Tesser: «Il Pescara tra le prime della classe, noi dobbiamo dare continuità ai nostri risultati»

Giovedì 19 Novembre 2015 14:46 Red.
Stampa

TesserAVELLINO – “Giochiamo contro una delle prime quattro, cinque formazioni di questo campionato che gioca un calcio molto bello, un calcio tecnico, con giocatori di grande qualità davanti ed in mezzo al campo, squadra molto propositiva. Dovremo noi essere molto bravi a fronteggiarli, però mai essere rinunciatari perché dentro le loro qualità tecniche ci può essere qualche spazio che possono lasciare a noi. Guai a rinunciare a pungere”.

Questo, in sintesi, il Tesser-pensiero snocciolato questa mattina, al termine dell’allenamento di rifinitura, nel corso della conferenza stampa svoltasi allo stadio Partenio-Lombardi di presentazione dell’anticipo di domani sera in programma, alle 20.30, allo stadio Adriatico di Pescara.

“Tutte le partite assumono una rilevanza particolare. La classifica di serie B – spiega ancora il tecnico – è di un corto incredibile. Siamo su un limbo molto corto, quindi dare continuità ai risultati diventa fondamentale. La squadra continua a lavorare, l’atteggiamento è sempre stato positivo, siamo migliorati e questo lo dicono i numeri, però dobbiamo continuare su questa strada. Ripeto: ogni partita ha storia a sé. Se riusciremo ad essere corti, reattivi e a ripartire potrebbe essere un’arma a nostro favore. Vedremo sul campo, si fronteggiano due squadre che vogliono superarsi. Ci serve una partita molto attenta, molto concentrati, loro sono una squadra di qualità, noi dobbiamo continuare e sfruttare il momento positivo”.

Poi fa un bilancio sui giocatori a disposizione: “Biraschi e Gavazzi sono a posto, abbiamo da verificare Bastien per un problema alla caviglia, ma siamo fiduciosi di poterlo recuperare. Per motivi familiari ieri ed oggi non si è allenato Arini, ma si dovrebbe aggregare questa sera alla squadra”.

Fatta eccezione per gli indisponibili Ligi, Rea e Tavano sono 22 i convocati per la gara in terra d’Abruzzo: portieri, Frattali, Offredi, Bianco; difensori, Biraschi, Chiosa, Giron, Nica, Nitriansky, Petricciuolo, Visconti; centrocampisti, Arini, Bastien, D’Angelo, D’Attilio, Gavazzi, Jidayi, Zito; attaccanti, Insigne, Mokulu, Napol, Soumarè, Trotta.

Ad arbitrare l’incontro sarà Riccardo Ros di Pordenone che sarà coadiuvato dai guardalinee Lorenzo Gori di Arezzo e Alfonso D'Apice di Parma. Quarto uomo, Daniele Martinelli di Roma 2. Questa le probabili formazioni:

Pescara (4-3-1-2): Fiorillo; Zampano, Fornasier, Zuparic, Crescenzi; Mandragora, Verre, Memushaj; Benali; Lapadula, Caprari. Allenatore: Oddo.

Avellino (4-3-1-2): Frattali; Visconti, Chiosa, Biraschi, Nica; Arini, Jidayi, Giron; Bastien; Mokulu, Trotta. Allenatore: Tesser.