L’Avellino fa fatica contro l’Ercolano, nel finale a segno Trotta

Giovedì 08 Ottobre 2015 17:11 Red.
Stampa

Nella foto TrottaMarcatore: 47’ st Trotta.

HERCULANEUM –AVELLINO  0-1

HERCULANEUM (4-3-3): Ferrieri (35' st Bencivenga), Falanga (19' st Scognamiglio), Salvati, Di Franco, Albanese; Costantino (11’ st Bifaro), Gatta (1' st Rossi), Polverino; Casonaturale, El Ouazni (40' st Vastarello), Pianese (1' st Carnicelli). A disposizione: Orefice, Caputo, Lavorante, Allocca, Cefariello, Tufano. Allenatore: Squillante.

AVELLINO  pt (4-3-1-2): Offredi; Nitriansky, Rea, Biraschi, Visconti; D’Angelo, Jidayi, Arini; Insigne; Mokulu, Tavano. A disposizione: Frattali, Bianco, Nica, Tutino, Castaldo, Zito, Ligi, Soumarè, Petricciuolo, Giron, D’Attilio, Bastien, Chiosa, Napol, Trotta. Allenatore: Tesser.

AVELLINO st (4-3-1-2): Offredi; Nica, Chiosa, Ligi, Giron; Soumarè, Bastien, Zito; Napol (31' st Tutino); Trotta, Castaldo. A disposizione: Petricciuolo, D'Attilio. Allenatore: Tesser.

Arbitro: Castropignano di Ercolano (Alborelli-Ruocco).

Ammoniti: Insigne, Gatta, D’Angelo, Ligi, Salvati.

Recuperi: 2’ più 3’.

ERCOLANO (Napoli) – Un gol di Trotta messo a segno nei minuti di recupero del secondo tempo decide il test amichevole che l’Avellino di Tesser ha disputato questo pomeriggio allo stadio Solaro di Ercolano, il centro di 60mila abitanti alle falde del Vesuvio, contro l’Herculaneum, formazione militante nel campionato di Eccellenza.

Diciamo subito che la gara ha offerto pochi spunti sul piano del gioco e non sappiamo quali indicazioni l’allenatore Tesser sarà stato in grado di trarre in vista della prossima, impegnativa gara di campionato in programma domenica prossima, alle 15.00, allo stadio Armando Picchi di Livorno. La squadra raggiungerà in serata il ritiro di Paestum mentre sarà ad Avellino sabato mattina per l’allenamento di rifinitura prima della partenza per la Toscana.

Tesser, comunque, sta lavorando innanzi tutto sul piano psicologico per cercare di riportare un po’ serenità e di tranquillità all’interno del gruppo. È chiaro che dovrà poi procedere a delle scelte tecniche per cercare di uscire dal confronto con i labronici con un risultato utile.

Intanto tiene tutti con il fiato sospeso l’evolversi dell’inchiesta da parte della Procura federale diretta da Stefano Palazzi relativa alle partite truccate nello scorso campionato dal Catania. Sotto indagine anche l’incontro Catania-Avellino, terminata con il punteggio di 1-0 per gli etnei, che vedrebbe coinvolti alcuni giocatori irpini “non ancora identificati”.

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 08 Ottobre 2015 20:32 )