www.giornalelirpinia.it

    23/06/2018

La Fiera di Venticano ha 41 anni. La denuncia: «Ma dove sono le istituzioni?»

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Irpinia9_ventic_fiera.jpgVENTICANO - Una vetrina per il territorio e un'opportunità di sviluppo, quest'anno affiancate dal coinvolgente entusiasmo di Luca Abete e del suo tour #NonCiFermaNessuno. Ma anche una nota polemica per l'assenza delle istituzioni. È questo il quadro che – si legge in un comunicato – emerge dalla conferenza stampa di presentazione della 41° edizione della Fiera Campionaria di Venticano (21-26 aprile 2018) tenuta stamane presso il chiostro del Palazzo Rachelina Ambrosini, sede dell'omonima fondazione nel centro della Media Valle del Calore.

Gli intervenuti, moderati dal giornalista Andrea Festa, hanno tutti sottolineato il ruolo e la funzione non soltanto economica che l'evento ricopre nell'intero Centro-Sud Italia. “Basti pensare che siamo la seconda fiera in Campania per importanza ed estensione, dopo la Mostra d'Oltremare di Napoli. Lo dimostrano gli oltre duecento espositori provenienti da tutta Italia”, ha affermato Luigi Villani, presidente della Pro Loco venticanese, ente organizzatore dell'evento che quest'anno dà spazio ai settori di agricoltura, industria, artigianato, vivaistica, alimentazione, elettrodomestici, elettronica, oltre al salone della sposa, al salone dell'arredamento e al giardino delle meraviglie. “Grazie alla nostra organizzazione di base, alla rinnovata sinergia con l'amministrazione comunale e al contributo dei nostri sponsor – ha aggiunto Villani – siamo in controtendenza rispetto ad altre manifestazioni simili che chiudono i battenti”.

Proprio la parte istituzionale presente al tavolo, il primo cittadino di Venticano Luigi De Nisco, ha puntato il dito nei confronti dell'assenza degli enti sopracomunali: “Il nostro quartiere fieristico ha necessità di una rivisitazione e del completamento di alcune parti,  ha affermato De Nisco, all'ottava inaugurazione da fascia tricolore: stiamo cercando di intercettare alcuni fondi, ma da soli non abbiamo grandi margini di manovra. I governanti dovrebbero prendere a cuore questa manifestazione, ma nonostante le nostre sollecitazioni, non abbiamo ottenuto risultati. Anzi posso dire che soltanto il presidente della Provincia ha prestato ascolto alle nostre istanze”.

Una posizione, quella del sindaco De Nisco, che però non ha tolto spazio all'importanza della manifestazione per tutto il territorio irpino. “Le aree interne hanno conservato intatto un grande senso di solidarietà – ha affermato Giuseppe Silvestri, presidente dell'Unpli – e il grande merito di eventi come questo è quello di mettere al centro la persona, che è il vero fulcro dello sviluppo economico”.

Grande curiosità, naturalmente, intorno alla figura di Luca Abete, inviato di punta del celebre tg satirico di Canale 5 “Striscia la Notizia” e che il prossimo 23 aprile porterà in Irpinia, proprio in Fiera, la prima tappa irpina del suo tour motivazionale #NonCiFermaNessuno. “Sono nato in Irpinia e cresciuto in Irpinia. Sono legatissimo alla mia terra – ha affermato Abete – che magari per molti non ha un grande valore. Per questo giro le scuole con il mio tour: voglio dire ai ragazzi che non ci ferma nessuno se facciamo il nostro dovere, se facciamo le cose per bene, se lottiamo per dare dignità ai nostri sogni. Non bisogna arrendersi davanti alle difficoltà, ma battagliare duramente per ricostruire il tessuto sociale che serve a riscattare la nostra terra. E vetrine come questa della Fiera di Venticano è ciò di cui abbiamo bisogno per risollevarci”.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com