www.giornalelirpinia.it

    25/02/2018

Summonte tra i borghi più belli d’Italia. Giuditta: «Sviluppo e turismo insieme»

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Irpinia9_summon_t_e.jpgSUMMONTE – “Il riconoscimento del nostro paese tra i “Borghi più belli d’Italia” rappresenta per noi un motivo di grande orgoglio. È un risultato che premia l’impegno strategico che abbiamo messo in campo in questi anni e che vede Summonte proiettato in una nuova dimensione di valorizzazione socio-economica e turistico ambientale. Il coinvolgimento delle attività produttive e dell’intera comunità di Summonte in questo prestigioso traguardo è fondamentale. Si tratta di un segno identitario del nostro Comune che, con la consegna ufficiale della bandiera, entra a pieno titolo tra “I borghi più belli d’Italia”. Questo è solo l’inizio! Il lavoro sinergico tra istituzioni e commercianti è fondamentale al fine di innescare un sano e proficuo processo di sviluppo turistico. Vi comunico inoltre che il ministro Franceschini ha firmato il decreto di Istituzione del distretto turistico Partenio che da oggi può operare a pieno titolo.”

In queste parole la soddisfazione del sindaco di Summonte, Pasquale Giuditta, alla cerimonia di consegna della bandiera di uno dei borghi più belli d’Italia svoltasi presso il centro congressi “Don Alberto De Simone”  e che ha visto la partecipazione, oltre che di un folto pubblico, del prefetto di Avellino Maria Tirone, del comandante dei carabinieri Cagnazzo con il suo vice, dell’abate di Montevergine Riccardo Luca Guariglia, di padre Andrea Davide Cardin, di sindaci ed amministratori del comprensorio del Partenio. Presenti altresì all’evento il sottosegretario ai Beni culturali e al turismo Dorina Bianchi, la presidente del Consiglio regionale della Campania Rosetta D’Amelio,  il direttore della Reggia di Caserta Mauro Felicori.

“Un riconoscimento importante per Summonte che entra nella rete dei Borghi più belli d’Italia. Un successo meritato e significativo. Inizia un percorso importante per questo borgo dell’Irpinia che – ha spiegato il sottosegretario Dorina Bianchi – conquista a pieno titolo questo attestato con il suo ricco e prestigioso territorio dal punto di vista culturale, storico, naturalistico ed enogastronomico. L’importanza dell’enogastronomia è fondamentale per i borghi e il 2018 sarà proprio l’anno dedicato al cibo. Sono numerose le potenzialità di Summonte che possono avere importanti ricadute dal punto di vista economico. Il  buon lavoro del sindaco Giuditta è stato premiato”.

“Un grande riconoscimento per Summonte e per Pasquale Giuditta - ha dichiarato il presidente del Consiglio regionale della Campania – La rete degli amministratori locali può essere la risposta del terzo millennio. Dobbiamo porre l’attenzione sui giovani e sui finanziamenti ad essi dedicati come i Psr e i fondi destinati ai ragazzi over 35. Il nostro obiettivo è  sviluppare e fare rete. Abbiamo tutte le carte in regola e possiamo farlo”.

“La Reggia di Caserta – ha infine sottolineato il direttore Mauro Felicori –  intende attivare e promuovere una rete turistica in ambito regionale che comprenda anche località solitamente non inserite nei principali itinerari di visita,   ma che per il loro interesse dal punto di vista culturale, artistico e paesaggistico meritano di essere conosciute e valorizzate. Accogliamo con soddisfazione e entusiasmo l’iscrizione di Summonte nella lista dei Borghi più bell’Italia”.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com