La Scandone non c’è, Cassino domina e vince

Domenica 17 Gennaio 2021 20:40 Franco Marra
Stampa

b_300_220_15593462_0___images_stories_Basket6_scand_casno.jpgAVELLINO – Un’autentica débâcle quella subita dalla Scandone Avellino ad opera della Bpc Virtus Cassino che, al Paladelmauro, ha praticamente dominato la gara dall’inizio alla fine. La squadra di De Gennaro non è mai entrata in partita ed ha dovuto soccombere ai laziali con un umiliante risultato finale di 61-94. In aggiornamento…

Il girone di andata del campionato di basket di serie B si chiude con la peggiore prestazione della Scandone nella stagione. La Virtus Cassino, infatti, passeggia su un’avversaria inesistente, capace di sbagliare tutto, sia in difesa che in attacco, dal primo all’ultimo minuto di gara. Il risultato finale di 61 a 94 non lascia spazio ad altre interpretazioni se non che la Scandone, stasera, non è nemmeno scesa in campo. Nessuno degli undici giocatori schierati da coach De Gennaro è riuscito ad elevarsi dalla mediocrità di una prestazione collettiva da archiviare in fretta. Difesa molle che ha lasciato agli avversari sia libertà di tiro da fuori che di penetrazioni solitarie arrivando al ferro, ma ha concesso anche tanti secondi tiri, perché il tagliafuori è praticamente sconosciuto ai giocatori biancoverdi.

Per non parlare dell’attacco, con tanti passaggi sbagliati, un gioco senza ritmo, fatto di tiri affrettati e fuori equilibrio, con soli sette rimbalzi nell’area avversaria su circa quaranta tiri sbagliati. Con questi numeri, ovviamente, non si va da nessuna parte. Soprattutto contro una squadra che, a dispetto dell’età, ha in pratica giocato con soli cinque giocatori, con Visnjic in campo solo 5’ e Rischia che non è stato schierato da coach Vettese. E, per quanto importante negli equilibri di squadra, non si può attribuire questa assurda défaillance alla sola assenza di capita Riccio, fermato da problemi intestinali.

Partita subito in salita per la Scandone, costretta rincorrere fin dalle prime battute (2/11 al 4’), e mai capace di dimostrare di poter ritornare in partita. Una partita che ha visto una sola squadra in campo, il Cassino, che ha dominato incrementando il distacco minuto dopo minuto. Con questa sconfitta la Scandone resta all’ultimo posto del girone con due punti, preceduta da Pozzuoli e Sant’Antimo con quattro punti, da Cassino, Formia e Luiss Roma a quota sei, da Salerno a otto e dall’imbattuta Rieti, in fuga con quattordici punti. Domenica inizia il girone di ritorno con la trasferta di Formia, corsara a Pozzuoli nell’anticipo di sabato.

Le dichiarazioni di coach De Gennaro: “Per prima cosa chiedo scusa ai tifosi per questa non prestazione della mia squadra, e di conseguenza faccio i complimenti a Cassino che ha giocato una partita solida, giocando molto bene di squadra, muovendo molto bene la palla, trovando sempre situazioni aperte e mai ostacolati dai miei giocatori. Stasera c’è poco da dire, non so cosa sia successo, dovrò esaminare la partita con i ragazzi domani, non ha funzionato niente, non ha funzionato niente di quello che abbiamo preparato in settimana, tutte situazioni che abbiamo allenato non sono state eseguite e questo devo cercare di caprine le motivazioni., Sinceramente faccio fatica a commentare una partita come questa, nella quale non ho avuto nulla da nessuno dei miei. Li ho ruotati tutti cercando di trovare qualcuno che avesse un po’ di energia stasera, ma energia zero sia in attacco che in difesa. Abbiamo forzato tantissimo, abbiamo giocato da soli, cosa che non è nel nostro sistema, ed ancora una volta abbiamo subito tanto a rimbalzo, non riusciamo a fare tagliafuori. Non lo so, stasera è come se le gambe non c’erano per nessuno. Una situazione che devo esaminare con calma, da domani, parlando con ognuno di loro, cercando di capire cosa sia successo stasera. L’unica cosa che mi dispiace è aver chiuso così un girone di andata nonostante un ottimo inizio, perché alla fine giriamo con quattro vittorie e tre sconfitte, una cosa da tener presente. Volevamo vincere con Cassino in casa perché era una partita che se giocata come sappiamo, ce la saremmo potuta giocare fino alla fine. Però il fatto che dalla palla a due non siamo entrati in campo, questa è una cosa che devo assolutamente chiarire con loro”.

Il tabellino del match

SCANDONE AVELLINO - VIRTUS CASSINO 61 - 94

Scandone: Costa 2, Marra 8, Sousa 11, Ani 10, Brunetti 12, Genovese n.e. Monina 5, Mazzarese 2, Marzaioli 4, Mraovic 4, Ragusa 3, Scianguetta. All. De Gennaro.

Virtus: Grilli 26, Fioravanti 15, Rischia n.e. Lestini 29, Di Camillo, Rinaldi, Teghini 15, Rubinetti 4, Visnjic 2, Cusenza 1, Gambelli. All. Vettese.

Arbitri: Guercio e Paglialunga.

Note: parziali 13/30 – 33/61 – 42/76. Usciti per 5 falli: Mazzarese. Tiri liberi: Scandone 7/12, Virtus 8/14. Tiri da due punti: Scandone 18/41, Virtus 25/46. Tiri da tre punti: Scandone 6/22, Virtus 12/25. Rimbalzi: Scandone 35, Virtus 44.

Ultimo aggiornamento ( Domenica 17 Gennaio 2021 22:55 )