www.giornalelirpinia.it

    17/11/2018

Opere d’arte recuperate dai carabinieri, inaugurata la mostra a Montevergine

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Carabinieri9_mostra_montver.jpgMONTEVERGINE – Alle ore 12.00 di oggi, presso le sale del Museo dell’abbazia di Montevergine, alla presenza dell’abate Riccardo Luca Guariglia, del procuratore della Repubblica di Isernia, Paolo Albano, del comandante dei carabinieri per la Tutela del patrimonio culturale (Tpc), generale di brigata Fabrizio Parrulli, è stata inaugurata un’esposizione di beni d’arte, promossa dall’abbazia di Montevergine, in collaborazione con il comando carabinieri Tutela patrimonio culturale ed il ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo.

Durante la mostra sarà possibile ammirare importantissime opere riconducibili alla storia dell’abbazia e nel contempo una selezione di beni recuperati nel corso dell’operazione denominata “Start-Up”, condotta dal nucleo carabinieri Tpc di Napoli, coordinata dalla Procura della Repubblica di Isernia, finalizzata alla disarticolazione di un sodalizio criminale, operante in varie regioni italiane, dedito al furto ed al traffico illecito di beni culturali di natura ecclesiastica che ha permesso di sequestrare numerosi oggetti di culto asportati da chiese e abitazioni private.

Parte di questi manufatti – si legge in un comunicato – è stata già stati restituita ai legittimi proprietari mentre per le 130 opere di natura liturgica (reliquiari, ostensori, calici, crocifissi ecc) esposte non è stata ancora accertata la provenienza. In questo modo l’evento odierno permetterà, altresì, di coadiuvare gli organi investigativi ad appurare la loro originaria collocazione.

L’evento avvalora, altresì, l’importanza dell’opera di sensibilizzazione che le articolazioni di questo comando quotidianamente compiono con i responsabili degli uffici diocesani, anche attraverso la divulgazione, ai parroci, della pubblicazione “Linee guida per la tutela dei beni culturali ccclesiastici”, realizzata da questo comando nel 2014 unitamente alla Conferenza episcopale italiana.

Il documento oltre a contenere consigli pratici per la difesa dei beni chiesastici da eventi predatori, diffonde e valorizza le iniziative di catalogazione e censimento dei beni delle diocesi che, con grande impegno, stanno conducendo in ordine al proprio patrimonio culturale.

La mostra temporanea sarà aperta al pubblico dal 7 luglio 2018, ore 09:30-12:30 e 15:00 - 18:00 (dal lunedì al venerdì), mentre sabato e domenica l’apertura diurna sarà fino alle 13:00.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Chime

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com