su questa domanda, che rischia di essere senza risposta, almeno nell’immediato, si è concluso un interessante dibattito – moderato da Salvatore Salvatore, presidente dell’associazione “Vicatim” – intorno ad un volume che, come tutti i veri libri di storia, non è strettamente ancorato ad un passato storico che racconta, ma che apre inevitabilmente al presente ed al futuro. Con la speranza che altre opere, autorevoli ed interessanti come quella di Carlo Silvestri, possano gettare luce sul passato e soprattutto sul futuro, ad oggi alquanto nebbioso, della terra irpina.

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 15 Maggio 2019 17:23 )  

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Attualità

Settembre 15, 2019 11

Incendio Ics, le misure di prevenzione dell’Asl

in Attualità by Red.
AVELLINO – In riferimento all’incendio verificatosi in data 13settembre 2019 presso la Ics di Pianodardine, visti i primi risultati analitici delle indagini effettuate da Arpac, considerate le linee… Continua a leggere...

Irpinia

Settembre 13, 2019 9

A Paternopoli rivive la «macenata», l’antico rito della pigiatura dell’uva

in Irpinia by Red.
PATERNOPOLI – Al via l’XIesima edizione de “La Macenata”, festival enogastronomico in programma a Paternopoli il 20 e 21 settembre che celebra una delle più antiche tradizioni locali interpretandola… Continua a leggere...

Cronaca

Settembre 14, 2019 7

Montefusco: continuava a perseguitare la sua ex, arrestato

in Cronaca by Red.
MONTEFUSCO – Nel pomeriggio di ieri i carabinieri della stazione di Montefusco hanno dato esecuzione all’ordinanza applicativa della misura coercitiva degli arresti domiciliari, emessa dall’ufficio… Continua a leggere...

Sport

Settembre 15, 2019 14

L’Avellino non si ferma più e batte anche il Picerno

in Calcio by Red.
Marcatori: 5’ pt Charpentier, 16’ pt Parisi, 24’ pt Santaniello, 4’ st Di Paolantonio, 46’ st Sparacello PICERNO-AVELLINO 2-3 PICERNO (3-5-2): Pane, Caidi (13’ st Esposito), Fontana, Bertolo; Kosovan… Continua a leggere...

Rubriche

Settembre 14, 2019 42

L’occhio sulla città/Avellino e la sua stazione-museo che verrà

in La Lettera by Antonio Fusco
AVELLINO – Come si ricorderà di recente abbiamo plaudito al procedere a ritmo serrato dei lavori di elettrificazione della tratta ferroviaria Avellino-Salerno-Benevento e, in quest’ottica, al fatto… Continua a leggere...

altre notizie sport...

altre notizie rubriche...

Notizie flash

Rinviato lo spettacolo di Peppe Servillo & Solis String Quartet

AVELLINO, 14 settembre – Lo spettacolo musicale di Peppe Servillo & Solis String Quartet in programma domani (15 settembre), alle 20.30, in corso Vittorio Emanuele ad Avellino è rinviato a data da destinarsi.


Farmacie Avellino Città

Turni dal 9 al 15 settembre 2019 – Servizio continuativo dalle 8.30 alle 20.00 Faretra, via Enrico Capozzi n. 37 (tel.: 0825/31145). Sabato pomeriggio, dalle 16.30 alle 20.00, domenica e festivi dalle 8.30 alle 13.30 e dalle 16.30 alle 20.00, il servizio è Mazzone, Corso Vittorio Emanuele, n.11-13 (tel.: 0825/35907). Il servizio notturno, dalle 20.00 alle 09.00, è assicurato da Lanzara, Corso Vittorio Emanuele n.109 (tel.: 0825/35965).

Turni dal 16 al 22 settembre 2019 – Servizio continuativo dalle 8.30 alle 20.00 Lanzara, Corso Vittorio Emanuele n.109 (tel.: 0825/35965). Sabato pomeriggio, dalle 16.30 alle 20.00, domenica e festivi dalle 8.30 alle 13.30 e dalle 16.30 alle 20.00, il servizio è Mazzone Forte, via Francesco Tedesco 337/339 (tel.: 0825/622244). Il servizio notturno, dalle 20.00 alle 09.00, è assicurato da Forte, via Francesco Tedesco 337/339 (tel.: 0825/622244). Guardia medica, via degli Imbimbo n. 10 - Avellino Telefono: 0825/292013/14/15.

 

Giornale L'Irpinia n.4-5-6-7 del 15 giugno-luglio-agosto 2019

Calcio

Settembre 15, 2019 14

L’Avellino non si ferma più e batte anche il Picerno

in Calcio by Red.
Marcatori: 5’ pt Charpentier, 16’ pt Parisi, 24’ pt Santaniello, 4’ st Di… Continua a leggere...
Settembre 14, 2019 8

Ignoffo: «Con il Picerno l’Avellino in campo per una conferma»

in Calcio by Red.
AVELLINO – “Non serve una partita importante, serve una partita perfetta… Continua a leggere...

Basket

Settembre 03, 2019 25

Sì della Lega al bonifico, la Scandone riparte dalla serie B

in Basket by Franco Marra
AVELLINO – Il via libera alla partecipazione della Scandone al campionato… Continua a leggere...
Settembre 01, 2019 36

Fidejussione o wild card, si decide il destino della Scandone

in Basket by Franco Marra
AVELLINO – Dopo settimane di inutile attesa, di silenzi e di annunci ai… Continua a leggere...

Ciclismo

Giugno 02, 2019 209

Carapaz vince il Giro, Hada primo nella crono finale di Verona

in Ciclismo by Red.
VERONA – Richard Carapaz (Movistar Team) ha vinto il centoduesimo Giro… Continua a leggere...
Giugno 01, 2019 208

Giro d’Italia/Sul Monte Avena vince Bilbao, Carapaz rimane in rosa

in Ciclismo by Red.
CROCE D’AUNE-MONTE AVENA (Belluno) – Il corridore spagnolo Pello Bilbao… Continua a leggere...

Cultura

Settembre 14, 2019 9

Avellino e i bombardamenti del ‘43/Per non dimenticare

in Cultura by Antonio Di Nunno
AVELLINO – «Ma proprio in via Due Principati forse gli alleati cercavano… Continua a leggere...
Settembre 12, 2019 23

È scomparso Fausto Giordano, filologo e studioso del mondo classico

in Cultura by Red.
AVELLINO – Vivo cordoglio in città per la prematura scomparsa di Fausto… Continua a leggere...

Meteo Avellino

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Primo piano - Video

Sezione Video

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com