www.giornalelirpinia.it

    17/11/2018

Storia di Ariano/Per le nuove generazioni la lezione di P. Nicola Flammia

E-mail Stampa PDF

Da sx: Orsogna, Melillo, Covotta e BarraARIANO IRPINO – “Scrivo la storia perché la generazione che sorge alla fine del secolo vegga e tocchi che il secolo XIX non è stato davvero propizio per gli Arianesi. Il secolo passato... fu davvero il secolo d'oro; questo che muore è stato il secolo di ferro. Clero e laicato sono caduti in una specie di sonno catalettico, la situazione economica non è punto felice; se il presente è doloroso l'avvenire potrebbe essere anche più lagrimevole. Per questo fo la storia…perché rifatto l'ambiente che oggi è saturo di acido carbonico e fa sonnecchiare tutti, possano i futuri Arianesi trovarsi meglio di noi. A questo scopo ho composta una storia quasi di nuovo genere”.

È un passo che P. Nicola Flammia (1843-1917) dedica alla Storia di Ariano e che il prof. Francesco Barra, docente di storia moderna presso l’Università degli studi di Salerno, ha ricordato nel corso della sua relazione al convegno organizzato dell’Accademia “Girolamo Angeriano” con il patrocinio del Comune e della  Diocesi di Ariano Irpino-Lacedonia e svoltosi questa sera presso la sala Cineoasi Parzanese.

L’evento è stato sostenuto fortemente da mons. Sergio Melillo, vescovo di  Ariano Irpino-Lacedonia. La città di Ariano Irpino nella persona del sindaco Domenico Gambacorta ha patrocinato gratuitamente l’evento riconoscendo alla figura di Nicola Flammia,  sacerdote, storico e critico letterario, il ruolo di educatore insigne e benefattore della Città, anche per il contributo quale consigliere comunale tra il 1880 fino alla fine del secolo XIX.

Il convegno di studi è stato coordinato da Andrea Covotta vicedirettore del Tg2 della Rai che ha svolto una riflessione sull’opera di Flammia la cui famiglia era originaria di Frigento. Il sindaco Gambacorta ha espresso il plauso perché le celebrazioni per il centenario della morte di Flammia potessero risultare a vantaggio della città e del mondo della cultura.

La relazione, come ricordato, è stata tenuta dallo storico Francesco Barra che ha inquadrato il ruolo positivo tenuto dal padre scolopio arianese al cui merito va ascritta la pubblicazione della Storia di Ariano, edita nel 1893, riconoscendo anche la vivacità culturale e giornalistica svolta, oltre che da Flammia, da Gabriele Grasso, Francesco Lo Parco e Felice Mazza attraverso gli organi di stampa arianesi del tempo. Inevitabile il riferimento alla storia di Ariano di Tommaso Vitale e, per quanto riguarda l’attività didattica del Flammia, al magistero di Francesco De Sanctis.

Il vescovo Melillo, nel suo intervento, ha incoraggiato la comunità ad approfondire nel suo complesso l’opera meritoria pastorale, culturale e storica del Flammia che presenta molti aspetti di attualità per il taglio educativo e formativo delle nuove generazioni.

Chi scrive, infine, nella sua qualità di vicepresidente dell’Accademia “Angeriano”, ha illustrato la figura di Flammia attraverso un ebook-elettronico curato per l’occasione dal titolo “P. Nicola Flammia, l’uomo, il sacerdote, lo storico, il critico”, pubblicato sul sito Calameo e che sarà  distribuito e consultabile on-line. Annunciati il dono alla Diocesi di Ariano di un’operetta originale del Flammia, Novena alla Madonna Immacolata Concezione, che sarà conservata nella sala Parzanese, e la raccolta dei molteplici interventi e studi pubblicati su giornali e riviste specializzate come la Rivista storica del Sannio.

Per chi e perché scriveva la storia P. Nicola Flammia?:  “Io non ho antecedenti, non avrò posteri: la mia famiglia è il mio io; spento il quale tutto è finito. Non dedico l'opera a persone poste sul candelabro, perché nessuno mi ha fatto cavaliere, nessuno mi ha fatto canonico, nessuno mi ha dato un piatto della mensa municipale. Nel mio lavoro non ci è soffio di partigianeria; fortunatamente non ho lasciato a brandelli la mia opinione negli ingranaggi delle fazioni; non ho avuto impieghi, non li ho cercati; dedito da 30 anni alla mia professione d'insegnante ho lavorato e lavoro per l'educazione della gioventù.

Scrivo la storia perché la generazione che sorge alla fine del secolo vegga e tocchi che il secolo XIX non è stato davvero propizio per gli Arianesi. Il secolo passato... fu davvero il secolo d'oro; questo che muore è stato il secolo di ferro. Clero e laicato sono caduti in una specie di sonno catalettico, la situazione economica non è punto felice; se il presente è doloroso l'avvenire potrebbe essere anche più lagrimevole. Per questo fo la storia…perché rifatto l'ambiente che oggi è saturo di acido carbonico e fa sonnecchiare tutti, possano i futuri Arianesi trovarsi meglio di noi. A questo scopo ho composta una storia quasi di nuovo genere”.

Ultimo aggiornamento ( Domenica 19 Agosto 2018 20:04 )  

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Attualità

Novembre 17, 2018 4

Gubitosa: «Ci tagliamo gli stipendi per aiutare le famiglie colpite dal maltempo»

in Attualità by Red.
AVELLINO – "Certa stampa nelle scorse settimane ha messo in dubbio che i portavoce del Movimento 5 Stelle mantenessero il patto con i cittadini sulle restituzioni di parte dei nostri stipendi. Non… Continua a leggere...

