Civ Inps, è Simeone il nuovo presidente

Sabato 13 Luglio 2019 19:33 Red.
Stampa

Ermanno SimeoneAVELLINO – Nella riunione del 5 luglio scorso è stato eletto presidente del Civ (Consiglio di indirizzo e vigilanza) Inps Avellino, Ermanno Simeone, rappresentante Cgil, in rappresentanza dei lavoratori dipendenti. È stato eletto vicepresidente Crescenzo Ventre, Confindustria.

È quanto fa sapere in un comunicato unitario Franco Fiordellisi, segretario Cgil Avellino: “È stato fondamentale il ricostituito rapporto unitario tra le oo.ss. che negli ultimi mesi ha portato a tante iniziative, sia nazionali che locali, unitarie. La specificità di questa ritrovata unita sindacale è sulle questioni concrete, dalla mancanza di investimenti per creare lavoro dignitoso, alla richiesta di infrastrutture adeguate e moderne per un paese civile. Altri punti di convergenza unitaria si riscontrano sulla previdenza, sul welfare, per una reale rivisitazione ed adeguamento della legge Forno, in particolare verso i giovani, le donne e sui lavori gravosi”.

“L'Inps – spiega il segretario – è un punto importante è nevralgico per dare risposte ai cittadini esposti a problemi sanitari, a bisogni primari o pensionati, donne, mamme, precari, per questo deve essere realmente al servizio della comunità e del Paese, per questo va governato con efficienza, efficacia così da garantire il futuro”.

Per cui anche nelle sedi periferiche è fondamentale ed importante il momento di confronto e approfondimento, in una fase delicata in cui la politica si dimostra incerta su scelte importanti come la gestione delle strutture pubbliche. Da troppi anni ad Avellino la rotazione era bloccata e questo vuol essere un segnale importante sia da parte delle organizzazioni dei lavoratori ma anche delle associazioni datoriali e autonome che hanno convenuto sulla scelta quale presidente del Civ Inps Avellino dell’avvocato Ermanno Simeone che da anni, come professionista e militante nella Cgil Avellino ha sempre operato per risolvere criticità e difficoltà nel rapporto tra cittadini, patronati con gli enti.

Il nuovo Consiglio di indirizzo e vigilanza dell'Inps si insedia lunedì 15 luglio per avviare prima della chiusura estiva i lavori dello stesso e smaltire pratiche sanitarie e previdenziali così da dare risposte ai cittadini e ai patronati. Il numero dei componenti per l'Inps risulta pari a 15 persone, 3 ministeriali e 12 rappresentanti sei lavoratori dipendenti, degli Autonomi-Commercio e Confindustria.