Irpinia

Novembre 13, 2018 35

Aias, a Lioni l’incontro dei sindaci dell’Alta Irpinia

in Irpinia by Red.
LIONI – Si è tenuto lo scorso 3 novembre, presso la sala consiliare del Comune di Lioni, un incontro tra i sindaci dei Comuni da cui provengono i pazienti dei centri Aias di Nusco e Calitri, i loro… Continua a leggere...

Cronaca

Novembre 17, 2018 6

Sorpreso in possesso di droga, scatta la segnalazione per un giovane di Ospedaletto

in Cronaca by Red.
OSPEDALETTO D’ALPINOLO – Continua incessante l’opera di prevenzione e repressione in ordine al contrasto di attività illecite legate al fenomeno dell’uso e spaccio di sostanze stupefacenti disposta… Continua a leggere...

Sport

Novembre 17, 2018 5

Graziani: «L’obiettivo è quello di conquistare la vetta»

in Calcio by Red.
AVELLINO – "Io penso che domani dobbiamo essere concentrati, con l'obiettivo di fare la partita e di farla nostra nel migliore dei modi possibili. Non si tratta di un risveglio delle coscienze, penso… Continua a leggere...

Rubriche

Novembre 17, 2018 33

L’occhio sulla città/Piccole cose grandi polemiche

in La Lettera by Antonio Fusco
AVELLINO – In un momento storico in cui si avverte la generalizzata tendenza a fare piccole cose ma grandi polemiche, l’occhio di questa settimana guarda ad una recente polemica nazionale che ha… Continua a leggere...

altre notizie rubriche...

Novembre 10, 2018 80

L’occhio sulla città/Adotta un’aiuola

in La Lettera by Antonio Fusco
Novembre 03, 2018 120

L’occhio sulla città/Ex Moscati, sarà la volta buona?

in La Lettera by Antonio Fusco
Ottobre 27, 2018 121

L’occhio sulla città/Le occasioni del Sud

in La Lettera by Antonio Fusco

Notizie flash

Qualcosa non ha funzionato, al Cimarosa lo spettacolo di Vernicefresca

AVELLINO, 13 novembre - Per la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, che ricorre il 25 novembre, la compagnia teatrale Vernicefresca Teatro   ha scelto di mettere in scena presso l'auditorium del Conservatorio Domenico Cimarosa lo spettacolo "Qualcosa non ha funzionato". Lo spettacolo sarà rappresentato il 21 novembre in 3 repliche di cui due la mattina, alle ore 9.30 e alle ore 11.30, esclusivamente per gli studenti, la terza la sera, alle ore 20.30, aperta ad un pubblico di adulti.


Farmacie Avellino Città

Turni dal 12 al 18 novembre 2018 – Servizio continuativo dalle 8.30 alle 20.00 Giliberti, Largo Ferriera, 9/11 (tel.: 0825/74890/91). Sabato pomeriggio, dalle 16.30 alle 20.00, domenica e festivi dalle 8.30 alle 13.30 e dalle 16.30 alle 20.00, il servizio è assicurato anche da Amodeo, via Tagliamento 42/44 (tel.: 0825/36917). Il servizio notturno, dalle 20.00 alle 09.00, è assicurato da Amodeo, via Tagliamento 42/44 (tel.: 0825/36917). Guardia medica, via degli Imbimbo n. 10 - Avellino Telefono: 0825/292013/14/15.

 

 

Giornale L'Irpinia n.13-14-15 del 15 settembre - 13 ottobre 2018

Calcio

Novembre 17, 2018 5

Graziani: «L’obiettivo è quello di conquistare la vetta»

in Calcio by Red.
AVELLINO – "Io penso che domani dobbiamo essere concentrati, con… Continua a leggere...
Novembre 14, 2018 26

L’Avellino non c’è, l’Aprilia ha vita facile e vince

in Calcio by Red.
Marcatori: 23' pt Corvia, 46' pt La Penna, 4' st Ciotola APRILIA-AVELLINO… Continua a leggere...

Basket

Novembre 16, 2018 22

Vucinic: «Reggio si è rinforzata, gara dura e difficile»

in Basket by Franco Marra
AVELLINO – “Contro Reggio sarà una partita importante, difficile per tanti… Continua a leggere...
Novembre 14, 2018 23

Champions League/La Sidigas batte Le Mans e va in testa nel proprio girone

in Basket by Franco Marra
LE MANS – Sesto successo, nelle ultime sette partite, per la Sidigas… Continua a leggere...

Ciclismo

Ottobre 13, 2018 91

Pinot batte Nibali e vince anche il Lombardia

in Ciclismo by Red.
COMO – Il corridore francese Thibaut Pinot (Groupama - Fdj) ha vinto in… Continua a leggere...
Ottobre 10, 2018 107

Milano-Torino, Pinot primo a Superga

in Ciclismo by Red.
TORINO – Il corridore francese Thibaut Pinot (Groupama - Fdj) ha vinto in… Continua a leggere...

Cultura

Novembre 16, 2018 6

L’Irpinia ricorda Pasquale Stiso, il sindaco-poeta di Andretta

in Cultura by Red.
ANDRETTA – L’Irpinia ricorda Pasquale Stiso, il poeta-sindaco di Andretta,… Continua a leggere...
Novembre 15, 2018 15

Un libro sulla famiglia di Giuseppe Moscati, il medico santo di Serino

in Cultura by Red.
SERINO – In occasione della memoria liturgica di San Giuseppe Moscati del… Continua a leggere...

Meteo Avellino

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Primo piano - Video

Sezione Video

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com